Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Conoscenza, investimento, scelta consapevole


Per poter scegliere è bene conoscere
Conoscenza, investimento, scelta consapevole

È sempre più importante informarsi e conoscere

Altrimenti come si fa a scegliere tra le tante opportunità che ci circondano? In ogni settore, dall’acquisto dell’auto a quello del cibo, ma anche nelle relazioni con le persone con cui decidiamo di avere contatti, è necessario aumentare la nostra culturaacquisire più informazioni possibili per fare una scelta consapevole.

La scarsa informazione porta a essere poco accorti, spesso sbagliando e danneggiando noi stessi e le nostre famiglie. La globalizzazione e internet hanno reso più facile reperire informazioni da tutto il mondo, ma anche cadere nei tranelli delle notizie false che non aiutano ma anzi provocano solo allarmismo.

Basta adottare piccoli accorgimenti per rendersi conto se bisogna fidarsi oppure no. Per esempio innanzitutto verificare se la fonte dell’informazione proviene da siti ufficiali, da istituzioni riconosciute cui altre fonti fanno riferimento, allora le notizie possono essere considerate valide. Oppure stare attenti alla forma, se è in italiano perfetto vuol dire che non si tratta di traduzioni improbabili derivate da siti sconosciuti di opinioni personali. Esistono anche programmi per smascherare false identità e falsi profili.                                                          

Il settore finanziario

Nel settore finanziario, così come in tutti i settori con cui ci confrontiamo nella quotidianità, ci sono stati tanti e tali cambiamenti che il risparmiatore non può più permettersi di delegare a qualcuno e basta, ma deve comunque acquisire un minimo di conoscenza di base che gli servirà per farsi meglio orientare nelle scelte di vita. 

Salute e soldi sono gli aspetti a cui tutti noi siamo più sensibili. Così come scegliamo un bravo medico e ci documentiamo relativamente ad alcune malattie (prevenzione, diagnosi, cure) così anche per i risparmi dobbiamo scegliere un bravo professionista che si occupi di noi, della nostra famiglia e dei progetti di vita da raggiungere, ma allo stesso tempo dobbiamo essere consapevoli delle scelte che faremo insieme a lui.

Insomma la nostra consapevolezza e la nostra conoscenza devono aiutare il nostro professionista del risparmio a fare le scelte più giuste insieme a noi. Purtroppo l’Italia è ancora indietro rispetto ad altre nazioni per quanto riguarda l’educazione finanziaria.

L’ANASF da quasi 10 anni entra nelle scuole superiori con il progetto "Economic@mente metti in conto il tuo futuro" e da sempre organizza seminari e convegni aperti ai risparmiatori per diffondere cultura finanziaria. Da poco anche il governo ha creato il sito “Quellocheconta.gov.it”, il portale dell’educazione finanziaria in collaborazione con Banca d'Italia e con il Ministero dell’Istruzione Pubblica e dell’Università, che rende disponibile concetti e contenuti in maniera semplice e chiara affinchè siano comprensibili a tutti. Poichè la prima forma di investimento è la conoscenza.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

I miracoli della capitalizzazione composta

Risparmiare mettendo da parte un po' per volta consente l'accumulo di grandi capitali avendo come alleati il tempo e i mercati. Quanti scelgono di risparmiare?

Continua

Poche risorse? Strategia e tempo sono i nostri migliori alleati

Una buona strategia e il giusto tempo sono ottimi alleati per i risparmi

Continua

Piccole e medie aziende italiane? Una scommessa vinta con i PIR

Piani individuali di risparmio (PIR): un aiuto concreto alle aziende italiane e al nostro paese

Continua