Come proteggersi dall’inflazione?


Cos’è l’inflazione? E` l’aumento generalizzato e prolungato dei prezzi, con diminuzione del potere d’acquisto della moneta e dei capitali
Come proteggersi dall’inflazione?
Solitamente riconosciamo tre diversi tipologie di inflazione:
- Inflazione strisciante, quando l’aumento dei prezzi, non appariscente, è tuttavia continuo.
- Inflazione galoppante, quando è molto elevato e rapido.
- Inflazione programmata, è quella predeterminata dal governo di un paese, in base alla quale vengono stabiliti gli aumenti retributivi contrattuali dei lavoratori dipendenti.

Nonostante le normali credenze che vedono l’inflazione come nemico invincibile, è possibile eliminare completamente, all’interno di un Asset Finanziario, il rischio dell’inflazione ricorrendo alle Obbligazioni Indicizzate.
Le principali forme di indicizzazione dell’inflazione nel mondo obbligazionario sono due, cioè quelle legate all’indicizzazione del capitale e quelle legate all’indicizzazione della cedola.
Le obbligazioni indicizzate sul capitale forniscono certamente una protezione maggiore rispetto a quelle legate alla cedola, e presentano il vantaggio notevole che rimborsano il valore nominale di emissione (100) rivalutato dall’inflazione maturata dalla data di godimento fino alla data di scadenza. Sul Mercato è possibile trovare parecchi strumenti di questo tipo:

STATO TIPOLOGIA OBBLIGAZIONE Inflazione
Italia BTP€i Europea
Italia BTPItalia Italiana
Germania Bund€i Europea
Germania Boblei Europea
Francia Oati Francese
Francia Oatei Europea
UK Gilt Indicizzato Inglese
America TIPS Americana

Strumenti indicizzati all’inflazione
É decisivo, nella scelta dell’obbligazione legata all’Inflazione, comprendere quale sarà la tipologia di inflazione a cui si farà riferimento.
I titoli di stato europei possono essere indicizzati all’inflazione nazionale o a quella europea, e il dettaglio non è irrilevante, al contrario: l’inflazione italiana è sempre stata, storicamente, leggermente superiore rispetto a quella europea. Di qui il classico "ragionamento della serva", cioè non è detto che per proteggersi dall’Inflazione italiana ci possa essere d’aiuto un titolo indicizzato all’inflazione europea.
Sul Mercato una soluzione interessante è rappresentata dai Buoni Fruttiferi Postali indicizzati all’inflazione italiana, valida alternativa ai titoli di Stato.
Arrivando alle obbligazioni indicizzate solo sulla cedola, bisogna notare che sono generalmente emesse da Istituti Bancari, oppure da Enti Sovranazionali (Esempio la BEI) e offrono un grado di protezione parziale, quindi inferiore, rispetto alle obbligazioni indicizzate sul capitale.
Tali obbligazioni pagano una cedola "reale", mentre a scadenza il capitale viene rimborsato a 100 e non è mai rivalutato all’inflazione. É stato riscontrato che in taluni tipologie di dette obbligazioni il fattore di indicizzazione non parte immediatamente, ma in un secondo momento, dando luogo ad un ritardo di indicizzazione, in modo tale che se l’inflazione non è alta, il ritardo è sopportabile e non penalizza eccessivamente il patrimonio. Diversamente, se invece l’inflazione dovesse avere un andamento verso l’alto, il grado di protezione potrebbe risultare inferiore.
In sintesi, non si deve dimenticare che le obbligazioni indicizzate sono un uno strumento di protezione e conservazione del capitale da utilizzare in un’ottica di medio-lungo periodo, ad esempio a scopo previdenziale, mentre non sono assolutamente indicate per un utilizzo speculativo.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Il Fondo Patrimoniale

Il Codice Civile consente di destinare alcuni beni al soddisfacimento di “bisogni familiari”, così rendendoli insensibili a vicende debitorie

Continua

In banca o in posta: cosa è più sicuro?

Domanda che spesso mi viene fatta: i risparmi sono più al sicuro alla Posta o in Banca?”.

Continua

Vincolo di destinazione: mettere i beni al sicuro

Il “Vincolo di destinazione” prevede un’ulteriore eccezione al principio in base al quale il debitore risponde alle obblgazioni con beni propri

Continua

“…E adesso come investo i miei soldi?”

Bassa inflazione e bassa crescita economica han portato i tassi dei titoli di Stato in negativo. Non parliamo poi dei rendimenti…

Continua

Il “passaggio generazionale” in azienda

In Italia la successione aziendale viene vista come una vera e propria “tragedia” dal Proprietario e/o dal Fondatore, ecco gli errori più frequenti

Continua

Donazioni: alcuni chiarimenti (parte prima)

"Ma se mando un bonifico a mio figlio, mia moglie, fratello/sorella o altro parente, devo pagare l’imposta sulle donazioni?" Alcuni chiarimenti (1):

Continua

Donazioni: alcuni chiarimenti (parte seconda)

"Ma se mando un bonifico a mio figlio, mia moglie, fratello/sorella o altro parente, devo pagare l’imposta sulle donazioni?" Alcuni chiarimenti (2):

Continua

Quale pensione?

Ormai è chiaro per tutti che al giorno d’oggi non è più sufficiente versare i contributi all’Inps per sperare di avere una vecchiaia serena...

Continua

5 temi per la fine di questo 2017

Sta per iniziare l’ultimo quadrimestre del 2017: delineiamo i temi chiave da affrontare, e con loro i rischi e le opportunità per i prossimi mesi

Continua

La pressione fiscale in ambito finanziario

Riepiloghiamo le voci che costituiscono la pressione fiscale sugli strumenti finanziari utilizzati da investitori e risparmiatori italiani

Continua

Le Minusvalenze

"Minusvalenze plusvalenze…” paroline dal grande effetto per i risparmiatori, ma dall’oscuro significato… Cosa sono? Come si realizzano?

Continua

Post referendum in Catalogna: quali scenari?

La crisi in Catalogna, può impattare - e come - sullo scenario macroeconomico dell'Eurozona? E sui tuoi investimenti? Una mia riflessione

Continua

Mercati finanziari: uno sguardo sul 2018

Nel 2018 il progressivo, auspicato ampliamento della ripresa economica globale dovrebbe continuare a sostenere i mercati finanziari

Continua