Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Ddl concorrenza e assicurazioni, le novità


A distanza di due anni e mezzo, è stato approvato in Senato il provvedimento che regolamenta - tra gli altri - il settore assicurativo
Ddl concorrenza e assicurazioni, le novità
Il provvedimento, presentato il 20 Febbraio 2015 in ossequio ad un obbligo previsto dalla Legge 99/2009, ha avuto approvazione definitiva dal Senato lo scorso 2 Agosto.

Si tratta di una "legge annuale per il mercato e la concorrenza" che abbraccia diversi settori, oltre quello assicurativo: sono interessati, infatti, il settore del mercato energetico, il libero professionismo nonchè Poste, farmacie e banche.

Le novità in ambito assicurativo riguardano, innanzitutto, una importante precisazione sui rischi accessori che non andranno a rinnovarsi tacitamente ma si risolveranno in modo automatico alla scadenza.

Viene introdotto, inoltre, un nuovo articolo al Codice delle Assicurazioni Private in tema di sconti obbligatori sulle RC auto.

Il nuovo art. 132 ter, infatti, riconosce all'assicurato il diritto ai suddetti sconti se dovesse accettare l'installazione sulla propria autovettura degli "alcolock", strumenti elettronici capaci di bloccare il motore qualora riscontrassero in capo al guidatore un tasso alcolemico eccedente i limiti di legge.

Ed ancora, lo sconto sarebbe obbligatorio se l'assicurato accettasse l'ispezione preventiva del mezzo ad opera dell'assicurazione o acconsetisse all'installazione di una scatola nera.

Lo sconto, secondo quanto affermato dalla normativa, dovrà essere significativo ed impegna l'IVASS ad emanare il relativo regolamento entro 90 giorni dall'entrata in vigore della legge.

E' previsto un surplus di sconto per i conducenti virtuosi residenti in una delle province a maggiore percentuale di sinistri che non abbiano causato sinistri nei precedenti quattro anni.

In caso di sinistro, si potra' beneficiare del proprio "carrozziere" di fiducia a condizione che l'officina/carrozziere forniscano tutti i dati fiscali accertanti le riparazioni effettuate, con previsione di garanzia minima pari a due anni per le ipotesi di usura straordinaria.

Sotto il profilo "giuridico" la normativa prevede l'obbligo di identificazione dei testimoni presenti in loco già in fase di denuncia del sinistro.

Testimoni ulteriori potranno essere ammessi in giudizio esclusivamente nell'ipotesi in cui si provasse una impossibilità assoluta di identificazione antecedente alla fase giudiziaria.

Altresì, potranno essere estromessi dal giudizio soggetti qualificatisi come testimoni in più di tre sinistri nei cinque anni precedenti.

La norma legittima i controlli automatici in tema di controllo della copertura assicurativa in assenza di agenti, a condizione che vengano utilizzati apparecchi omologati a questo scopo.

Vengono previsti, infine, alcuni obblighi normativi in capo al Governo, al quale si delega l'onere di emanare - entro dodici mesi dall'entrata in vigore della norma - decreti legislativi idonei a disciplinare l'obbligo di installazione delle scatole nere sui veicoli secondo precisi criteri di salvaguardia per il cittadino in termini di caratteristiche tecniche, esonero di spese per l'assicurato ed utilizzabilità in fase procedimentale

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Responsabilità in materia sanitaria: le novità

La "Riforma Gelli" e le nuove prospettive alla luce della rinnovata disciplina giuridica

Continua