Architettura d'interni: tra design e sostenibilità


La progettazione di interni trova nel design e nella sostenibilità elementi per creare ambienti caratterizzati da forte identità e comfort.
Architettura d'interni: tra design e sostenibilità
L'architettura d'interni, ovvero la progettazione dell'involucro interno, degli impianti, dell'illuminazione e degli arredi, sia in ambito residenziale che ricettivo o commerciale ha come obiettivo la creazione di ambienti che soddisfino allo stesso tempo esigenze di carattere funzionale ed emozionale. Oggi i materiali, le tecniche ed i prodotti offerti dal mercato sono molteplici e permettono di raggiungere risultati personalizzati, in relazione alla sensibilità ed alle esigenze di ognuno.

Allo stesso tempo è possibile coniugare il design complessivo degli interni con interventi realizzati all'insegna della sostenibilità, con un'attenzione particolare all'energia impiegata lungo tutto il ciclo di vita dei singoli componenti e dell'insieme, alla loro riciclabilità ed al fatto che non rilascino sostanze dannose per l'uomo e per l'ambiente. Questo sia per quanto riguarda i materiali utilizzati per le finiture e gli impianti, sia per quanto riguarda serramenti, porte, arredi, complementi ed illuminazione.

La scelta di intonaci e tinteggiature bio, a base di calce o argilla, soprattutto se anche l'involucro esterno è stato realizzato con materiali traspiranti e coibenti, permette di aumentare notevolmente il comfort ambientale. Pavimenti e rivestimenti trovano nel legno il materiale naturale per eccellenza dalle texture suggestive ma anche l'uso di pietre e marmi locali, trattati con prodotti ecologici, permette di effettuare scelte consapevoli ed allo stesso tempo dal design accattivante. Lo stesso mondo della ceramica ha aumentato la sensibilità green proponendo prodotti in cui componenti e processi lavorativi sono sempre più all'insegna della sostenibilità.

Quest'ultima, d'altra parte, non si pone in contrasto con la tecnologia a prescindere e lo dimostrano gli impianti domotici che, a differenza degli impianti elettrici tradizionali, permettono un uso intelligente dell'illuminazione, degli elettrodomestici, del riscaldamento e della climatizzazione oltre che dei sistemi di oscuramento ed ombreggiamento, permettendo di limitare i consumi. Concorrono al risparmio energetico ed al comfort abitativo anche gli impianti di ventilazione controllata con scambiatore di calore che permettono un perfetto ricambio dell'aria, senza dover ricorrere all'apertura delle finestre, diminuendo così nel periodo invernale la dispersione di energia.

Nell'illuminazione, da tempo, il design degli apparecchi si coniuga con soluzioni ad alto risparmio energetico, il ricorso ai led è in continua crescita anche grazie ai livelli prestazionali sempre più elevati e, soprattutto nell'uso architettonico, con apparecchi a scomparsa o a luce indiretta, si possono creare effetti molto scenografici. Nella creazione dell'identità di un interno, ogni elemento ha la sua importanza e, seguendo una logica progettuale complessiva, la scelta degli arredi e dei complementi ha un ruolo fondamentale. Indipendentemente dallo stile prediletto, è possibile fare scelte progettuali consapevoli sia per l'ambiente che per il benessere indoor, ed allo stesso tempo fortemente caratterizzanti. Questo è possibile con l'uso di materiali riciclabili, privi di sostanze nocive, durevoli nel tempo, legni provenienti da foreste gestite in modo responsabile, finiture all'acqua e naturali che, sempre più, si combinano con linee eleganti, organiche o minimali, in sintonia con l'impronta generale del progetto.

Articolo del:


di Arch. Doris Alberti

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse