Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Covid-19, siamo alla fase 2: tutela della salute all’interno degli uffici


La prosecuzione delle attività produttive può avvenire solo in presenza di "condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione"
Covid-19, siamo alla fase 2: tutela della salute all’interno degli uffici

Finalmente la curva del contagio del Coronavirus ha iniziato a scendere e l’Italia si avvia verso la Fase 2 (quella della “convivenza con il virus”), che verrà suddivisa in più fasi, ma con un unico denominatore comune: garantire la sicurezza dei lavoratori, assicurando una ripresa delle attività produttive e di servizio.

INAIL ed esperti del Comitato tecnico scientifico stanno mettendo a punto una mappa di tutte le attività lavorative e il relativo indice di rischio connesso all’emergenza Coronavirus, con l’obiettivo di comunicare al Governo le linee guida sulle modalità con cui far ripartire le diverse attività del Paese. Tale mappa prevede 3 differenti livelli di rischio: basso, medio e alto. Ad ogni livello corrisponderanno un set specifico di dispositivi individuali di protezione e regole da applicare.

È per questo motivo che la Sezione Ambiente di Smart House srl, società da sempre a fianco delle Aziende quale supporto tecnico erogato sulla base specifica delle loro singole e differenti esigenze, ha pensato di proporre un servizio a tutela della salute all’interno degli uffici. Le soluzioni proposte variano a seconda del tipo di attività e della tipologia degli ambienti da mettere in sicurezza, e raggiungono i seguenti obiettivi:

•    Riportare i propri collaboratori con fiducia in azienda, garantendo loro le migliori misure precauzionali possibili;

•    Avere il minimo impatto sulla disposizione e l’organizzazione degli spazi aziendali, con soluzioni affidabili che non siano a discapito della sicurezza stessa degli ambienti;

•    Consentire, nel rispetto delle normative vigenti, la corretta interfaccia con il pubblico, qualora l’attività debba includere accoglienza di clienti provenienti dall’esterno;

•    Garantire un veloce e semplice ritorno alla situazione ante pandemia, una volta che il virus sarà stato completamente debellato e si ritornerà dunque ad una vita “normale”.
Ti segnalo, inoltre, cosa molto importante, che tali soluzioni beneficiano del credito di imposta.


 L’intervento di Smart House si sviluppa con la seguente modalità, per garantire la miglior resa nella tua azienda:

•    Valutazione della tipologia di attività;

•    Comprensione dell’organizzazione dell’attività;

•    Studio delle soluzioni migliori atte a garantire le protezioni più efficaci a livello individuale e collettivo;

•    Intervento di sanificazione generale;

•    Installazione dei dispositivi scelti per garantire la totale sicurezza sul luogo di lavoro;

•    Divulgazione sulle nuove regole in ambito sicurezza del lavoro con tutti i dipendenti al fine di informarli e formarli, riducendo lo stress del rientro sul luogo di lavoro e aumentando la consapevolezza di quali comportamenti sia corretto adottare per la loro salute.


Come fare? Cosa scegliere?... Tu non ti devi preoccupare: condividi con i miei tecnici qualificati le tue esigenze e saranno loro a proporti le soluzione più adatta alla tua attività e alle sue caratteristiche!

Ti garantisco un intervento “chiavi in mano”, come già ha avuto modo di sperimentare il dott. Lorenzo Voghera, titolare e CEO della DB Engine Srl, azienda a te vicina, specializzata nella meccanica di precisione, che dice:

“Lavorare con Smart House è stata un’esperienza estremamente positiva sia per me che per tutto il mio staff, coinvolto nel progetto.”

Ma non finisce qui...
Smart House vuole dare il suo contributo alla battaglia contro il Covid-19 e pertanto ho deciso di  includere gratuitamente il tutor “lavorare in sicurezza” per i propri dipendenti.

Cosa aspetti dunque? Per chi come te ha la responsabilità di far ripartire un’azienda, non importa quanto grande o piccola essa sia, bisogna iniziare ad agire ora.

Inoltre, venerdì 24 aprile 2020, è stato integrato il “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”. Tale documento contiene le linee guida che obbligano alle imprese l’adozione di protocolli di sicurezza anti-contagio, ovverosia Protocollo di regolamentazione per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID 19 negli ambienti di lavoro.

Ora, quello che vorrei sottolinearti, è che la prosecuzione delle attività produttive può avvenire solo in presenza di "condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione".

