Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Causa di esclusione dalle gare pubbliche relativa ai gravi illeciti professionali


La valutazione è rimessa alla discrezionalità della stazione appaltante
Causa di esclusione dalle gare pubbliche relativa ai gravi illeciti professionali

Nella sentenza 19 novembre 2018 n. 11172 il T.A.R. del Lazio ha affermato che l’art. 80, comma 5, lett. c) del D.Lgs. n. 50 del 2016 (Codice dei contratti pubblici) non comporta una preclusione automatica della valutazione discrezionale della stazione appaltante della gravità di inadempienze che, pur non riconducibili a quelle tipizzate nella norma, quanto agli effetti prodotti, siano tuttavia qualificabili come “gravi illeciti professionali” e siano perciò ostative alla partecipazione alla gara perché tali da rendere dubbia l’integrità o l’affidabilità del concorrente.

 

Piuttosto la stazione appaltante, quando esclude dalla gara un concorrente considerato colpevole di un grave illecito professionale non compreso nell’elenco di cui all’art. 80, comma 5), lett. c), deve adeguatamente motivare in merito all’esercizio di siffatta discrezionalità e fornire la dimostrazione della sussistenza e della gravità dell’illecito professionale contestato con “mezzi adeguati”.

 

Ne consegue che il pregresso inadempimento rileva a fini escludenti, qualora assurga al rango di “grave illecito professionale”, tale da rendere dubbia l’integrità e l’affidabilità del concorrente, anche se non abbia prodotto gli effetti risolutivi, risarcitori o sanzionatori tipizzati dalla norma.


Pertanto, ha aggiunto il T.A.R., è rimessa alla discrezionalità della stazione appaltante la valutazione di pregressi inadempimenti che non abbiano (o non abbiano ancora) prodotto questi effetti specifici; in tale eventualità, però, i correlati oneri di prova e di motivazione sono più rigorosi ed impegnativi rispetto alle ipotesi esemplificate nella previsione di legge e nelle linee guida dell’ANAC.

 

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Conseguenze della omessa indicazione degli oneri di sicurezza aziendali

Appalti pubblici, l'omessa indicazione degli oneri di sicurezza determina l'esclusione dalla gara

Continua

Appalti pubblici, l'omessa separata indicazione dei costi della manodopera comporta l'esclusione

Conseguenze della omessa separata indicazione dei costi della manodopera

Continua

Alla CGUE il quesito circa la compatibilità comunitaria dell’art. 26 del D.L. n. 91 del 2014

La previsione di legge incide in senso peggiorativo sulle convenzioni già sottoscritte con il GSE?

Continua