Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Architetture per Utenze Speciali


Pensate soprattutto per giovani e anziani, si differenziano dal resto delle tipologie architettoniche esistenti
Architetture per Utenze Speciali
Esistono delle residenze speciali per utenze particolari come giovani e anziani che vengono realizzate appositamente per loro e si differenziano dal resto delle tipologie architettoniche esistenti. Così si intrecciano le varie esigenze differenti per caso. Sicuramente uno studente avrà delle esigenze molto differenti da altri tipi di utenze, in particolar modo si tratterà di creare uno spazio di condivisone lontano dalla famiglia di origine che si differenzierà sicuramente da qualsiasi altro lavoratore che a volte si trova a vivere in proprie case albergo.
Nel mondo universitario esistono spazi adatti a specifiche attività come spazi di attività di gruppo, attività informatiche, attività ginniche e correlate al tempo libero, biblioteche...
Un specifica di queste residenze è da ritrovare nella temporaneità. Infatti si tratta di periodi medio lunghi comunque limitati nel tempo che vede studenti e anche lavoratori, che lavorano fuori sede, abitare questi edifici speciali per le loro caratteristiche intrinseche da riscontrare nella suddivisione di spazi appositamente creati.
Non si ha la suddivisione interna dei comuni appartamenti in più vani. Il modello che viene seguito è quello dell'albergo comunque adattato a periodi di permanenza medio lunghi.
Oltre agli studenti un'altra categoria che rientra in questa tipologia sono gli anziani che, o soli o con modeste possibilità economiche, a volte si trovano in situazioni di non autosufficienza.
Il passaggio da un abitazione normale a una speciale porta con sé dei retaggi di memoria e di abitudini, la rinuncia a stili comportamentali propri di una vita e la nuova realtà che li vede interfacciarsi con una collettività che presenta le proprie analoghe esigenze e realtà.
Sicuramente questo cambio porta con sé numerosi effetti positivi come la sconfitta della solitudine e non da meno la cura psichica e fisica della persona.
Molti insediamenti vivono sull'aggregazione di nuclei abitativi che si vedono riuniti in un corpo unico.
Le architetture sono vivificate dall'alternanza di pieni e vuoti, luce e ombra e l'alternarsi di spazi opachi e trasparenti fa sì che l'edificio si comporti come elemento di protezione.
All'interno trovano posto le cellule abitative ciascuna dedicata ad uno o più utenti. La cura degli arredamenti fa sì che vengano realizzati proprio per le esigenze degli anziani.
La casa è sicuramente uno dei cardini portanti dell'esistenza degli uomini e con essa interagiamo per tutto il resto della nostra vita. Per gli anziani sono state realizzate strutture che si situano tra un albergo e una struttura ospedaliera: i nuclei abitativi sono indipendenti e si aggregano in un corpo unico con piccoli giardini che all'occasione creano un continuum con la struttura che oltre ad accogliere si fa modello di protezione. Non mancano gli spazi creativi. I percorsi sono brevi e alternati da zone di sosta e spazi di aggregazione sociale. Dominano i colori e la variazione di altezza crea spazi sempre diversi. Ogni cellula ha un ingresso indipendente e lo spazio architettonico interno è commisurato alle esigenze dell'anziano e alle sue ridotte capacità motorie.
Le residenze per studenti sono più dinamiche adatte ad un differente tipo di utenza. La profondità delle residenze varia in un gioco di pieni e vuoti. Importanti sono le aree comuni: laboratori, sale musica, biblioteche, lavanderia e non da meno gli spazi verdi come il cortile per tutta la collettività.
A volte ci si trova di fronte a veri e propri monolocali forniti di bagno, cabina armadio, angolo cottura, letto, spazio studio e con affacci sul verde o su corti interne.
Ad una tipologia stereotipata si vengono così a sostituire modelli ibridi che si avvalgono della tecnologia per migliorare il comfort abitativo per le utenze.
L'ambiente progettato deve essere il più vicino a quello famigliare, molto intimo, per evitare soprattutto nelle persone anziane quel distacco netto dalle loro abitudini di vita.
Le residenze universitarie hanno un legame con il campus universitario e sviluppano così caratteristiche molto differenti.
In Italia vengono realizzate in aree non per forza a stretto contatto con la sede universitaria. Il progetto si fa carico di un concetto di precarietà insito in queste residenze, che si affianca ai concetti di temporaneità legati ad una normativa ormai superata che ne limita il naturale svolgimento.
Ci troviamo di fronte a modelli in continuo divenire non statici per garantire soluzioni duttili, a mutevoli cambiamenti dovuti alla crisi economica e sociale, immigrazione, invecchiamento quindi ad una domanda che pone dei nuovi standard urbanistici e modelli architettonici. Non è da dimenticare il co-housing che mette in
comunione spazi come per lo sport, lavanderie, per bambini e luoghi di lavoro.
Il tema cardine rimane comunque la temporaneità e la conseguente scelta architettonica di elementi aggregabili e flessibili.
Ecco che per un buon progetto si deve ragionare in fatto di dimensioni ottimali su piccoli nuclei di socializzazione in rapporto al contesto urbano.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

