Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Esiste il momento giusto per disinvestire?


Miti da sfatare per diventare investitori consapevoli, attenti, cauti e sereni
Esiste il momento giusto per disinvestire?

Nei mercati finanziari capire quando vendere non è meno importante di capire quando comprare

Dipendenti bancari e promotori finanziari, salvo rarissimi casi, non prendono mai in considerazione l’ipotesi di disinvestire affermando che se i mercati vanno bene, rimanere investiti è un’opportunità di crescita, per converso, se le cose vanno male è ancora di più il momento di investire perché si compra il 3x2. 

Eppure, conoscere quando è il momento di vendere è una componente fondamentale dell’investimento
Vendere del resto è l’altra faccia della medaglia dell’investimento: se non vendiamo bene non è possibile fare un buon investimento. Ma, cosa si intende con l’espressione “vendere bene?”        

Dovremmo a questo punto fare un passo indietro e domandarsi “perché si è investito?” e da questo chiedersi: “qual è il momento più opportuno per vendere uno strumento finanziario?”

Purtroppo, anche quest’ultima domanda non ha una risposta valida in assoluto e definitiva a meno che non sia stata data una risposta particolareggiata alla precedente domanda: “perché si è investito?” 

Ho scritto “particolareggiata” perché la risposta non può ridursi a “investo per guadagnare” perché guadagnare e basta significa poco e nulla: guadagnare quanto? Per quale obiettivo? Per quali motivazioni? Con quale rischio e orizzonte temporale? E altre motivazioni … rappresentano ciò che intendo con "particolareggiata".

Dunque, l’utilità della domanda relativa al momento più opportuno per vendere deve riguardare le ragioni per le quali il denaro è utile nella nostra vita.
Il denaro è un mezzo, non un fine

Fatta questa premessa, in questo articolo desidero fare alcune considerazioni generali riguardo alla fase della vendita degli strumenti finanziari. Mi riferisco in particolare alla fiscalità, ai costi e alla qualità della gestione dell’investimento.

Considerare l’aspetto cruciale nella vendita di uno strumento finanziario quello della fiscalità è indice di attenzione in quello che si fa: pagare il 26% sulla vendita di uno strumento perché si desidera incassare un guadagno e poi aspettare un’altra opportunità d’investimento analoga a quella appena venduta è un’idea poco intelligente perché soggetta ad un costo rilevante derivante dalla tassazione su qualcosa molto aleatorio.
Sì, l’impatto della fiscalità sugli investimenti finanziari è troppo spesso sottovalutato. 
Nel lungo termine, ovvero in uno spazio di tempo decennale, per effetto della capitalizzazione composta, trascurare la fiscalità può significare dimezzare il capitale che avremmo potuto avere se non avessimo fatto vendite sbagliate mosse soltanto da stati emotivi pericolosi che rendono gli investitori incapaci di comprendere dove stanno e come si ottengono effettivi guadagni.

Chiarito l’aspetto fiscale, è giunto il momento di comprendere quali siano le ragioni per le quali vogliamo vendere. Ragioni che dovrebbero essere, a rigore, coerenti con le ragioni per le quali avevamo acquistato. 
In altri termini, non dobbiamo commettere l’errore assai frequente di trasformare un investimento di lungo termine in una speculazione di breve termine perché il titolo “è salito” e neppure dovremmo fare il contrario, ovvero trasformare una speculazione di breve termine andata male in un investimento di lungo termine perché non ci piace vendere in perdita o perché “è sceso così tanto che non ha senso vendere”. 
La vendita è la conclusione di un processo e non dovrebbe mai essere il frutto di qualcosa di improvvisato: non si vende perché il controvalore è positivo. Semmai, si può vendere perché il controvalore ha raggiunto il livello che ci si era prefissati. Quanto appena scritto, sembra un gioco di parole. C’è una grande differenza tra il vendere ad un determinato prezzo e il vendere perché il prezzo è alto. Si deve avere anche progettato cosa fare con il netto ricavo. La vendita deve essere parte di un piano, di un progetto. 

