Cyberbullismo: dati preoccupanti


I dati mostrano la crescita del fenomeno e l'abbassamento dell'età
Cyberbullismo: dati preoccupanti

L’Osservatorio Nazionale Adolescenti ha condotto una attenta analisi delle relazioni sociali che avvengono tra i ragazzi, studiandone le modalità e le conseguenze.

Tre adolescenti su dieci sono vittime di bullismo.

Il dato è pari all’8,5% quando di parla di cyberbullismo.

Ciò che maggiormente preoccupa è il fatto che le vittime dei detti fenomeni siano sempre più giovani: il 4% degli adolescenti dai 14 ai 19 anni, il 5% dagli 11 ai 13 anni.

Gli esperti del fenomeno, tra psicologi, avvocati penalisti, pedagogisti, magistrati, hanno sottolineato l’importanza dell’educazione al rispetto della propria e della altrui reputazione, soprattutto online.

La Dott. Corradini, psicologa sociale, intervenendo ad un convegno ha evidenziato che le condotte aggressive in rete sono reali e producono gravissime conseguenze.

E’ pertanto fondamentale il ruolo dei genitori, già dalla tenera età.

Una corretta e consapevole educazione familiare e scolastica può aiutare gli adolescenti a dialogare sul web in maniera sicura, senza subire né porre in essere prevaricazioni o molestie.

 

Articolo del:


di Avv. Gianna Manferto

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse