Come scrivere un Curriculum efficace


Il curriculum è il nostro biglietto da visita per poter ottenere un colloquio in azienda
Come scrivere un Curriculum efficace
Come si scrive un Curriculum Vitae? Cosa si deve inserire e cosa è meglio evitare? Quale modello utilizzare? Serve davvero la lettera di presentazione?
Queste e tante altre sono le domande che ci si pone nel momento in cui si decide di entrare nel mondo del lavoro. Il primo passo appunto è quello di redigere il proprio Curriculum. Scrivere un buon Curriculum non ci garantisce l’assunzione me è il nostro biglietto da visita per ottenere un colloquio. Non è semplice scrivere un cv perché non si sa mai cosa può essere accattivante o interessante per chi legge dall’altra parte, un selezionatore riceve al giorno centinaia di candidature e impiega pochi secondi per decidere se scartare un CV o portare avanti la candidatura, ognuno di noi ha un mare di candidati concorrenti invisibili pronti a candidarsi alla nostra posizione desiderata.
Per scrivere un buon curriculum da dove si deve partire? Innanzitutto si deve partire da se stessi, dal curriculum devono emergere le specificità, tutto ciò che si possiede di diverso dagli altri, deve essere veritiero e personalizzato, non si deve chiedere ad altri di scrivere il nostro cv o fare un semplice copia e incolla, un buon selezionatore comprende immediatamente. Il Curriculum è uno strumento di comunicazione e per tanto deve contenere elementi di comunicazione efficace, le parole e i termini devono essere pensati e pesati.
Quale modello utilizzare? Non esiste un modello unico di curriculum. Ogni qualvolta ci si candida per una posizione in una organizzazione o in un’azienda si deve mirare il curriculum a seconda della domanda.
Il curriculum in formato europeo va utilizzato solo se espressamente richiesto, solo se ci si candida nella pubblica amministrazione oppure per posizioni in progetti in ambito europeo. Il formato europeo è molto schematizzato, molto standard poiché si deve adattare a tutti i paesi della Comunità Europea. Il modello europeo è molto limitante, se da una parte fornisce molte informazioni esaurienti sulla formazione, sugli hobby, sulle caratteristiche della persona, da un’altra parte non è molto personalizzabile ed è eccessivamente lungo. Il modello europeo possiede però una parte importate che non ritroviamo in altri modelli ed è il Bilancio delle Competenze. Nel modello europeo sono presenti parti riguardanti le capacità organizzative, sociali, relazionali, ecc... ed è importante inserire le esperienza sia formali che informali. E’ importante inserire la propria foto professionale. Nella lettera di presentazione che accompagna il curriculum è possibile inserire tutto ciò che non inseriamo nel cv.
Negli ultimi anni ha avuto una grande diffusione il curriculum infografico, diverso dal formato tradizionale e perfetto per i social e per il web. Questo tipo di curriculum attira immediatamente l’attenzione del selezionatore. I dati personali e professionali vengono tradotti in grafica. Il curriculum infografico è perfetto per i web designers e tutte le figure professionali del web marketing.


Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

La felicità è un esercizio quotidiano

La felicità è lo stato d'animo (emozione) positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri

Continua

L'empatia e il coaching

Nel coaching l’empatia è una competenza emotiva di importanza fondamentale, è uno strumento per realizzare una sintonia profonda con il coachee

Continua

Il re-siliente

La resilienza è presente in ognuno di noi grazie alla genetica e può essere sia mantenuta sia sviluppata

Continua

Il Formatore oggi

La figura del Formatore. Chi è, dove opera, quali opportunità

Continua

La Fiducia nel rapporto tra COACH e COACHEE

Il Coach mette al centro il COACHEE, la fiducia è la base del rapporto

Continua

La forza delle emozioni nelle organizzazioni

Collegare la felicità all'economia, collegare il benessere generale al benessere economico, attenzione ai bisogni dei singoli

Continua

Il pensiero di Louise Hay

Ogni nostra azione determina il nostro futuro. Siamo responsabili della nostra vita e della direzione che diamo ad essa. Il pensiero crea la realtà

Continua