Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Seguire le proprie passioni? Non è mai troppo tardi!


Seguite sempre le vostre passioni anche se sembra che non vi portino da nessuna parte!
Seguire le proprie passioni? Non è mai troppo tardi!

Da piccola guardavo speso la televisione e mi piacevano molto i musical, mi piaceva cantare e ballare…
Ma il mio corpo era un po’ rigido, non ero molto coordinata e non riuscivo a fare la spaccata, e questo mi faceva sentire a disagio; la mia voce, inoltre, non era molto intonata e poi mi vergognavo tantissimo quando ballavo, ero molto insicura di me, così pensai che il balletto classico o il musical non facevano per me.

C’erano, però, altri tipi di danze, così, già alle elementari mi iscrissi a un corso di ballo di danze tradizionali peruviane: mio padre quel giorno aveva da fare e così accompagnò me e mia sorella lasciandoci all’ingresso della scuola. Era la seconda lezione del corso e tutte avevano già gli indumenti adatti, mentre noi avevamo addosso i nostri vestiti di tutti i giorni e io mi vergognai tantissimo. Quando tornai a casa, chiesi a mia mamma se tra i suoi vestiti avesse qualcosa per il mio corso, però, non aveva niente e così decisi di non andare più perché non avevo i vestiti adatti.

Questo, però, non mi fermò del tutto perché, anche se non frequentavo il corso, a casa non dovevo mettere un vestito adatto a quello che stavo ballando e quindi ballavo lo stesso da sola. Guardando MTV, mi immaginavo che ero anch’io una brava ballerina e anche una brava cantante.

Diventata adolescente mi si presentò la chance di ballare in un gruppo. Dopo aver preparato diverse coreografie, alla fine dell’anno scolastico l’insegnante ci propose di voler rendere la cosa un po’ più intensa creando una piccola compagnia di ballo. Io, ovviamente, avrei voluto dire di sì subito, ma ero minorenne, così dovetti chiedere prima a mio padre che mi disse subito un NO tondo, perché chi sa dove ci avrebbero portato a fare i balletti, ma soprattutto mi disse che era un mestiere visto male. Così mi venne impedito di ballare e accantonai questa mia idea.

Poco dopo iniziai a studiare all’università, che era la cosa più importante per mio padre, ma dopo la sua morte mi trasferì in Italia dove terminai i miei studi all’università per onorare la sua memoria.

Quando finalmente ebbi un po’ di tempo per me, risentii la voglia e il piacere di imparare a ballare: mi iscrissi a un corso di salsa caraibica insieme al mio ragazzo di allora, ma il tutto durò solo il tempo della nostra relazione. Quando ci lasciammo, ormai le coppie per il ballo si erano fatte e così decisi di lasciare ancora questo mio desiderio per un’altra occasione. Passarono altri due anni frequentando diverse scuole, ma smettendo di andare ogni volta che non trovavo il partner adatto. Ormai ero delusa non trovando con chi ballare e così, dopo il matrimonio, smisi nuovamente di pensare al ballo, ma quando c’è la scintilla è difficile spegnerla…

Decisi ancora una volta di riprendere a ballare, prima in corsi di sole donne - dove io ero una tra le più grandi - poi cercando una scuola vicino alla mia nuova casa. Finalmente, sulla soglia dei 41 anni, trovai il partner giusto che aveva voglia di ballare, imparare e di buttarsi e un gruppo di persone adulte dove sono una delle ballerine più giovani!

Ormai credevo di non riuscire a trovare qualcuno bravo con cui ballare e migliorare; non so dove arriveremo, ma io adoro le sfide. Con il mio partner di ballo abbiamo iniziato a partecipare a una gara, arrivando terzi. Abbiamo capito che siamo solo all’inizio, che la strada sarà lunga, ma questo inizio ci sta piacendo molto e, soprattutto, mi dà la carica per andare avanti e non mollare mai nelle cose in cui credo e a cui tengo.

