Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Altopiano di Asiago, arrivano contributi fino al 50% dell'investimento


Per le aziende turistiche che investono sul territorio contributi fino ad € 100.000
Altopiano di Asiago, arrivano contributi fino al 50% dell'investimento

Beneficiari
 

Il contributo può essere richiesto dalle micro, piccole e medie imprese (MPMI) che gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive alberghiere (all’aperto e complementari), la cui sede operativa (nella quale realizzare il progetto) è situata nell’Altopiano dei 7 comuni.

 

 

Interventi ammissibili


Sono ammissibili gli interventi (anche già avviati a decorrere dal 1° gennaio 2018, ma che non siano ancora stati portati materialmente a termine) volti a favorire l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva.

 

 

Tipologia agevolazioni


Sono ammissibili gli interventi con importi complessivi di spesa non inferiori a 120.000 € e fino a un massimo di 200.000 €. L’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 50% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto, fermo restando con un massimo di 100.000 €.

 

Quando scade?

Affrettati perché scade il 13 Dicembre 2018.
 

Per altre informazioni e per spiegarci il tuo progetto fissa un incontro scrivendo a info@ifa-nordest.it

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Dove investire la liquidità?

In uno scenario di tassi zero (o negativi), come trovare forme di investimento remunerative

Continua

Cosa ti aspetti dalla consulenza finanziaria?

Le 5 caratteristiche tipiche di chi si avvale di un servizio di consulenza “fee only”

Continua

L'arbitro Consob, valvola di sfogo per 300.000 azionisti?

Risarcimenti più vicini per gli azionisti delle banche popolari venete?

Continua