Vivere la casa con il Feng shui


Arredamento, esposizione, colori…ecco le regole per abitare la propria casa in armonia e benessere
Vivere la casa con il Feng shui

Il Feng Shui, l’antica disciplina orientale ispirata al Taoismo, ha varcato già da decenni i confini dell’Occidente ed è entrato a pieno titolo anche nelle linee guida di quella branca dell’Interior Design che fa dell’armonia e del benessere psico-fisico gli elementi essenziali per arredare casa.

"Vivere in armonia con il mondo e con il proprio ambiente". Questo il principio di una filosofia che detta le regole del vivere nel benessere attraverso un uso sapiente dei colori e delle forme dell’arredo, attraverso lo studio dei punti cardinali e della scelta dei materiali. Il tutto deve essere armonizzato e organizzato in maniera da creare flussi di energia positiva e da allontanare quella negativa.

Le regole non sono molte. Ciò non significa che sia semplice applicarle. Ma fortunatamente sono molti, oggi, gli architetti e gli interior designer che si sono avvicinati al feng shui e che ne sanno mettere in pratica i dettami in modo sapiente e armonico.

Una delle prime indicazioni del feng shui è la simmetria e la regolarità della piantina dell’appartamento che deve essere preferibilmente quadrata o rettangolare. Non deve presentare angoli troppo sporgenti o troppo appuntiti. La geometria semplice della casa influisce sulla sua capacità di generare e trattenere i flussi energetici positivi. Importanza vitale è data poi alla disposizione delle stanze, che deve basarsi sull’orientamento dei punti cardinali. In base ad essi vanno adibiti i locali: il nord e l’ovest emanano influssi tranquillizzanti, l’est di crescita e il sud di creatività e attività.

Anche i colori delle pareti sono un elemento fondamentale nella creazione dell’armonia domestica da associare in maniera univoca all’esposizione. Ecco che allora i colori caldi (rosso, arancione...) si prestano per gli ambienti orientati a sud mentre i colori freddi (blu, azzurro...) sono più indicati per le zone della casa che puntano a nord. A est sarebbe preferibile l’uso del colore verde, il bianco a ovest.

Anche l’arredamento ha le sue regole. In generale è indicato arredare casa con complementi dalla forma semplice, rettangolare o quadrata, preferibilmente con gli angoli arrotondati. Ad esempio, il divano deve essere rettangolare e non a "L", con ampi braccioli. Per il tavolo del soggiorno è prediletta, invece, la forma rotonda, indice di una maggiore socializzazione. Banditi dall’ingresso di casa elementi come colonne o specchi, accusati di ostruire l’ingresso e la circolazione dell’energia...Anche la disposizione dei mobili è studiata in base alla collocazione di porte e finestre: se il divano non va posto di fronte alle finestre, il letto deve essere disposto in modo da rispettare l’orientamento a est...

Un presupposto di base che permea tutta la filosofia dell’arredare feng shui è l’eliminazione del superfluo: ogni oggetto, complemento o suppellettile inutile e ingombrante è solo di ostacolo allo scorrimento dell’energia vitale in casa e perciò va accantonato. Non è, però, superfluo l’affidarsi a un architetto o un interior designer. In questa caso potrebbe essere il fai da te ad ostacolare la giusta energia...

Articolo del:

I professionisti più vicini a te in Architettura e design