Contratto a progetto con la P.A.: no all'assunzione


Nel caso di ripetuti e illegittimi contratti di lavoro a termine con la pubblica amministrazione si può ottenere solo una indennità, mai l'assunzione
Contratto a progetto con la P.A.: no all'assunzione
Più contratti di lavoro a progetto con una pubblica amministrazione anche se dichiarati illegittimi da un Giudice non potranno mai far ottenere al lavoratore una assunzione a tempo indeterminato e fargli conseguire l’indennità omnicomprensiva ex art. 32 L. n. 183/2010.

Il lavoratore potrà ottenere solo il mero risarcimento del danno patito come stabilito ai sensi dell’art.36 del Dlgs.165/01 e ribadito anche dalla Corte di Cassazione che ha affermato a chiare lettere che nell'area del lavoro pubblico non può operare il principio della trasformazione dei rapporti flessibili in rapporti a tempo indeterminato e che, qualora siano state violate norme imperative che regolano i lavori flessibili, il lavoratore potrà chiedere solo il risarcimento dei danni subiti.

Quindi, in assenza di indicazioni nel testo dell’art.36 del Dlgs.165/01, il danno risarcibile non può essere considerato come il corrispettivo automatico della mancata stabilizzazione del rapporto ma il lavoratore, in corso di causa, dovrà dimostrare di averlo effettivamente patito fornendo le prove del caso.

Articolo del:


di Avv. Emanuela Rossetti

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse