Richiedi una consulenza in studio gratuita!

ATEX - L’importanza della gestione del rischio esplosione


Due incidenti, seppur con finali diversi, ricordano l'importanza che ricopre la valutazione del rischio esplosione (ATEX) all'interno di stabilimenti a rischio
ATEX - L’importanza della gestione del rischio esplosione

Lo scorso settembre, in un impianto petrolchimico nel Pavese, si è registrata un'esplosione all'interno di una raffineria.

Dopo il boato, la conseguente fiammata e la colonna di fumo nero alzatasi nel cielo lombardo, sono subito entrate in funzione le misure di sicurezza previste per incidenti del genere.

Le conseguenze, fortunatamente, non hanno visto danni alle persone, mentre i danni strutturali si sono limitati alla parte interessata dell'intera raffineria, ossia la linea di gassificazione, una parte relativamente datata dello stabilimento (classificato come RIR – Rischio Incidente Rilevante) per il quale era, tra l'altro, previsto un fermo per consentire di effettuare la doverosa manutenzione.

Conseguenze più gravi invece, ha avuto l'esplosione di un capannone di un'azienda che tratta cannabis light nella zona Sud-Ovest della provincia di Milano.

L'evento, che ha causato il grave ferimento del titolare dello stabilimento e del fratello, si è verificato in un capannone che trattava la lavorazione del butano il quale, contenuto in migliaia di bombolette trovate esplose, sarebbe stato la causa dell'inferno.

Ancora al vaglio degli inquirenti le vere e proprie cause che, da una prima analisi, potrebbero essere ricondotte alla tipologia di butano utilizzato (inodore) il quale, fuoriuscito da una bomboletta, avrebbe saturato l'ambiente scatenando l'esplosione.


L'importanza della valutazione ATEX

Questi due episodi, seppur con finali diversi, portano alla luce l'importanza che ricopre la valutazione del rischio esplosione (ATEX) all'interno di stabilimenti a rischio.

Un'adeguata classificazione delle zone ATEX e l'analisi del rischio esplosione, è sicuramente il primo passo da intraprendere per la messa in sicurezza degli ambienti di lavoro con pericolo di esplosione di gas, liquidi infiammabili e polveri combustibili, come enunciato nell'EN 60079-10-1/2.

Non di meno risulta assai importante una mappatura e verifica di conformità delle apparecchiature in zone ATEX con conseguente analisi del rischio di innesco per quelle installate prima del 2003 e la verifica dei requisiti minimi del D.lgs. 81/2008 allegato L ed eventuale avvio degli interventi di adeguamento sulle apparecchiature non conformi.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Guida all'allestimento della postazione con videoterminale

Lavorare in ufficio può apparentemente sembrare un'attività che non comporta alcun rischio per la salute del lavoratore, in realtà è importante valutare questo rischio

Continua

Un passo avanti nella UNI ISO 45001

La UNI ISO 45001 diventa uno degli strumenti chiave per la gestione della salute e sicurezza sul lavoro

Continua

Il problema multidimensionale del mal di schiena

La lombalgia è una malattia multifattoriale e debilitante, che esercita un enorme onere socioeconomico sugli individui e sui sistemi di assistenza sanitaria

Continua

Idoneità alla mansione: obblighi e provvedimenti del datore di lavoro

A valle del rilascio da parte del medico competente del giudizio di idoneità alla mansione, il datore di lavoro può dover gestire diverse casistiche anche delicate

Continua

Novità del Codice di Prevenzione Incendi

A breve verrà pubblicato un nuovo Decreto Ministeriale ai più noto come “Codice di prevenzione incendi”

Continua

Il comportamento abnorme del lavoratore

Nelle Sentenze relative ad infortuni sul lavoro si sente parlare spesso di “comportamento abnorme del lavoratore” come motivazione di ricorso da parte dell'imputato

Continua

PED - Uno strumento per il calcolo delle attrezzature a pressione

Si tratta di un utile strumento per verificare l'idoneità rispetto agli obblighi previsti dalla normativa delle proprie attrezzature a pressione

Continua

Documento sulle procedure di utilizzo del Transpallet Elettrico

Uno dei più comuni strumenti di lavoro all'interno delle aziende è sicuramente il Transpallet Elettrico, un'attrezzatura utilizzata per la movimentazione dei carichi

Continua

La responsabilità del datore di lavoro in tema di sicurezza

Cassazione: la formazione del dipendente non esime il datore di lavoro dal predisporre misure cautelari

Continua

Sicurezza lavoro, il ruolo di garanzia del CDA nel caso di società di capitali

Nel caso di società di capitali, gli obblighi di prevenzione degli infortuni gravano in maniera paritetica, fatto salvo il caso di delega, su tutti i membri del CDA

Continua

INAIL, proroga della scadenza delle richieste di incentivo

INAIL - Proroga della scadenza delle richieste di incentivo alle imprese virtuose

Continua

Affidare a terzi la redazione del DVR non esclude la responsabilità del datore di lavoro

Molte realtà decidono di affidare a terzi la redazione del DVR, strumento obbligatorio come stabilito dal D.lgs. 81/08 per la gestione della sicurezza in azienda

Continua

La videoconferenza è l'alternativa efficace alla formazione in aula?

Ciò che risulta importante è porsi una domanda fondamentale: la videoconferenza è davvero l'alternativa efficace alla formazione in aula?

Continua

L'infortunio sul lavoro per COVID-19 e la responsabilità del datore di lavoro

L'infortunio sul lavoro per Covid-19 non è collegato alla responsabilità penale e civile del datore di lavoro

Continua

Sicurezza sul lavoro: come è cambiata la formazione ai tempi Covid-19

Durante tutto il periodo di emergenza, uno dei settori della sicurezza nei luoghi di lavoro più colpiti è stato senza dubbio la formazione

Continua

Testo Unico: si va verso un aggiornamento?

Il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo ha sottolineato la necessità di porre una maggior attenzione sui temi legati proprio alla salute e sicurezza sul lavoro

Continua

COVID-19: proroga dell’emergenza, D.L. 7 ottobre e D.lgs. 81/2008

Prorogato lo stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021 e introdotte modifiche al D.lgs. 81/2008

Continua