I due porti: Genova e Rotterdam uniti dal `Terzo valico`

Fra Tortona e Genova è in costruzione il Terzo Valico dei Giovi in vista del corridoio dell'alta velocità tra Genova-Rotterdam

Continua

Hai bisogno di una stima?

La perizia di stima è una procedura che indica la commerciabilità di un bene secondo le leggi dell'attuale mercato

Continua

Il mio pensiero mi porta a...

L'architettura non è solo un edificio, ma anche l'espressione della capacità umana di abitare

Continua

Architettura e trasparenze

La casa utopistica dello scrittore visionario Sheerbart appare più che mai attuale e vantaggiosa

Continua

L'Architettura di vetro

La scelta del vetro come materiale dominante è giustificata dalla ricerca di una pura semplicità

Continua

Il legno nell'architettura di oggi

Il legno è di sicuro la nuova frontiera per l'architettura.

Continua

Il Recupero nell'Architettura

Attuato in vari ambiti, il recupero sviluppa le potenzialità dei fabbricati in linea con la loro storia e il contesto ambientale

Continua

Blueprint di Renzo Piano, quale futuro?

Genova: 76 proposte respinte al concorso per il Blueprint di Renzo Piano

Continua

La struttura degli edifici

L'architettura di oggi è sempre alla ricerca di forme più diverse che vanno fino agli estremi delle tecnologie

Continua

L'architettura degli edifici pubblici

Gli edifici pubblici diventano simboli della rinascita intellettuale, portatori di culture e tradizioni di un popolo

Continua

L'energia nell'architettura

Architettura ed energia devono crescere insieme per ottimizzare il comfort delle abitazioni

Continua

La progettazione delle infrastrutture nelle città

La progettazione delle infrastrutture identifica i veloci cambiamenti della nostra società

Continua

Architettura low cost

Il concetto che sta alla base non è di povertà, si tratta solo di utilizzare in modo appropriato le risorse a disposizione

Continua

La Prefabbricazione

Le parole chiave sono prefabbricazione ed innovazione: consentono all’edilizia di plasmarsi ad ogni progetto mantenendo la sostenibilità economica

Continua

Il colore nell'Architettura

L'architettura, nelle sue varie sfaccettature, è colore e luce. Non si deve pensare che questo sia un aspetto secondario

Continua

Piante in casa

La forza della natura è dirompente

Continua

Giardino sulla terrazza

Prospettive affinché questa parte della casa ritorni ad appartenerci sia sotto il profilo sensoriale che fisico

Continua

Il giardino in movimento di Gilles Clement

Il giardino in movimento raccomanda di rispettare le specie che si insediano in modo autonomo

Continua

L’Outdoor: comfort e relax

Oggi abbiamo un modo diverso di vivere la casa. I nostri limiti fisici vengono aperti verso l’esterno, in quello che viene definito outdoor

Continua

Bolle di architettura: crescita urbana e sostenibilità

Come rispondere alle maggiori problematiche delle grandi città e della crescita urbana, con la questione climatica sempre presente? Scopriamolo

Continua