C’è poi un caso diverso, che bisogna considerare, e cioè quando ci si rende conto di aver fatto un errore nella scelta di investimento. Errare è umano non drammatizzare, errare serve ad imparare e a correggere i successivi step.
Gli errori di scelta degli strumenti finanziari si possono dividere in due grandi famiglie: errori che riguardano i singoli titoli  e errori che riguardano i prodotti d’investimento, tipicamente polizze o fondi assicurativi. 
Nel caso di singoli titoli, ci possiamo rendere conto che l’azienda emittente non era quella che avevamo valutato, o perché abbiamo fatto errori di valutazione iniziali o perché le cose hanno preso successivamente una piega diversa (errori del management, evoluzioni tecnologiche o di mercato, cambiamenti normativi, ecc.). 
In entrambi i casi, quando ci rendiamo conto di aver fatto un errore, l’unica cosa saggia da fare è vendere. 
È sbagliato temere di vendere in perdita sia nel caso del singolo titolo sia nel caso del fondo. 
Nel caso del fondo, vendere per comprare un fondo meno costoso non significa vendere in perdita. 
L’investitore, attraverso il fondo, investe in un determinato mercato. 
Se sostituisce il fondo non sta smettendo di investire in questo mercato, lo sta facendo solo in un modo più efficiente. 
Nel caso di singoli titoli, se perdiamo fiducia nel progetto aziendale è necessario vendere, costi quel che costi. 
La ragione naturale per la quale si vende un investimento finanziario è quella di spendere soldi. 
È banale, ma è utile ricordarlo. Il momento migliore per investire è quando abbiamo denaro in eccesso, il momento migliore per disinvestire è quando dobbiamo spenderlo ma attenzione a non bruciare tutto il patrimonio!
Ovviamente, non si intendono qui piccole spese, ma uscite importanti (quali, acquisti di beni immobili o auto, barche, viaggi importanti, ecc.). Spese che, generalmente, si possono programmare. 
Perché il patrimonio accumulato deve consentirci anche di mantenere il tenore di vita nella fase post lavorativa. 

Una corretta programmazione delle uscite permette anche di sfruttare le oscillazioni dei mercati per vendere con opportuno tempismo. Non è certamente la parte principale del progetto, ma sapendo che comunque si dovrà vendere per avere la liquidità ad una data certa, ha senso cercare di rendere la vendita il più efficiente possibile e non dettata da emozioni negative. 
Dunque, è evidente l’importanza di un obiettivo concreto che consente di rendere chiaro il concetto del “momento giusto per vendere”. 
Troppi i casi in cui gli investitori non hanno reali spese da fare, quindi, la valutazione della vendita è legata al fatto che si pensa che il prezzo sia ormai “troppo alto” e dovrà scendere, ecco qui il “magico mondo delle previsioni finanziarie” ahimè tanto pericolose quanto impossibili nella loro certezza!

Tolto il caso in cui si vende per spendere, l’unico motivo razionale della vendita è dato dall’opportunità di ricavare un maggiore guadagno dalla vendita di uno diverso strumento finanziario
Non dimenticare che, in quanto esseri umani, non siamo primariamente razionali, bensì siamo prevalentemente esseri guidati dalle emozioni: entrano in gioco la paura di perdere quello che consideriamo acquisito ed il rimpianto di non aver guadagnato ciò che avremmo potuto guadagnare. 
In base alla mia esperienza professionale di oltre dieci anni a contatto quotidiano con risparmiatori ed investitori, indipendentemente da quello che l’investitore dice al consulente o a sé stesso, se non vi sono specifici obiettivi d’investimento, il vero obiettivo è un mix (diverso da persona a persona in base alle proprie caratteristiche) di tre fattori: 
1) minimizzare i rimpianti;
2) conservare il valore del capitale nel tempo;
3) massimizzare le gratificazioni psicologiche derivanti dall’aver guadagnato a patto di non intaccare i primi due punti.

Nell’ottica di vendere allo scopo di migliorare il rapporto rischio/rendimento del proprio portafoglio, ci sono alcuni fattori che è importante valutare
La premessa fondamentale è sempre quella dell’impossibilità di realizzare, con una ragionevole costanza, previsioni affidabili. 

