Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Condominio: il diritto di visione della documentazione condominiale


I condomini possono prendere visione dei documenti giustificativi di spesa in ogni tempo ed estrarne copia a proprie spese
Condominio: il diritto di visione della documentazione condominiale

 

L'accesso ai documenti contabili

Il diritto di accesso ai documenti condominiali è stato spesso oggetto di sentenze trovando con il tempo sempre maggiori conferme.

Il codice civile afferma a chiare lettere che i condomini possono prendere visione dei documenti giustificativi di spesa in ogni tempo ed estrarne copia a proprie spese.

Pertanto in vista di una partecipazione a un’assemblea condominiale che sia consapevole, il condomino ha senz'altro il diritto di accedere alla documentazione contabile e l'amministratore è tenuto a favorire tale possibilità.

Diversamente se il condomino dovesse impugnare la delibera assembleare di approvazione del bilancio motivandola sulla mancata visione dei documenti spetterà all'amministratore, dunque al Condominio, l’obbligo di fornire la prova dell’avvenuta visione o meno e i motivi.

Ciascun comproprietario, rammenta la Cassazione, ha la facoltà di richiedere e di ottenere dall'amministratore del condominio l'esibizione dei documenti contabili in qualsiasi tempo, dunque, non soltanto in sede di rendiconto annuale e di approvazione del bilancio e senza specificare il motivo.

Per consentire l'esercizio di tale diritto, l'amministratore dovrà predisporre un'organizzazione, sia pur minima, di cui gli altri condomini dovranno essere informati.

Se l'accesso non viene consentito, conclude la Cassazione, grava in capo all'amministratore l'onere di dimostrare che la richiesta del condomino è inesigibile e non compatibile con le modalità previamente comunicate.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Super Ecobonus 110 e le assemblee condominiali in emergenza Covid-19

Come si può conciliare la possibilità per il condominio di ottenere il bonus 110% e l'impossibilità oggettiva di tenere una assemblea condominiale immune da rischi

Continua

Condominio: è davvero scaduto il termine dei 180 giorni per il rendiconto in epoca Covid-19?

I provvedimenti anti Covid-19 si configurano come impossibilità sopravvenuta in merito all'obbligo di tenere le assemblee entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio

Continua

Perchè è meglio evitare l'uso del contante in condominio?

Il contante in condominio e i suoi rischi, sia negli incassi delle quote condominiali sia nel pagamento dei fornitori

Continua

D.P.C.M. 3 novembre 2020: faq e assemblee in presenza

Il Dpcm 3 novembre 2020 impone delle restrizioni, ma le Faq governative risultano essere contraddittorie con i divieti imposti

Continua

L'avviso di convocazione dell'assemblea condominiale

Dal 2014 la giurisprudenza afferma la sussistenza della tassatività delle forme dell'avviso di convocazione. Ecco quali sono

Continua