Apprendistato professionalizzante e scatti di anzianità


Nel contratto di apprendistato professionalizzante con Trenitalia spa la anzianità decorre dalla assunzione con apprendistato e non da una data successiva
Apprendistato professionalizzante e scatti di anzianità

Apprendistato professionalizzante nel settore ferroviario, riconoscimento degli scatti di anzianità

Il lavoratore assunto da Trenitalia Spa con contratto di apprendistato professionalizzante prima della entrata in vigore del D.lgs. 167/2011 ha diritto al riconoscimento degli scatti di anzianità dalla data di assunzione con contratto di apprendistato e non da una data successiva ad essa.

Pertanto, sono nulli l’art. 18, comma 7, CCNL 16/4/2003 e l’Accordo Sindacale Nazionale 1 marzo 2006, nella parte in cui non computano il primo periodo di apprendistato (18 mesi) ai fini della maturazione degli scatti di anzianità.

Lo ha stabilito la Corte di Appello di Milano, Sez. Lav. con sentenza n. 804/2019 del 6/5/2019.


Riferimenti normativi

L’art. 19 L. n. 25/1955 prevede che qualora al termine del periodo di apprendistato non sia data disdetta ai sensi dell’art. 2118 cc, l’apprendista è mantenuto in servizio con la qualifica conseguita mediante le prove di idoneità ed il periodo di apprendistato è considerato utile ai fini della anzianità di servizio del lavoratore.

Successivamente, a seguito della entrata in vigore del D.lgs. n. 276/2003, art. 49 (Legge Biagi), contenente una delega alle parti sociali, con Accordo Sindacale Nazionale 1 marzo 2006 è stato escluso il computo del primo periodo di apprendistato (18 mesi) ai fini della maturazione degli scatti di anzianità.

La sentenza n. 804/2019 del 6/5/2019 della Corte di Appello di Milano, Sez. Lav.

La Corte di Appello di Milano, Sez. Lav, adita da Trenitalia Spa per la riforma della sentenza n. 1027/2018 resa dal Tribunale di Milano, Sez. Lav., respingendo il ricorso in appello della società, ha dichiarato la nullità dell’Accordo Sindacale Nazionale del 1/3/2006, nonché dell’art. 18.11 CCNL 16/4/2003, nella parte in cui non computano l’intero periodo di lavoro svolto in regime di apprendistato ai fini degli aumenti periodici di anzianità.

Per l’effetto, la Corte ha riconosciuto il diritto dei lavoratori, assunti da Trenitalia Spa prima del 10 ottobre 2011, data di entrata in vigore del D.lgs. n. 167/2011 (Testo Unico sull’apprendistato) con contratto di apprendistato professionalizzante, alla maturazione degli scatti periodici di anzianità, previsti dal CCNL Attività ferroviarie dalla data di assunzione con contratto di apprendistato e non dopo il decorso di 18 mesi, come previsto dalla disciplina contrattualistica, dichiarata nulla.

 

Articolo del:


di Avv Emanuela Manini

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse