Alla casalinga spetta un assegno di mantenimento più elevato


Cassazione: nuova ordinanza in parziale distonia con l`orientamento oggi prevalente
Alla casalinga spetta un assegno di mantenimento più elevato
Assegno di mantenimento a favore dell’ex moglie

La Cassazione, con una recente ordinanza, la n. 20937/16 del 17.10.2016, ha affermato che la moglie casalinga la quale, in costanza di matrimonio, ha investito tutte le sue energie nell’attività domestica, ha diritto ad un assegno di mantenimento più elevato.

Il Giudice nel determinarne l’importo dovrà tenere conto delle difficoltà della donna nel reperire un’occupazione, a lei non imputabili, dovute all’età ed alla mancanza di adeguata formazione professionale.

Si tratta di un’ordinanza in parziale distonia con l’orientamento oggi prevalente che tende ad escludere il diritto della moglie separata o divorziata ad ottenere un assegno di mantenimento, allorché la stessa sia ancora abile al lavoro ed abbia tutti i requisiti per reperire un’idonea occupazione.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse