Bollo virtuale su fatture elettroniche


Entro il 30 aprile 2018 deve essere effettuato il pagamento dell'imposta di bollo relativa a tutte le fatture elettroniche emesse nel corso del 2017
Bollo virtuale su fatture elettroniche
Secondo il D.M. del 17/07/2014 in materia di assolvimento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche, entro 120 giorni dalla chiusura di ciascuna anno d'imposta, il contribuente deve effettuare il pagamento dell'imposta di bollo relativa a tutte le fatture elettroniche emesse nel corso dell'anno d'imposta.
Tale obbligo interessa anche le fatture senza IVA emesse dai contribuenti MINIMI e FORFETARI.

Ne consegue che, in caso di emissione di fatture di vendita in formato elettronico nel corso dell'anno d'imposta 2017, entro il 30 aprile 2018 il contribuente deve effettuare mediante modello F24 il versamento dell'imposta di bollo cumulativa.

L'importo dovuto è determinato moltiplicando il numero delle fatture emesse per € 2,00.
Esempio: n. 10 fatture elettroniche emesse x e 2,00 = totale € 20,00
Il codice tributo da utilizzare nella Sezione ERARIO è "2501" e l'annualità è "2017".

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Detrazione Iva al 40% su veicoli prorogata al 2019

Prorogata di un ulteriore triennio la deroga al principio comunitario della detraibilità integrale dell'IVA sui veicoli aziendali

Continua

Nuovi adempimenti IVA per l'anno 2017

Il calendario definitivo a seguito della conversione in legge del Decreto "Mille proroghe"

Continua

Nuovi obblighi per i professionisti

La “Legge annuale per il mercato e la concorrenza” ha introdotto una serie di nuovi obblighi per i professionisti a decorrere dal 29/08/2017

Continua

Lettere di compliance e versamento Iva

L'Agenzia delle Entrate invita il contribuente a "correggere" eventuali errori

Continua