Neppure per un professionista del settore è sempre facile valutare se i prezzi, in un dato momento, sono “eccessivi” in un senso o nel senso opposto oppure “normali” ed è un grave errore pensare che ad un eccesso di prezzo consegua necessariamente in tempi prevedibili una correzione in senso opposto, non è automatico.
Tenere ben presente, invece, che tutti gli eccessi, prima o poi, vengono riequilibrati, ma nessuno può prevedere come e quando il nuovo equilibrio si realizzerà. 
Un investitore adulto deve accettare che gli eccessi esistono ed è ragionevole tenerne conto, ma al tempo stesso che l’incertezza e il rischio è presente in ogni aspetto della vita quotidiana e la finanza non ne è purtroppo esente. 
Questo il motivo per cui le decisioni d’investimento finanziario devono essere guidate da una combinazione di aspetti strategici e tattici. Le scelte strategiche devono nascere dal “perché investi?”, le scelte tattiche devono sempre essere secondarie e prevedere la possibilità di sbagliare senza compromettere gli obiettivi strategici.

Vendere con l’obiettivo di massimizzare i rendimenti è un aspetto tattico che può essere inserito all’interno di un progetto d’investimento prevalentemente allo scopo di rendere psicologicamente più gratificante o più sopportabile lo svolgimento del progetto di lungo termine.

Un efficiente progetto d’investimento è la composizione di diverse strategie d’investimento.
Una strategia d’investimento è un insieme di regole che definiscono proprio cosa e come comprare e vendere
Si possono concepire e realizzare diverse tipologie e combinazioni di strategie d’investimento più o meno articolate ma la semplicità in finanza paga sempre, quando vi sono le condizioni; alcune strategie potrebbero lavorare sul concetto di investire e disinvestire ad intervalli prestabiliti, però, deve essere chiaro che nessuno può garantire che queste strategie siano in grado di massimizzare il rapporto rischio/rendimento. Certo, se sono costruite in modo efficiente possono rendere il progetto d’investimento psicologicamente sostenibile. 

Da questo punto di vista, uno degli elementi più importanti di un piano d’investimento è legato al tentativo di ridurre i crolli dei mercati azionari attraverso un’opportuna e corretta diversificazione. Abbiamo ripetuto ormai fino allo sfinimento che prevedere i movimenti dei mercati è impossibile. Al tempo stesso, sappiamo che i grandi crolli dei mercati azionari sono eventi relativamente rari e con effetti estremamente rilevanti sui rendimenti di lungo periodo. Raramente si indovina la combinazione di indicatori macroeconomici e finanziari per la quale si può ipotizzare (senza, però, alcuna certezza) che potrebbe realizzarsi un crollo generalizzato dei mercati azionari. Può essere ragionevole, anche razionalmente, accettare dei costi per tentare di evitare o almeno di ridurre questi crolli. Questo rende psicologicamente più sostenibile un piano d’investimento che magari contiene una componente azionaria più elevata di quello che l’investitore tollererebbe se non vi fosse questo meccanismo di protezione. 

Vendere in perdita, dunque, non è sbagliato in assoluto: deve essere parte di una strategia basata sull’efficientamento del proprio patrimonio

Concludendo, domandarsi quando è il momento giusto per vendere significa non aver capito il proprio progetto d’investimento come credere che in caso di necessità di fare spese importanti è bene disinvestire ciò che sta dando utili e non toccare ciò che sta perdendo è un grave errore di comprensione dell’utilità dell’investimento. 
 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Pianificazione finanziaria familiare, un metodo valido oggi e domani

La pianificazione finanziaria patrimoniale consente alle famiglie una maggiore conoscenza e tutela del patrimonio

Continua

Mercati finanziari: la necessaria consapevolezza

Soltanto un investimento finanziario vero e solido permette di mettere a frutto i propri risparmi, ecco alcune nozioni fondamentali da non dimenticare

Continua

La professione del consulente finanziario I

La professione di consulente finanziario si costruisce con pazienza e capacità professionali allo scopo di costruire una relazione di fiducia tra cliente e consulente

Continua

Pronti Contro Termine, rendimenti e vantaggi

Pronti Contro Termine, uno strumento finanziario utile per investire soldi a breve termine senza parcheggiarli in modo infruttuoso in conto corrente

Continua

Il Valore dei Valori: protezione e garanzia

Senza solidità, protezione e garanzia, che sono le fondamenta della consulenza, non è possibile raggiungere i propri obiettivi...

Continua

Intrappolati nella morsa delle sotto performances e dei tassi negativi

Quale atteggiamento intraprendere con una bassa propensione al rischio cercando valore per i propri soldi? L'importante è la consapevolezza dell’investimento

Continua

Consulenza finanziaria: credere nel futuro, il primo passo...

Solo il ritorno al passato è IMPOSSIBILE. Il resto è POSSIBILE, anche in ambito finanziario

Continua

La consulenza finanziaria non è una storia

Le storie raccontate quanto hanno realmente soddisfatto bisogni, esigenze, obiettivi e progetti? Trasparenza, Affidabilità, Rispetto, Fiducia (T.A.R.F.)

Continua

Ristrutturare il portafoglio finanziario permette miglioramenti

Il tempo, quando si parla di investimenti, è importante ed è opportuno valutarlo appropriatamente

Continua

Servizio di Consulenza Finanziaria, una relazione basata sulla fiducia

Come si trova il Consulente Finanziario? L'importanza della Relazione, fin dal primo incontro, è la prova della Qualità che non può che crescere

Continua

Cosa distingue l'investimento da una spesa?

L’investimento è il mezzo che serve a fare un determinato acquisto affinché produca i suoi frutti e permetta la realizzazione dello scopo

Continua

Perché investire nelle attività reali attraverso il Private Equity

Tutti noi investitori, risparmiatori e consumatori siamo emotivamente coinvolti dall'ambiente: metodo per restare immunizzati dall'elevata volatilità dei mercati

Continua

Incentivi e opportunità della Disciplina dei Fondi Pensione Complementari

La Disciplina dei Fondi Pensione Complementari offre vantaggi ai lavoratori, ma anche notevoli vantaggi economici all’impresa

Continua

Costruire, l’operazione di erigere solidità... anche finanziaria!

Fin dall’antichità si sa che qualsiasi costruzione deve avere basi solide per resistere al tempo. Lo stesso vale per la gestione finanziaria

Continua

Incentivi e opportunità anche per figli e nipoti

Spese per l'università, per l'avvio di un'attività in proprio o per l'acquisto di una casa: come aiutare il futuro dei figli

Continua

Sfatiamo l'errato mito del rischio degli investimenti

Non investire equivale a non rischiare? Il fondo materasso è veramente privo di rischi? Ogni giorno corriamo rischi enormi e maggiori di quelli dei mercati finanziari

Continua

Liquidità in attesa di sicurezza

Il luogo comune dei soldi sotto il materasso non è solo un caso italiano bensì anche dell’Eurozona come lo è anche la sempre maggiore ricerca di sicurezza

Continua

Consulente finanziario, aspetti fondamentali della professione II

Il lavoro della consulenza è di costruzione della Relazione Cliente-Consulente. Non può non includere la solidità consolidata nel tempo della struttura del Consulente

Continua

Investimento immobiliare, il Real Estate

I benefici del Real Estate, le modalità di acquisizione degli immobili, l'ordinamento giuridico italiano. L'importanza della Pianificazione Finanziaria

Continua

Cosa sono gli Investimenti Alternativi

Strumenti finanziari illiquidi fino a ieri destinati a investitori istituzionali e specializzati. Dotati di bassa correlazione con azioni ed obbligazioni

Continua

La consulenza finanziaria è soprattutto "incontro", quindi,"relazione"

Il tempo c’é. Il tempo è uguale per tutti. Abbiamo tutti, da sempre, 168 ore alla settimana da poter sfruttare ottimamente in una relazione di fiducia

Continua

La base della pianificazione finanziaria

Il monitoraggio periodico del bilancio familiare e la pianificazione finanziaria ti permetteranno di identificare e ridurre eventuali sprechi

Continua

Esistono “ragioni per non investire”?

Come investire: il problema della “miopia finanziaria” e del restare coinvolti dalle notizie del giorno

Continua

La professione del consulente finanziario III

Costanza, Preparazione e Studio: tre elementi importanti della Professione che vengono prima del prodotto e del servizio

Continua

Com’è cambiato il mondo, la finanza e il modo di investire

In trent'anni si è assistito a enormi cambiamenti. Ecco come investire oggi

Continua

Consulenza finanziaria Umana o Virtuale?

La Relazione Umana è l’unica ancora in grado di mettere in risalto ogni nostro aspetto quotidiano in conflitto sano con l’algoritmo

Continua

Il mondo della finanza

Il mondo di tutti noi, dei nostri sacrifici, dei nostri risparmi, dei nostri investimenti e delle nostre spese. Una necessaria nuova prospettiva

Continua

Emozioni in finanza

Vi siete posti degli obiettivi? Avete emozioni?

Continua

I 6 personaggi fondamentali ai tempi della crisi globale 2020

Ascoltiamo la pancia e le nostre emozioni tout court, non importa se queste ci fanno perdere soldi, oppure ascoltiamo il bravo Consulente Finanziario?

Continua

Tempo ed Epoca: il Mondo non finisce, continua...

Qualsiasi sia il tempo nell’epoca in cui ci si trova ci sono elementi alcuni comunque validi, alcuni altri da rivedere, revisionare o cambiare

Continua

La fondamentale necessità di un'efficace Task-Force

Ristrutturazione e Riorganizzazione amministrativo-finanziaria, produttiva valorizzazione delle risorse.

Continua

I cerchi della comunicazione anche in finanza

Ruolo sociale del Consulente Finanziario è anche quello di completare correttamente il puzzle di concetti e strumenti utili a costruire solidi progetti di investimento

Continua

Modello di servizio della consulenza finanziaria: concreta reciprocità

Il Service Agreement, o patto di servizio, è necessario per il consulente finanziario così come per il medico

Continua

Lavoro e Tecnologia: nella Consulenza Finanziaria l'umano non può mancare

Listino prezzi/costi dei momenti difficili che sono anche quelli più propizi sotto diversi aspetti, non solo quello del rendimento

Continua

BTP Italia: ecco perchè e per chi è conveniente

Il nuovo BTP Italia a 5 anni offre una cedola reale del 1,4% e si presenta vantaggioso per diverse ragioni

Continua

Finanziamenti agevolati nell'era del Covid

Come fare a districarsi nella giungla di decreti per valutare erogazioni del credito alle imprese molto competitive

Continua

Covid-19, crisi epocale e globale: l'importanza della gestione e della cultura finanziaria

La priorità ora è iniziare a costruire piani di investimento che consentano di risolvere i problemi di liquidità causati dal lockdown

Continua

Le cinque F quotidiane: Fisco, Finanza, Fortuna, Fare e Fiducia

Giugno è il mese dell'appuntameto col Fisco, ma anche quello per comprendere l'effettiva situazione delle nostre finanze

Continua

Virus, Referendum 2020, Instabiltà politica

Abbiamo trascorso mesi che ci hanno messo alla prova: cosa si è imparato o non imparato?

Continua

Comprare casa e intestarla ai figli, quali rischi?

Gli aspetti di cui tenere conto per chi acquista un immobile e lo intesta al figlio o ai figli sono diversi e importanti, da non sottovalutare

Continua

Il Consulente Finanziario, l'Architetto delle Scelte

Senza progettazione non si realizza nulla che valga, che gratifichi

Continua

XXISecolo: tra inglesismi,francesismi,germanismi: dove saremo domani?

Si sente tanto circa la necessità di stimolare il risparmio per utilizzarlo per costruire, investire in un mondo migliore ma solo tante parole.

Continua

Tredicesima 2020: quando arriva e come si calcola? Quesiti e risposte

Dicembre, il periodo della mensilità natalizia per 34 milioni di italiani. Come contribuire a dare ulteriore valore a questi soldi?

Continua

Qual è il vero Ruolo e compito del Consulente Finanziario?

Il vostro Consulente Finanziario vi sta solo accontentando o vi sta effettivamente dando un Servizio Top e non di pura vendita?

Continua

"Italia piccola"

Gianni Rodari insegna e fa riflettere su cosa siamo, quanto abbiamo e come stiamo

Continua

Tra progetti e desideri c’è di mezzo ...

Una start-up, potenziale impresa che intende fare il salto di qualità in un mercato esistente e saturo grazie alla capacità di trovare l’elemento di differenza, ma...

Continua

Costi e oneri bancari e costi e oneri fiscali: differenza importante

Prestazione coattiva di carattere pecuniario dovuta dal soggetto passivo in un dato rapporto ex legge con il presupposto di fatto legislativamente stabilito

Continua

Non aspettare il Mr. Right Moment

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori .. (Fabrizio de Andrè)

Continua

Combattere per crescere, far crescere e sostanzialmente crescere

La necessità di fondamenta solide per sopravvivere e costruire

Continua

Mister e Master, la comunicazione efficace

Spunto di conversazioni quotidiane per la ricerca di miglioramento

Continua

Consulenza e mercati

Importanti punti su cui riflettere per comprendere la professione del consulente finanziario

