Richiedi una consulenza in studio gratuita!

4.0 in azienda: una scelta lungimirante e vincente


L'universo 4.0 è ancora oggi poco conosciuto e sfruttato dalle aziende. I consulenti Acanto vi spiegano perché puntare sull'innovazione è la scelta vincente
4.0 in azienda: una scelta lungimirante e vincente

 

 

 

 

 

 

 

 

1. In cosa consiste Industria 4.0?

Industria 4.0 concretizza la possibilità di automatizzare la produzione, permettendo la comunicazione tra macchine fino ad oggi puramente dedicate all’attività produttiva.

Si introduce così il concetto di intelligenza in macchine che fino a ieri erano pensate, progettate ed utilizzate in un’unica modalità standard. In parole semplici, Industria 4.0 rende particolarmente efficiente la produzione aziendale: ci permette di connettere il sistema produttivo per una serie di scopi di cui ancora stiamo finendo di capire la portata, l'evoluzione e la potenzialità.

A tutti gli effetti, ci troviamo di fronte ad una nuova rivoluzione industriale.

 


2. I vantaggi di Industria 4.0

Gli scopi principali per cui implementare il 4.0 in azienda sono sostanzialmente tre:

1.    aumento della flessibilità;

2.    passaggio dal know how personale al know-how aziendale;

3.    centralizzazione dei protocolli di lavoro delle macchine.

 


2.1. Aumento della flessibilità

Con flessibilità intendiamo il numero di operazioni che una determinata macchina o linea di produzione riesce ad eseguire nel tempo, ma anche quanto rapidamente tale linea possa essere riconvertita ad usi diversi.

>> Maggiore è la flessibilità, minore sarà il tempo che la modifica comporta e, quindi, costa all’azienda.

Questa caratteristica può essere massimizzata grazie all’esecuzione da remoto, concetto che aggiunge un ulteriore valore al termine flessibilità, perché permette di centralizzare la configurazione delle macchine e, quindi, il monitoraggio del loro lavoro.

La conseguenza immediata? L’aumento della produzione, soprattutto attraverso la riduzione degli sprechi e del tempo necessario per eseguire le operazioni. Un passaggio chiave per affacciarsi sul mercato globale in maniera competitiva.

 


2.2. Dal know-how personale al know-how aziendale

Fino ad oggi, ad occuparsi di configurazione e funzionamento delle macchine sono sempre stati operatori umani, persone addette alla programmazione e al controllo delle linee produttive. Queste figure tendono a diventare un’entità unica con i macchinari che controllano, finendo con l’acquisire un know-how preziosissimo e cruciale per l’azienda nel suo insieme.

>> Spostare il controllo della produzione al dialogo diretto tra macchine e sistema informativo equivale a spostare questa risorsa chiave all’interno della struttura aziendale.

Mentre prima era il singolo a sapere, ora va istruito il sistema azienda, perché sappia come lavorano le singole macchine e possa coordinarle, programmarle, armonizzarle tra loro, a prescindere dalla presenza di un individuo specifico.

 


2.3. Centralizzazione dei protocolli di lavoro delle macchine

Spieghiamo questo passaggio con un esempio pratico, fornito da un cliente del territorio.

L’azienda in esempio, impegnata nella lavorazione di molti prodotti diversi e tra loro non facilmente distinguibili, aveva la necessità di integrare un marcatore laser – già in uso – con tecnologia 4.0.

I pezzi prodotti, poco diversi tra loro, dovevano essere marcati in modo univoco con le numerose e precisissime indicazioni fino ad allora conosciute e demandate al settore produttivo aziendale. L’integrazione, in questo caso, si è rivelata molto delicata e complessa, poiché i risvolti della connessione tra macchina e sistema informativo aziendale erano cruciali.

La raccolta di tutte le informazioni richieste era sino ad allora delegata alla capacità lavorativa del singolo operatore, incaricato di ricordare e compilare la documentazione necessaria.

Un notevole spreco di tempo e una aumentata possibilità di errore per l’azienda!

Oggi, con il nuovo sistema automatizzato, le informazioni vengono fornite direttamente dal sistema informativo alla macchina laser. Un vantaggio immediato? La netta riduzione di tempo/uomo della lavorazione e la minimizzazione del rischio di errore.

 


3. Industria 4.0: una sfida enorme

Si tratta dunque di un'innovazione stravolgente, che troppo spesso le aziende non sono preparate ad affrontare.

Affidarsi al giusto consulente è il primo passo per cogliere in tempo l'importanza di questa rivoluzione e poter competere sul mercato globale.

La lungimiranza premierà le aziende con benefici nel tempo sempre più apprezzabili.

Vantaggi che si moltiplicheranno negli anni diventando patrimonio di conoscenza e, di conseguenza, competitività aziendale.

Studiando in maniera personalizzata come affrontare la sfida del 4.0, ciascuna azienda può scrivere un nuovo capitolo della propria storia e imparare a produrre la propria efficienza.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Consulenza aziendale, chi ha paura del DSCR?

Come adeguarsi alla nuova normativa sulla Crisi d’Impresa? Il CNDCEC ha individuato un indice dal nome inquietante: il DSCR. Vediamo insieme di cosa si tratta

Continua

Consulenza aziendale: come si calcola il DSCR? (Parte 1)

DSCR: un indice dal nome minaccioso, ma in grado di dirci velocemente se la nostra azienda disponga di sufficiente liquidità. Vediamo come calcolarlo in pochi step!

Continua

Consulenza aziendale: come si calcola il DSCR? (Parte 2)

Una volta capito come calcolare il DSCR, facciamo un ultimo passo in avanti costruendo il Rendiconto Finanziario previsionale

Continua

Come costruire il Rendiconto Finanziario previsionale?

Il Rendiconto Finanziario previsionale si può calcolare in due modi: diretto o indiretto. Vediamo come fare

Continua

Finalmente, ecco pronto il DSCR!

Dopo aver analizzato i due metodi per calcolare il Rendiconto Finanziario Previsionale nello specifico siamo pronti per calcolare correttamente il DSCR

Continua

Crisi ed equity al tempo del Covid-19

La crisi economica, generata dall’emergenza sanitaria Covid-19, penalizza le scelte guidate dalla filosofia del "just in time"

Continua

Invoice trading o anticipo fatture: uno dei 4 grandi strumenti di fina

Affidarsi solo alle banche può essere un limite. L'Invoice trading o anticipo fatture è uno dei 4 grandi strumenti di finanza alternativa da analizzare

Continua

Dopo l'Invoice Trading, altri tre strumenti di finanziamento alternativo alle banche

Pro e contro di tre strumenti di finanziamento alternativo: Equity crowfunding, Minibond e Basket Bond. Prima di scegliere, meglio affidarsi a consulenti competenti

Continua

Smart Working: pregi e difetti del lavoro agile

Smart Working e telelavoro: le differenze sono molte. Pregi e difetti del lavoro agile, per un utilizzo consapevole di un nuovo paradigma lavorativo.

Continua