Agevolazioni per l'internazionalizzazione


Il Ministero dello Sviluppo Economico ha varato una serie di misure per favorire l’internazionalizzazione delle imprese
Agevolazioni per l'internazionalizzazione
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha varato una serie di misure per favorire l’internazionalizzazione delle imprese gestite da SIMEST, società del Gruppo Cassa depositi e prestiti.

In tutte queste misure l’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso agevolato, pari al 10% del tasso di riferimento di cui alla normativa comunitaria (attualmente circa 0,8%) con un periodo di preammortamento molto lungo.

Ø Partecipazione a Fiere, Mostre e Missioni di Sistema
L’agevolazione mira ad incentivare la partecipazione a più fiere/mostre sui mercati extra UE. Sono incluse le missioni di sistema promosse da MISE e MAECI e organizzate da ICE - Agenzia, Confindustria e altre istituzioni e associazioni di categoria.
Le spese ammissibili al finanziamento sono le spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione alla fiera/mostra, sostenute nel periodo di realizzazione del programma, che decorre dalla data di presentazione della domanda stessa e termina 12 mesi dopo la data di stipula del contratto di finanziamento.
Il finanziamento a tasso agevolato può coprire fino al 100% delle spese preventivate (per un massimo di 100.000 euro e fino al 10% dei ricavi dell'ultimo esercizio); la durata del finanziamento è di 3,5 anni di cui 18 mesi di preammortamento.

Ø Finanziamenti per apertura strutture commerciali in paesi extra UE
Le iniziative finanziabili riguardano i programmi d’investimento finalizzati al lancio e alla diffusione di beni e servizi prodotti in Italia oppure prodotti in altri paesi ma con marchio di imprese italiane, attraverso l’apertura di strutture che garantiscano la presenza stabile nei mercati di riferimento quali uffici, showroom, magazzini, un solo negozio o corner. Tali strutture possono essere gestiti direttamente dall’impresa richiedente o da un soggetto terzo, tramite apposito contratto.
Le spese ammissibili al finanziamento sono:
spese di funzionamento (locali, loro allestimento, personale ecc.)spese per attività promozionali (formazione, consulenze mostre e fiere, ecc.)spese per interventi vari (30% forfettario della somma delle spese precedenti).
Le spese sono finanziabili dalla data di arrivo della domanda di finanziamento a SIMEST, fino a 2 anni dopo la data di stipula del contratto di finanziamento (periodo di realizzazione).
Il finanziamento può coprire fino al 100% dell'importo delle spese ma non può superare il limite del 25% dei ricavi medi degli ultimi 3 esercizi fino ad un importo massimo di 2,5 milioni di euro.
La durata complessiva è di 6 anni, di cui 2 di preammortamento (per soli interessi) e 4 di rimborso del capitale.

Ø Studi di prefattibilità, fattibilità e per assistenza tecnica o di formazione
L’obiettivo è agevolare la realizzazione di studi di prefattibilità e fattibilità collegati ad investimenti italiani in paesi Extra UE. Le spese ammissibili al finanziamento riguardano le retribuzioni al personale interno e le spese per il personale esterno relative a consulenze specialistiche comprensive dei relativi viaggi e soggiorni.
Le spese sono finanziabili dalla data di arrivo della domanda di finanziamento a SIMEST fino a 12 mesi dopo la data della stipula del relativo contratto di finanziamento.
Il finanziamento a tasso agevolato può coprire fino al 100% delle spese preventivate per un massimo di 150.000 euro per investimenti commerciali o 300.000 euro per investimenti produttivi (in ogni caso non può superare il limite del 12,5% dei ricavi medi degli ultimi 3 esercizi); la durata del finanziamento è di 4,5 anni di cui 18 mesi di preammortamento.

Ø Formazione/addestramento del personale in loco in Paesi extra UE
Le spese ammissibili al finanziamento possono riguardare le retribuzioni a personale interno (a cedolino) comprensive di viaggi e soggiorni, per prestazioni sia in Italia che all’estero, per il tempo effettivamente dedicato al progetto e le spese per personale esterno relative a consulenze specialistiche comprensive dei relativi viaggi e soggiorni.
Le spese sono finanziabili dalla data di arrivo della domanda di finanziamento a SIMEST e fino a 12 mesi dopo la data della stipula del relativo contratto di finanziamento.
Il finanziamento può coprire fino al 100% dell'importo delle spese ma non può superare il limite del 12,5% dei ricavi medi degli ultimi 3 esercizi fino ad un importo massimo di 300.000 euro.
La durata del finanziamento è di 4,5 anni di cui 18 mesi di preammortamento.

Ø Patrimonializzazione delle PMI esportatrici
L’obiettivo è stimolare, migliorare e salvaguardare la solidità patrimoniale delle PMI esportatrici (sono ammissibili solo le imprese che hanno realizzato, nella media dei 3 esercizi precedenti, almeno il 35% del fatturato all’estero) per accrescere la loro capacità competitiva sui mercati esteri.
L’importo massimo del finanziamento agevolato è di 400.000 euro, calcolato nel limite del 25% del patrimonio netto dell'impresa richiedente e sarà in ogni caso stabilito dal Simest sulla base della consistenza patrimoniale e finanziaria del richiedente. Il rimborso è previsto in 5 anni, eventualmente prorogabile in caso di non raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Articolo del:


di Elena Bodini

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse