Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Amministratore per un giorno


L'amministratore di condominio questo sconosciuto....chi è ? Quali sono le sue funzioni?
Amministratore per un giorno

Domanda frequente, spesso dovuta alla risposta standard di alcuni amministratori al condominio ai condomini: "Mi dispiace ma questo non rientra nelle mie competenze..." 

Le competenze dell'amministratore di condominio

È lecito chiedersi cosa rientri nelle competenze dell’amministratore di condominio; non è possibile redigere un elenco esaustivo ma è indubbio che il ruolo dell’amministratore di condominio si possa riepilogare in:  

  • mediatore,

  • intermediario,  

  • agente della riscossione,

  • contabile e legale.

Tutte queste funzioni incontrano il limite della norma, nel mandato, ma anche dell'educazione e cortesia del condominio. Infatti se da un lato è dovuto che l’Amministratore intervenga in caso di problematiche su parti comuni, è altrettanto necessario che il condominio sia collaborativo. Non si può pretendere che l’amministratore risolva problemi se il condominio non collabora economicamente o peggio fa ostracismo. Ancora non si può pretendere che l’amministratore intervenga in questioni private ad esempio litigi tra condomini, spesso risolvibili con il buon senso. Di certo l’amministratore non svolge ruolo di portiere o parcheggiatore anche se tenuto a far rispettare il regolamento condominiale, se presente , richiamando all’ordine ed applicando penali.

È necessario che l’amministratore sia un professionista e professionale, anche se questo lo deve portare a dire di no. Fondamentale che il condominio comprenda che si sta amministrando casa sua e non quella di uno sconosciuto, e che il condominio, come ogni casa, necessità di luce, pulizia e riparazioni.

Ed ecco che se ci sono infiltrazioni l’amministratore deve intervenire, se necessario anche in via di urgenza. Il condomino deve pagare il condominio tutti i mesi senza condizioni. Lamministratore deve inviare resoconti e documenti di gestione e che il condominio, nei modi e dietro pagamento di diritti di cancelleria, possa richiedere copia.

Ancora, l’amministratore è obbligato a recuperare, entro 6 mesi dal 31-12 di ogni anno, le somme ai morosi e non può fare sconti o dilazioni, senza il consenso della assemblea, questo non vuol dire essere cattivo ma rispettoso della norma e degli altri condomini che, anche con i loro problemi, pagano il condominio.

L’Amministratore deve essere disponibile ma non a disposizione e il condomino deve valutare l'urgenza di chamare fuori orari normali per questioni ordinarie, il buon senso è sempre il primo criterio. L’elenco può continuare all’infinito fondamentale è comprendere come la parola d’ordine deve collaborazione e partecipazione. Provate ad essere amministratori per un giorno.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Animali in condominio: diritti e doveri

Ecco quali sono i diritti e i doveri per una pacifica e civile convivenza condominiale se si ha un animale domestico

Continua

Sanificazione parti comuni in caso di Covid-19

La sanificazione è un obbligo o una scelta? E' da considerarsi azione ordinaria o straordinaria? E chi paga, e in che modo viene divisa la spesa?

Continua

Cashback e spese condominiali...reale risparmio???

Pagare le spese condominiali tramite pos dell'Amministratore è reale risparmio o è da considerarsi un ulteriore costo condominiale?

Continua

Il ruolo e le funzioni di un di un amministratore di condominio

L’Amministrazione condominiale richiede una elevata professionalità, conoscenza della materia, competenza, disponibilità e aggiornamento

Continua

La convocazione dell'assemblea condominiale

In questo articolo conosciamo alcuni fattori relativi alla convocazione di un'assemblea di condominio, ovvero: validità, limiti e rischi

Continua