Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Contributo perequativo


In questo articolo parliamo del contributo perequativo
Contributo perequativo

È collegato al calo degli utili, non alla riduzione di fatturato. Il beneficio, infatti, è a favore di tutti i soggetti che svolgono attività d’impresaarte o professione o che producono reddito agrario, titolari di partita IVA, attiva al 26 maggio 2021, residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, con ricavi/compensi non superiori a 10 milioni di euro nel 2019, il cui risultato economico d’esercizio relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 sia peggiore, rispetto a quello relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019, in misura in misura pari o superiore a una percentuale che sarà definita con decreto del ministro dell’Economia e delle finanze con apposito decreto.

L’ammontare del contributo (che, comunque, non sarà superiore 150.000 euro) è determinato applicando alla differenza tra il risultato economico dei due esercizi, al netto dei contributi anti Covid già ottenuti (tra cui il contributo del decreto Rilancio, quelli dei decreti Ristori, il contributo del primo decreto Sostegni, il contributo automatico e il contributo alternativo) una specifica percentuale, che dovrà essere individuata del Ministro dell’Economia e delle Finanze con il predetto decreto.

Per ottenere il contributo è necessario presentare istanza all’Agenzia delle Entrate, che potrà essere trasmessa solo se la dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 sarà presentata entro il 10 settembre 2021.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Gli ISA non virtuali per le tasche dei professionisti

Arrivati al debutto degli indici sintetici di affidabilità fiscale permangono criticità da risolvere

Continua

Mandato d’arresto europeo

Mandato d’arresto europeo e verifica del reato

Continua

Fatti verificatisi dopo la chiusura dell’esercizio

Fatti verificatisi dopo la chiusura dell’esercizio

Continua

700 mila lettere in arrivo dall’Agenzia delle Entrate

Entro il 31 ottobre l’Agenzia delle Entrate invierà una comunicazione sull'esito della richiesta di adesione alla Rottamazione-ter e Saldo e stralcio dei contribuenti

Continua

“Expo Dubai 2020”, l’internazionalizzazione delle imprese negli UAE

Come “Italian representative 2020”, il mio scopo è quello di agevolare nuovi business negli Emirati Arabi Uniti GULLì CONCETTINA  CAMERA DI COMMERCIO ITALIAN

Continua

Prestige Awards 2020/2021 - Italia

Lo studio Gullì, è stato  selezionato  dalla rivista specializzata britannica Corporate LiveWire, come il migliore studio di commercialisti

Continua

Bonus casa: ecco tutte le agevolazioni previste per il 2021

Bonus casa 2021: superbonus 110%, proroga bonus ristrutturazioni, bonus bagno, bonus mobili, bonus facciate, bonus verde, ecobonus

Continua

Decreto Sostegni: come richiedere il fondo perduto

Vediamo come richiedere il fondo perduto, a chi è rivolto e quali sono i requisiti

Continua

Dichiarazione di successione

Nell'ambito della dichiarazione di successione parliamo di ciò che si è tenuti a versare all'Agenzia delle Entrate quando si riceve un'eredità

Continua

Decreto Sostegni bis: contributi a fondo perduto

Parliamo dei cotributi a fondo perduto varati con il nuovo Decreto Sostegni bis. Come ottenerli? Cosa prevede il decreto?

Continua

Contributo alternativo

Parliamo di contributo alternativo. Vediamo a chi spetta e come si calcola

Continua

Le scadenze fiscali di settembre

Il mese di settembre è particolarmente ricco di scadenze in termini fiscali. Approfondiamo la tematica

Continua

Riforma fiscale

In questo articolo parliamo di riforma fiscale

Continua

Riforma pensioni 2022

In questo articolo affrontiamo la riforma pensioni 2022

Continua