Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Coronavirus, riflessioni psicologiche


Ora ci ritroviamo a dare valore ad un bene realmente prezioso: la salute. Ma come affrontare l'emergenza da Coronavirus?
Coronavirus, riflessioni psicologiche

Qualunque sia la causa (politica, economica, ambientale) di questo incombente pericolo attualmente identificato con il nome di COVID-19, le conseguenze sono quelle che leggiamo sui giornali, sulle locandine, su Telegram, WhatsApp, Facebook ed in generale su Internet; anche se possono assumere colori differenti a seconda della fonte dalla quale derivano, le notizie oggettive sono: i decessi provocati anche da complicazioni pregresse, un numero considerevole di persone risultate positive al virus che stanno lottando negli ospedali per rimanere in vita ed anche un cero numero che invece sono del tutto guarite.

E’ come se il nostro pianeta fosse paragonato ad un uomo che in seguito ad un lungo periodo di stress ha compromesso il suo sistema immunitario, che nel pianeta corrisponderebbe al suo prezioso ecosistema, e così fortemente indebolito  è stato aggredito non a caso al suo sistema respiratorio accusando forti sintomi di soffocamento e adesso andasse a ricercare attraverso un lungo iter il modo di stare meglio cercando le cause reali che hanno scatenato la malattia e di trovarne un rimedio, una cura per cercare di guarire al più presto se stesso e il mondo.

 Da lungo tempo il nostro pianeta presentava una situazione seriamente preoccupante sia dal punto di vista ecologico-ambientale che politico-economico. Con la massiccia diffusione di COVID-19 ha ora manifestato chiari segni di cedimento. Molti e per troppo tempo hanno messo da parte la salute e la sua prevenzione sia psicologica che fisica in favore di meschini interessi economici e politici, di una lotta spietata per raggiungere primati ed il progresso in ogni campo e a tutti i costi, dimenticandosi completamente o quasi del prezioso ecosistema che la natura generosamente ci aveva donato.

Ora ci ritroviamo a dare valore ad un bene realmente prezioso: la salute, che calpestiamo ogni volta che facciamo delle azioni contro di essa come: fumo di sigarette, abuso di alcool, inquinamento, cibo spazzatura creato per fare business, droghe pesanti e sintetiche, bullismo, violenza sia psicologica che fisica verso se stessi e verso altri, complotti, rivalse, rivendicazioni, guerre e così via…

Ora ad un tratto ci ritroviamo tutti, ogni singola persona abitante in qualunque stato del mondo a combattere contro un unico nemico comune come in guerra: un virus, un’entità microscopica e invisibile che potrebbe ipoteticamente colpire e uccidere chiunque senza guardare in faccia la razza, l’età, il livello economico-sociale ed il paese di appartenenza.

Come la storia ci insegna la ripresa di una nazione di un paese, di una città, avviene dopo una guerra, una strage anche naturale come terremoti e maremoti, perché psicologicamente nella sofferenza generale si cerca di collaborare si sta uniti e si combatte insieme ridando valore  a tutto ciò che prima si dava per scontato, come uscire a passeggiare in gruppo con amici, andare a teatro o al cinema o anche soltanto respirare aria pura in una zona verde come turista di una regione fuori dal proprio Stato di  residenza.

Ora per la salute dobbiamo lottare ed anche a caro prezzo, non possiamo neanche circolare liberamente per la strada senza un modulo compilato, possiamo uscire solo per questioni di estrema necessità, quando siamo per la strada ed incontriamo un vecchio amico non possiamo abbracciarlo baciarlo e così via.

Quello che possiamo fare è lavorare e studiare da casa quando è possibile, meditare, riflettere, leggere, suonare degli strumenti per chi lo sa fare, parlare e fare delle attività ludiche con i familiari. Possiamo anche cercare di curare nel miglio modo possibile la nostra alimentazione per esempio aumentando le dosi di alimenti più semplici e sani come frutta e verdura, quindi vitamine e sali minerali, per rafforzare il sistema immunitario, ottimo rimedio per combattere virus e batteri, cercare per quanto possibile di ritagliarci un piccolo spazio in casa per fare esercizi a corpo libero al fine di tenere in allenamento anche il corpo.

Possiamo fare diverse cose ma in conclusione, soltanto mettendo da parte ciascuno i propri egoismi, seguendo le regole comuni con umiltà e rispetto reciproco verso noi stessi e verso gli altri, potremo gradualmente risalire la china e sperare come è accaduto nella storia passata di entrare al più presto nella miracolosa ed affascinante fase del dopoguerra.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Abuso di psicofarmaci anche nei bambini

L’abuso di psicofarmaci, oltre a creare dipendenza, genera effetti collaterali importanti

Continua

Equilibrio mente e corpo, il segreto del benessere

Ascoltiamo realmente i segnali che il nostro corpo ci trasmette? Se cerchiamo un equilibrio mente e corpo, scopriremo uno stato di rilassamento psicologico e benessere

Continua

Come affrontare la caduta di capelli da stress

Lo stress è una delle tante cause che potrebbero celarsi dietro la caduta dei capelli, un fenomeno che può far insorgere un disagio interiore

Continua

Depressione, come combatterla con l’approccio olistico

Per curare la depressione è necessario prendere in considerazione tutte le cause che potrebbero averla generata e attuare strategie complementari

Continua

Medicina classica, medicina omeopatica, psicologia

Superare un disequilibrio mente-corpo: un approccio integrato potrebbe essere la soluzione migliore.

Continua