A volte il destino sembra allontanarci dalle strade che vorremmo percorrere, ma adesso so che vuole metterci alla prova per vedere quanto siamo determinati e sicuri su ciò che veramente vogliamo!

Se l’avete capito, non mollate Mai!

Seguite sempre le vostre passioni, anche se sembra che non vi portino da nessuna parte!

 

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Il professionista emotivamente competente

Hai mai pensato che la conoscenza delle proprie emozioni, e il sentire quanto sente l’altro, sono abilità molto utili nel lavoro?

Continua

Obiettivi, Focus, Emozioni

Tre parole chiave che cooperano tra loro

Continua

Professionista e Sindrome del sacrificio

Sindrome del sacrificio, cosa c’entra con il professionista?

Continua

Ottimismo e schemi mentali

E' meglio essere ottimisti e avere torto piuttosto che pessimisti e avere ragione (Albert Einstein)

Continua

Conosci te stesso, riconosci le tue potenzialità

Riconoscendo le nostre potenzialità, il lavoro può diventare meno noioso e stressante. Scopri come!

Continua

Schemi ripetitivi ed emozioni?

Sì, perché quando le nostre emozioni sono forti e inaspettate si legano ai nostri ricordi

Continua

Superare l’ansia di parlare in pubblico

Quando i trucchetti per parlare in pubblico non bastano...

Continua

La stessa persona!?

Quando i nostri ruoli diventano rigidi, ci dimentichiamo di noi stessi

Continua

Vivere senza stress? È possibile con la tecnica del FastReset

FastReset, accettiamo di avere un problema di stress e serviamoci degli strumenti per affrontarlo

Continua

Una Leadership riconosciuta e condivisa

Oggi vorrei iniziare con una storia che parla di fiducia reciproca in un gruppo coeso

Continua

Avete già in mente il vostro "Obiettivo 2019"?

Se ancora non avete definito il vostro obiettivo per questo anno, questo articolo è per voi!

Continua

Come diventare life coach

Voglio raccontarvi la mia esperienza e il perchè sono diventata coach

Continua

Smetti di mangiare peperoncini e sii felice!

Vi racconto una storia sulla felicità che ho sentito in una conferenza di Alejandro Jodorowsky

Continua

Alla ricerca di riconoscimento

Vi voglio raccontare una storia che ho letto su un libro di Jorge Bucay, che parla di quando desideriamo il riconoscimento dagli altri

Continua

Ennesimo fallimento in amore? Prova e riprova, e niente!

Non capisci cosa succede! I tuoi uomini sono sempre tutti sbagliati! Ti fai domande del tipo: quale sarà stato il mio errore questa volta?

Continua

Gli errori non ti fermano, ti fortificano

L’unica cosa che può veramente fermati sei tu! O, meglio, sono le tue emozioni a fermarti

Continua

Basta sentirsi Vittima!

Fin da piccola ho sempre visto lontana mia madre, aveva litigato con mio padre per colpa nostra (parlo in plurale perché ho una sorella gemella)

Continua

L’uomo perfetto esiste?

Fin da quando siamo piccole, a noi donne viene raccontata la storia del principe azzurro

Continua

Il primo bacio non si scorda mai...ma tu puoi cambiare!

Esistono tecniche molto semplici che ti permettono di cambiare i tuoi schemi mentali e non funzionali in amore

Continua

Don’t touch my men! Gelosa io? NO…

Esistono tecniche molto semplici che ti permettono di cambiare i tuoi schemi e di gestire la gelosia

Continua

Non saper prendere una decisione può derivare da una scarsa fiducia in se stessi

Attraverso un lavoro su se stessi è possibile rimuovere gli ostacoli che impediscono di prendere in mano la propria vita

Continua

Io sono una brava ragazza! Io evito di litigare.

Era questo ciò che mi dicevo sempre, ogni volta che avrei invece voluto affrontare qualcuno.

Continua