APe Volontaria e RITA


Con l'entrata in vigore dell’APe Volontaria si sblocca anche RITA, la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata. Di cosa si tratta e come funziona?
APe Volontaria e RITA
Lunedì 4 settembre il Governo ha approvato i Decreti Attuativi per l’Anticipo Pensionistico Volontario; la misura sarà pienamente operativa entro un mese, quando verranno firmate le convenzioni con ABI e con ANIA, per la determinazione del tasso di interesse sul finanziamento (TAN) e dei costi assicurativi relativi alla polizza Temporanea Caso Morte, obbligatoria per ottenere il prestito. L’obiettivo è quello di concordare un TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) intorno al 3,2%
Il Decreto ha inoltre chiarito i seguenti punti:

o L’APe ha effetto retroattivo a partire dal 1° maggio 2017 su richiesta del soggetto avente i requisiti.
o In caso di decesso del soggetto, il debito residuo non ricadrà sugli eredi (polizza Temporanea Caso Morte) e l’eventuale reversibilità verrà erogata per intero senza decurtazioni.
o È previsto un credito di imposta annuo calcolato sull’importo del premio assicurativo e sugli interessi del finanziamento; questa agevolazione permetterà di alleggerire la decurtazione sul futuro assegno pensionistico in fase di rimborso ventennale.

Con l’APe si sblocca anche RITA, la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata, una misura totalmente gratuita per il lavoratore, poiché si tratta di un anticipo dell’eventuale capitale accumulato in un Fondo Pensione a titolo di previdenza complementare. Quali sono i requisiti della misura?

1. Aver compiuto 63 anni di età.
2. Aver versato almeno 20 anni di contributi.
3. Maturare il diritto alla pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi.
4. L’iscritto al Fondo Pensione potrà richiedere gratuitamente come anticipo qualsiasi importo, senza dover attendere per forza la data della pensione per riscuotere l’intera rendita integrativa.

Prima di presentare l’istanza di certificazione all’INPS, i soggetti potenzialmente coinvolti dovrebbero porsi le seguenti domande:

o Quale percentuale di anticipo posso richiedere nel caso di APe Volontaria?
o Quali sono i benefici e a quanto ammontano i costi?
o Quali sono i vantaggi di RITA nel poter riscuotere in via anticipata parte della propria rendita pensionistica integrativa?
o Quali sono le tempistiche per le domande e le modalità operative?

Tali quesiti sono fortemente soggettivi: non esiste una risposta univoca, poiché dipenderà dalla situazione personale, lavorativa e contributiva di ciascun individuo. Si suggerisce perciò di contattare un Professionista esperto nel settore per avere un valido aiuto nel chiarire ogni dubbio e nel valutare la convenienza delle rispettive misure, al fine di trovare la soluzione più coerente alle proprie esigenze e necessità.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Mutui: come scegliere il più conveniente

La selezione di un nuovo mutuo richiede competenze ed è difficile avere la certezza che il proprio intermediario proponga l’offerta più efficiente

Continua

Non sposare la tua banca!

La fedeltà non paga in ambito bancario: questa è la triste realtà dei fatti

Continua

Pignorabilità delle Polizze Unit Linked

Una nuova sentenza della Corte d’Appello di Bologna in merito alla pignorabilità delle Polizze Unit Linked

Continua

Investire con consapevolezza è possibile?

In materia di investimenti c’è un mondo da scoprire e l’informazione è estremamente importante per non incorrere in rischi troppo elevati

Continua

Aziende: gli oneri finanziari sul credito sono troppo elevati

Spesso i tassi di interesse sono superiori rispetto al merito creditizio reale (rating)

Continua

PIR: È TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA?

Cosa valutare per effettuare una scelta di investimento consapevole

Continua

PIR: è tutto oro quello che luccica?

Cosa valutare per effettuare una scelta di investimento consapevole

Continua

Surroga surroga surroga...

Nonostante i mutui già surrogati siano stati moltissimi, resta ancora qualcuno che non ha valutato quest’opportunità!

Continua

Ape sociale e Ape precoci: vademecum

Tempi stringenti per la presentazione delle domande: scadenza 15 luglio per i soggetti che maturano i requisiti nel 2017

Continua

Il Merito Creditizio Aziendale

Conoscere il proprio merito creditizio finanziario permette all’azienda di avere maggiore consapevolezza di sé e poter meglio negoziare con le banche

Continua

L’ETF: uno strumento finanziario poco compreso

Conosciamo veramente gli strumenti finanziari utilizzabili per i nostri risparmi oppure ci affidiamo solo a quelli proposti dalle Banche?

Continua

APe Volontaria: a settembre i Decreti Attuativi

Dopo mesi di attesa è arrivato il consenso dal Consiglio di Stato: il Decreto sull’Anticipo Pensionistico Volontario è finalmente alle battute finali.

Continua

APe Volontaria: quanto conviene?

Per coloro che sono in possesso dei requisiti di accesso, si pongono una serie di considerazioni sulla convenienza della misura

Continua

La Direzione Finanziaria in outsourcing

Uno strumento concreto ed efficiente per ottimizzare l’area finanziaria aziendale

Continua

Questione di...Welfare aziendale

Feeling possibile attraverso il premio di produttività per usufruire di vantaggiosi benefici fiscali e contributivi

Continua

Il Supplemento di Pensione

È possibile continuare a lavorare anche dopo la pensione principale, cumulando redditi da pensione con redditi da lavoro autonomo o dipendente?

Continua

Consulente Autonomo ovvero Indipendente

Un diverso approccio alla consulenza dove l’unico interesse da perseguire è quello del cliente

Continua

Le Spese Correnti abbattono i rendimenti

Attenzione agli oneri sostenuti indirettamente dai sottoscrittori

Continua

L’importanza di una scelta consapevole

Il mondo della finanza e degli investimenti è troppo vasto ed i rischi sono sempre dietro l’angolo

Continua