La mancata attuazione di tale Protocollo è disastrosa, dal momento che determina la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. L'obiettivo prioritario, infatti, è la salute delle persone e nell’ambito di tale obiettivo, il Governo ha deciso per la sospensione temporanea delle attività in caso di non garanzia delle condizioni di salubrità e sicurezza degli ambienti di lavoro e delle modalità lavorative.

Ti assicuro che non è colpa tua se fai fatica a seguire tutti gli obblighi di legge, perché sono davvero tanti e articolati. Ecco perché mi offro per un servizio chiavi in mano che ti garantisca di seguire tutte le indicazioni operative imposte dalle norme, senza correre il rischio di vedersi chiudere l'attività dopo un controllo da parte delle autorità.

Quali sono le nuove indicazioni operative finalizzate a incrementare, negli ambienti di lavoro non sanitari, l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento adottate per contrastare l’epidemia di COVID-19? Te ne faccio un breve riassunto:

• assumere protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, adottare strumenti di protezione individuale;

• operare la sanificazione nei luoghi di lavoro;

• nelle aree geografiche a maggiore endemia, in aggiunta alle normali attività di pulizia di cui sopra, è necessario prevedere, alla riapertura, una sanificazione straordinaria degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni, ai sensi della circolare 5443 del 22 febbraio 2020;

• informare tutti i lavoratori e chiunque entri in azienda circa le disposizioni delle Autorità,
consegnando e/o affiggendo nei luoghi di lavoro appositi materiali informativi;

• controllare la temperatura corporea all'ingresso del personale nel rispetto e ai sensi della disciplina privacy vigente;

• predisporre le opportune procedure per l’accesso di fornitori esterni e/o visitatori, mediante modalità, percorsi e tempistiche predefinite;

• mettere a disposizione idonei mezzi detergenti per le mani, accessibili a tutti i lavoratori
anche grazie a specifici dispenser collocati in punti facilmente individuabili;

• prevedere l’adozione delle misure di igiene e dei dispositivi di protezione individuale

• l’accesso agli spazi comuni, comprese le mense aziendali, le aree fumatori e gli
spogliatoi è contingentato, con la previsione di una ventilazione continua dei
locali, di un tempo ridotto di sosta all’interno di tali spazi e con il mantenimento
della distanza di sicurezza di 1 metro tra le persone che li occupano;

• Rispettare il distanziamento sociale, anche attraverso una rimodulazione degli spazi di lavoro, compatibilmente con la natura dei processi produttivi e degli spazi aziendali.

Come già sai sono tutti obblighi importanti, complicati e faticosi da adottare e ti assicuro che i miei tecnici possono darti un grande aiuto in questo. Senza mal di testa e grattacapi.

Non aspettare: per chi come te ha la responsabilità di far ripartire un’azienda, bisogna iniziare ad agire ora.

Mettici alla prova, senza alcun rischio da parte tua, grazie alla nostra esclusiva Assistenza 360° gradi post COVID-19:
•    Incontro gratuito di approfondimento;

•    Preventivo con piano operativo di dettaglio;

•    Assistenza gratuita per tutto il periodo necessario alla ripartenza della tua attività.

Rimango, dunque, a tua completa disposizione, assieme al mio team di professionisti, per fissare un primo incontro conoscitivo di approfondimento delle tematiche che più possono interessarti.

Il primo passo da compiere è fissare la tua consulenza GRATUITA con un tecnico Smart House attraverso il form di contatto del portale.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Risparmio energetico, come risparmiare da subito sulle bollette nel rispetto ambientale

Scopri come individuare le inefficienze energetiche del tuo immobile e come risolverle, in soli 30 giorni, senza ulteriori ricerche

Continua

Risparmio energetico facile in 4 mosse: la soluzione di Smart House

Intervista all’ing. Alessandro Soldati, titolare di Smart House ed esperto di risparmio energetico. Ecco come contrastare il continuo aumento dei consumi energetici

Continua

L’importanza della Direzione Lavori nelle attività di ristrutturazione

Stai pensando di ristrutturare il tuo immobile? Ti spiego perché non devi sottovalutare il ruolo centrale del Direttore Lavori

Continua

Ecobonus 110%: ecco come avere accesso al superbonus, senza incertezze

Lavori in casa gratis sì, ma occorre conoscere bene quali documenti servano per la pratica, pena la perdita del superbonus. Anche per le seconde case non unifamigliari.

Continua