Canone agevolato sugli immobili per le associazioni sportive


Chi può beneficiare dell`agevolazione?
Canone agevolato sugli immobili per le associazioni sportive
La legge di Stabilità 2015 (approvata lo scorso 22 dicembre) ci ricorda la possibilità di avere immobili a canone agevolato per alcune Associazioni o Enti, introducendo a sua volta la suddetta agevolazione anche con riguardo alle Associazioni Sportive Dilettantistiche.
Il DPR 296/2005 aveva infatti introdotto la possibilità che i beni immobili dello Stato potessero essere concessi in concessione (gratuita) o locazione a canone agevolato "per finalità di interesse pubblico connesse all’effettiva rilevanza degli scopi sociali perseguiti in funzione e nel rispetto delle esigenze primarie della collettività e in ragione dei principi fondamentali costituzionalmente garantiti" recitava la Legge.

L’ Articolo 11 indica quali sono i Soggetti beneficiari di seguito elencati e naturalmente
i beni immobili dello Stato di cui all’articolo 9 possono essere dati in concessione ovvero in locazione a canone agevolato per finalità di interesse pubblico connesse all’effettiva rilevanza degli scopi sociali perseguiti in funzione e nel rispetto delle esigenze primarie della collettività e in ragione dei principi fondamentali costituzionalmente garantiti, a fronte dell’assunzione dei relativi oneri di manutenzione ordinaria e straordinaria, in favore dei seguenti soggetti:
a) le regioni, nonché gli enti locali di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;
b) gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti della Chiesa cattolica e delle altre confessioni religiose i cui rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base delle intese ai sensi dell’articolo 8 della Costituzione;
c) gli enti parco nazionali di cui all’articolo 4, comma 8, della legge 23 dicembre 1999, n. 488;
d) la Croce Rossa Italiana;
e) le organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’articolo 10, commi 1, 8 e 9, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, e le associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale previsto dall’articolo 7, commi 1 e 2, della legge 7 dicembre 2000, n. 383;
f) le istituzioni a carattere internazionalistico sottoposte alla vigilanza del Ministero degli affari esteri, di cui alla tabella allegata alla legge 28 dicembre 1982, n. 948;
g) le istituzioni, le fondazioni e le associazioni non aventi scopo di lucro, anche combattentistiche e d’arma, le quali:
Ora anche le Associazioni Sportive Dilettantistiche possono beneficiare di canone agevolato o concessioni su immobili di proprietà dello Stato.
Naturalmente ci sono degli oneri a carico dei beneficiari di questo canone agevolato per utilizzare gli immobili dello Stato; infatti il DPR precisa che le Associazioni a cui vengono concessi in locazione o concessione gli Immobili di proprietà dello Stato, provvedano alla manutenzione ordinaria e straordinaria.

Articolo del:


di Studio Molinaro

Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse