Conoscenza e comprensione nel counseling


Conoscenza e comprensione del problema nella sua complessità e interezza sono i punti di partenza imprescindibili per poterlo affrontare e superare
Conoscenza e comprensione nel counseling
I segnali di disagio o di difficoltà si presentano in modo chiaro: confusione, paura, indecisione, insofferenza, stanchezza, aggressività, remissività, nervosismo... Queste ed altre manifestazioni, soprattutto quando si ripetono frequentemente in un arco temporale breve, ci segnalano che qualcosa non va o non va più come dovrebbe. Quando non riusciamo da soli a gestire e a superare queste particolari circostanze, può essere utile ricorrere all’aiuto chiarificatore di un Counselor. Spesso infatti la difficoltà a trovare risposte adeguate non dipende dalla mancanza di risorse, ma dal non sapere di averle o di come poterle utilizzare.

L’intervento di Counseling serve a riconoscere e ad attivare le giuste risposte, a partire da una migliore e più completa comprensione del problema. Ogni problema infatti contiene in sé la propria soluzione, il punto è che finchè non siamo in grado di "vedere" con sufficiente chiarezza il problema, non saremo in grado di "vedere" con la necessaria chiarezza nemmeno la sua soluzione, né le risorse utili per attivarla. Questa mancanza di "visione" dipende dal fatto che le lenti e le prospettive con cui ognuno di noi guarda alle cose, pur risultando apparentemente funzionali in situazioni di normalità, davanti a una complicazione, si rivelano parziali e spesso "viziate" da pregiudizi, condizionamenti e automatismi che ci portano a considerare solo alcuni degli aspetti effettivamente rilevanti.

Il lavoro di Counseling aiuta a superare questa parzialità, ampliando e ripulendo il punto di vista con cui si guarda alle circostanze da qualsiasi involontaria deformazione.

L’utilizzo da parte del Counselor di strumenti espressivi diversi dal semplice racconto verbale - quali il disegno, le visualizzazioni, le immagini, i simboli, le metafore - facilita l’emersione di contenuti e informazioni latenti che i filtri con cui normalmente guardiamo la realtà non ci permettono di cogliere. Una volta ridisegnato con maggiore realismo e completezza il quadro delle circostanze che ci stanno disturbando, diventa più facile scorgere in maniera nitida anche la possibile soluzione e le azioni necessarie per metterla in atto.

Il Counselor fornirà il sostegno per trasformare questa nuova consapevolezza in coscienza prima (presa di responsabilità) e in cambiamento poi (azione creativa), accompagnando il Cliente, non solo nel superamento del disagio, ma anche nella scoperta di nuove capacità e risorse personali.

Articolo del:


di Arianna Depedrini, ProfessionalCounselor

Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse