Come valutare un consulente finanziario


Tutti i passi da fare per affidarsi in modo consapevole ad un consulente di investimenti
Come valutare un consulente finanziario
L'attività di offerta fuori sede e' disciplinata dalla legge attraverso l`albo dei consulenti finanziari, presso il quale i medesimi devono essere registrati dopo il superamento di un apposito esame.
Una volta registrati all OCF, i consulenti finanziari saranno tenuti a certificare un numero di ore di formazione professionale, a mantenere requisiti di onorabilità e sostenere gli oneri di tenuta annuale.
L'attività del consulente sarà sottoposta all'attività di vigilanza della Società Mandataria, ma anche degli organi di vigilanza quali la Consob, e lo stesso Albo.
Tutte le informazioni personali del consulente finanziario sono reperibili anche sul proprio sito professionale (società mandate iscrizioni ad albo, associazioni di categoria e eventuali certificazioni ulteriori).
Superati questi ostacoli burocratici, il cliente dovrà scegliere il proprio partner finanziario cercando di cogliere in lui aspetti umani e professionali.
I primi legati a doti relazionali unite a onesta', integrità morale e caratteristiche di riservatezza.
I secondi relativi alla conoscenza dei mercati finanziari, ma sopratutto alle insidie che possono generare.
È importante istaurare una fiducia reciproca, che si mantenga inalterata se non migliorata nel tempo.
Il consulente finanziario dovra analizzare le esigenze e le aree di criticità del vissuto del cliente, con l'obiettivo di creare un nuovo percorso personalizzato adatto a soluzioni più efficaci e centrate rispetto alle precedenti, utilizzando modelli di consulenza testati e dagli standard elevati.
Il consulente dovrà guidare i processi di acquisto del cliente, ed al contempo verificare la piena comprensione degli strumenti e dei percorsi scelti al fine di condividere obiettivi, tempi, gradi di rischio e costi.
Il tempo e' la parte più importante del lavoro, in quanto la cadenza di una serie di incontri annuali aiutera' a ricordare le scelte fatte, a valutare gli impatti dei mercati, a riverificare le esigenze, per poter eventualmente effettuare delle scelte di asset allocation strategiche o tattiche, oltre a mantenere vivo il rapporto relazionale e motivazionale rispetto agli obiettivi.
In conclusione, scegliere un consulente sara' una scelta difficile, da ponderare con attenzione , ma fatta nel modo giusto porterà importanti benefici.
Buona lettura.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Le regole di sicurezza

Come orientarsi per accedere al mondo dei risparmi

Continua

Semplice Ingegneria Finanziaria

Piani di accumulo, Fondi pensionistici integrativi, Piani di risparmio individuale

Continua

Mercati obbligazionari

Tassi in salita...Rischi e opportunità

Continua

Rendite e rendimenti

Come costituire una rendita vitalizia rivalutabile

Continua

Multi Rendita

Costruzione della propria pensione

Continua

Attività di asset allocation

Varie tipologie di asset allocation

Continua