Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Consulenza finanziaria indipendente: perché sceglierla


La consulenza finanziaria indipendente è priva di conflitti di interesse e punta alla soddisfazione del risparmiatore attraverso una consulenza a 360°
Consulenza finanziaria indipendente: perché sceglierla

La figura del consulente finanziario, in Italia, è a volte vista con diffidenza e sospetto sia a causa degli scandali bancari scoppiati negli anni passati e sia per una carenza di educazione finanzaria del risparmiatore.

In tale scenario emerge la figura del consulente finanziario indipendente, ovvero un professionista che opera basandosi esclusivamente sulle sue competenze e conoscenze in un campo privo di conflitti di interesse.

Se, infatti, può esservi il dubbio (certezza?) che un promotore finanziario, legato contrattualmente a una banca, consigli preliminarmente investimenti in strumenti finanziari emessi dalla banca datrice di lavoro piuttosto che altri, tale rischio non si pone se il consulente è scollegato da qualsivoglia legame contrattuale con banche, istituti di credito, compagnie assicurative e reti di promozione finanziaria.

Ricordiamoci che gli scandali finanziari (come Parmalat, Cirio e i più recenti fallimenti di banche italiane) hanno come comune denominatore la perdita di ingenti somme di denaro da parte dei risparmiatori che hanno investito su strumenti finanziari di dubbia qualità, ma sponsorizzati da promotori di banche e finanziarie.

Il consulente finanziario indipendente eroga un servizio di consulenza depurata da influenze ed è remunerata esclusivamente dal cliente. E’ la soddisfazione di quest’ultimo, infatti, l’unica fonte di guadagno del consulente finanziario indipendente attraverso un rapporto di fiducia e di collaborazione che prevede una gestione redditizia del patrimonio del risparmiatore.

Elemento essenziale della consulenza finanziaria è il rapporto di fiducia tra consulente e risparmiatore grazie al quale è possibile ottenere risultati efficaci e desiderati.

La prima fase della collaborazione deve essere dedicata alla conoscenza reciproca e al check-up della situazione del cliente: per una gestione patrimoniale e mobiliare mirata è necessario muovere i passi dall’analisi della situazione reddituale e patrimoniale del cliente, del suo contesto familiare e degli obiettivi futuri che vuole raggiungere.

Solo dopo aver esaminato gli elementi citati, è possibile passare alla fase successiva in cui il consulente finanziario propone soluzioni alternative di investimento pensate su misura del cliente, tenuto conto dell’analisi reddituale, patrimoniale e familiare effettuata e della sua propensione al rischio.

Gli strumenti alternativi di investimento proposti variano a seconda delle esigenze del cliente e non per promuovere particolari prodotti legati a una specifica banca, istituto di credito o assicurazione. Questo è l’enorme vantaggio della consulenza indipendente: non vi sono vincoli con gli emittenti degli strumenti finanziari e la consulenza è basata soltanto sulla promozione dei prodotti di qualità immessi nel mercato e adattati alle singole esigenze del caso.

La consulenza finanziaria indipendente si rivolge in maniera paritetica sia ai privati risparmiatori che alle aziende al fine di gestire e tutelare il loro patrimonio.

I servizi che il mio studio offre riguardano la consulenza finanziaria a tutto tondo, a partire da quelli di family office (che si estendono ad ogni ambito patrimoniale, finanziario, immobiliare, partecipazioni societarie, investimenti alternativi, gioielli, metalli preziosi) e della pianificazione del passaggio generazionale con particolare attenzione per le imprese a conduzione familiare.

Il nostro approccio è olistico: ciò significa che il nostro supporto non si limita alla semplice proposta di alternative di investimento, ma ricomprende tutta una serie di attività di coordinamento e supervisione di ogni aspetto legale, amministrativo, fiscale, di governance e di gestione dei rapporti tra i vari membri della famiglia in modo da garantire la protezione del patrimonio familiare.

E’ un approccio che si basa, appunto, su quel rapporto di fiducia e collaborazione che mira alla soddisfazione del cliente e al raggiungimento dei suoi obiettivi. Solo la consulenza finanziaria indipendente, che si remunera esclusivamente grazie ai risultati ottenuti, può garantire tale soddisfazione.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Passaggio generazionale, come tutelare l’azienda dai creditori dell’erede

Come trasferire l’impresa al figlio che ha debiti personali senza il rischio che il patrimonio aziendale venga aggredito dai creditori

Continua