Cryptolocker: come difendersi


Difendersi dagli attacchi è possibile, ma ancor meglio è avere pronto il "piano B". Non sempre il pagamento del riscatto è la soluzione migliore
Cryptolocker: come difendersi
Molti ne avranno sentito parlare, alcuni avranno fatto la brutta esperienza: stiamo parlando dei virus ransonware, più comunemente conosciuti come Cryptolocker, il terrore di ogni azienda e professionista.
Entra nei nostri pc solitamente a mezzo posta, camuffato da azienda o ente erogatore di servizi e ci recapita una fattura, una ricevuta di spedizione o simili in formati .pdf o .zip.
E’ fondamentale riconoscere il mittente. Se non abbiamo contatti commerciali con esso, non c’è motivo che ci mandi dei documenti, quindi è fondamentale non aprirli. Il virus può essere associato ad un allegato, come precedentemente descritto, oppure può essere annidato dietro ad un link indicato nella mail o dietro ad un bottone che ci invita all’azione "scarica qui il tuo documento".
Se purtroppo abbiamo cliccato o aperto il file, il virus incomincia il suo lavoro di crittografia dei nostri files. Lavora per lo più in modo discreto, tanto che non ce ne accorgiamo subito. Quando ha completato il suo lavoro i nostri files sono inutilizzabili e ci viene chiesto un riscatto di alcune centinaia di Euro per poter rientrare in possesso dei nostri files.
I maggiori produttori di antivirus collaborano con una task force internazionale per porre in atto tutti i sistemi possibili per arginare il problema, ma gli hacker sono decisamente un passo avanti.
E’ stato stimato che nel 2014 tale "business" ha fatturato 1/3 del Pil dell’intera Unione Europea. Il problema è globale.
L’unica vera assicurazione per la nostra azienda o per la nostra attività è il dotarsi di un ottimo sistema di backup avanzato per un veloce ripristino di sistema operativo e dati oltre che a strumenti antivirus che possano scansionare la nostra posta prima che questa venga scaricata sul nostro pc.

Antonini Informatica opera in questo specifico settore da tre anni ed è in contatto diretto con i maggiori Brand del settore antivirus e disaster recovery.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Protezione dei dati: la scelta dell'antivirus

Il dubbio coinvolge tutti: quale antivirus acquistare? Come posso scegliere quello "guisto" tra mille proposte?

Continua