Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Bando di finanziamento per miglioramenti irrigui e invasi in Veneto


Interventi di ammodernamento degli impianti irrigui finalizzati al risparmio della risorsa idrica
Bando di finanziamento per miglioramenti irrigui e invasi in Veneto

Interessante opportunità per gli agricoltori del Veneto. Nell'ottica dell'aumento di competitività delle aziende agricole, la Regione finanzia l'ammodernamento e la razionalizzazione dei sistemi di irrigazione. L'iniziativa è particolarmente importante considerando che le perdite di produzione nelle ultime estati calde e siccitose sono state particolarmente significative e incisive sui bilanci.


Considerando le indicazioni climatiche per le prossime estati, non è possibile che prevedere ancora estati calde e siccitose. Indispensabile, quindi, che le aziende si adattino alle mutate condizioni trasformando un problema in una opportunità di distinzione nel mercato.


Ecco quindi i punti salienti del bando comunque da consultare nel dettaglio per le valutazioni necessarie prima di presentare la domanda di aiuto.

 

Soggetti richiedenti

a) Agricoltori (Imprenditore Agricolo Professionale, Coltivatore Diretto con competenza e esperienza dimostrabile);
b) Cooperative agricole di produzione che svolgono come attività principale la coltivazione del terreno e/o allevamento di animali.


Interventi ammissibili

Adozione di sistemi, impianti e tecnologie irrigue finalizzati al risparmio idrico. Realizzazione di invasi aziendali per l’accumulo delle acque meteoriche a fini irrigui. Sono ammissibili a finanziamento le operazioni che prevedono la realizzazione di interventi:
a) di riconversione degli impianti di irrigazione esistenti con passaggio da una classe di efficienza a una superiore (esempio: passaggio da rotolone con irrigatore a lunga gittata senza centralina elettronica a pivot o rainger con calata e dotati di sistema di controllo dei volumi e della velocità di avanzamento);
b) di ammodernamento degli impianti nell’ambito dei sistemi afferenti alla medesima classe di efficienza (esempio: passaggio da rotolone con irrigatore a lunga gittata senza centralina elettronica a pivot o rainger con calata e senza sistema di controllo dei volumi e della velocità di avanzamento);
c) per la realizzazione di invasi impermeabilizzati di capacità utile massima di 25.000 mc per azienda, per la raccolta delle acque meteoriche e relativi impianti di distribuzione di carattere esclusivamente aziendale;
d) per la programmazione, la gestione, la misurazione, il controllo, il telecontrollo e l’automatizzazione, compresi i contatori.


Aliquota ed importo dell’aiuto

Per le imprese agricole condotte da giovani agricoltori entro 5 anni dall’insediamento l’aiuto è pari al 50% della spesa sostenuta
Per le altre imprese agricole l'aiuto è pari al 40% della spesa sostenuta


Limiti stabiliti all’intervento e alla spesa

L’importo massimo ammesso a finanziamento è pari a:
- 600.000,00 €/impresa, nell’arco di quattro anni.
- 1.200.000,00 €, nell’arco di quattro anni, nel caso di cooperative agricole di produzione che svolgono come attività principale la coltivazione del terreno e/o allevamento di animali.
L’importo minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a 15.000 €. Al di sotto di tale importo, l’istanza verrà ritenuta non ammissibile.
Per la presentazione della domanda dovranno essere prodotti (oltre ai altri documenti amministrativi):
•    relazione tecnica contenente compresi gli schemi di calcolo;
•    atti progettuali con relazione tecnica e computo metrico estimativo;
•    permesso di costruire, SCIA, DIA ove previsto.


Termini di presentazione

La presentazione della domanda dovrà avvenire entro Marzo 2019.

 

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Nuovi incentivi fotovoltaico e FER per piccole aziende

La proposta del nuovo decreto rinnovabili vuole aumentare la sostenibilità delle piccole aziende

Continua

L'invarianza idraulica

Trasformare il limite quantitativo allo scarico delle acque di pioggia in opportunità di risparmio

Continua