Continua

Ecco 7 strategie di crescita per il consumatore

Breve lista utile per scegliere con consapevolezza senza contagi provenienti dal noto “Mar Internet”

Continua

Consulenza patrimoniale: la professione vera, genuina e sincera

Una storia è una storia, la verità si incontra soltanto attraverso la concreta relazione

Continua

Europei 2021: calcio e borse

Emozioni vs. correlazione risultati e andamento delle Borse

Continua

Numeri da capogiro ma possibili

È necessario iniziare ad acquisire consapevolezza e affidarsi al Consulente Finanziario che svolge l’attività con passione

Continua

Una Storia Gentile

Ognuno è libero di scegliere, scegliere persino il male che viene dal continuo negare ...

Continua

Storie o verità nel XXI secolo

Ogni epoca ha seguito modelli fondati su credenze. Quanto quelle credenze o quei modelli sono ancora validi?

Continua

Il valore e l'importanza della persona

Psicoterapia e consulenza finanziaria per il benessere della persona

Continua

Tempo, curiosità e umiltà

L’imprenditore deve sfidare la sorte,fare e rischiare anche senza riuscire a calcolare tutte le incognite,non puoi sapere a priori tutto, la fortuna la si trova facendo

Continua

Sicurezza, garanzia o serenità?

“Saggio chi non punta solo alla garanzia, prima si deve puntare alla serenità propria e dei cari: serenità e sicurezza sono fondamenta di garanzia di vita rispettabile"

Continua

Il ruolo del consulente finanziario

Quel salvadanaio dinamico per il valore del tuo stipendio, dei tuoi soldi

Continua

Falsi miti: un PAC è sempre una buona idea?

Quali sono, se esistono, validi motivi per investire in piccole dosi? Il metodo va compreso e verificato nella sua coerenza e compatibilità con i propri obiettivi

Continua

Russia vs. Ucraina e non solo. Studiare, Ascoltare per comprendere...

...non per polemizzare, lamentarsi: non c’è più tempo...Scrivo per Condividere

Continua

Cucina e finanza: come preparare con arte un bel piatto

Finanza e cucina, due mondi apparentemente opposti

Continua

In tempi di ritorno dell'inflazione, strategia di portafoglio valido

Lo strumento per rendere la propria pianificazione finanziaria al riparo dall'inflazione

Continua

Il paradosso secolare

C'è una forza in tutti noi che ci aiuta a comprendere chi siamo, cosa siamo e come possiamo essere

Continua

Lotteria Italia 2022, una tradizione che persevera nonostante la crisi

"Se non giochi non vinci, certo, ma di sicuro neppure perdi"

Continua

Il mercato e gli aspetti fondamentali

Interessante e diverso punto di considerazione del centro e di ciò che ruota intorno ad esso e delle necessarie ed opportune relazioni, interrelazioni anche

Continua

Perché si investe o, meglio, si dovrebbe investire?

Quando è fondamentale capire e acquisire consapevolezza di ciò che ci circonda senza presunzione di saper vincere

Continua

Trading con i BTP?

Desideri rientrare nel 75% in perdita o nel 90% che lascia, oppure hai compreso che nulla è regalato ma che puoi ridurre oneri, stress, ansie e patemi?

Continua

La Consulenza Finanziaria cambia, e voi?

Quanto è importante per voi il rendimento? Quanto importante è per voi la libertà, l'indipendenza, l'autonomia finanziaria?

Continua

Buone intenzioni, il primo dell’anno

I buoni propositi di inizio anno, immediatamente dopo le feste finiscono nelle scatole delle decorazioni natalizie che tornano in soffitta

Continua

La consulenza personalizzata è necessaria

La logica della diversificazione e del numero di strumenti finanziari appare corretta per ridurre i rischi, in realtà, troppo semplicistica e solo parzialmente corretta

Continua

Conosci il tasso di rivalutazione annuale della tua pensione?

Nel mondo esistono cose e avvenimenti difficilmente immaginabili che appaiono dal nulla, esserne consapevoli aiuta a reagire coerenti, conosci il "Rinoceronte grigio"?

Continua

Ambiente, Sostenibilità, Governabilità

Un argomento che riguarda tutti noi da parecchio tempo, oggetto di ricerche scolastiche fin dagli anni settanta se non anche prima

Continua