Abolizione della scheda carburanti


Nuove modalità di pagamento acquisto carburanti. Abolizione della scheda carburanti.
Fatturazione elettronica degli acquisti di carburanti
Abolizione della scheda carburanti
Il comma 922, art. 1, della Legge di Bilancio 2018 ha previsto importanti novità per la deducibilità dei costi per carburante: a partire dal 1° luglio 2018, infatti, per i soggetti titolari di partita iva, la deduzione delle spese per carburante potrà essere legittimamente operata solo se tali acquisti saranno effettuati mediante carte di credito, carte di debito o carte prepagate.
A fianco a questa nuova modalità, a partire dalla stessa data, per le cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori, sarà obbligatoria, da parte del cedente, l’emissione della fattura elettronica.
A seguito di tale disposizione, la scheda carburante risulta abolita e l’unico documento valido, ai fini della deduzione del costo sostenuto e della detrazione dell’iva, rimane la fattura elettronica emessa del benzinaio.
Per essere pronti al nuovo adempimento, si consiglia ai titolari di partita iva, interessati da questa disposizione, di attivare una carta di credito dedicata esclusivamente al pagamento del rifornimento di carburante, e/o un’utenza della compagnia petrolifera presso i cui distributori ci si rifornisce, al fine di ottenere a fine mese la fattura riepilogativa, che sarà solo elettronica a partire dal prossimo 1° luglio.

Dott.ssa Paola Luretti

L & B Consulting - Commercialisti Associati & Partners

Articolo del:


di Paola Luretti

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse