Finanziamenti a fondo perduto, ecco a chi sono destinati


In arrivo contributi a fondo perduto per attività artigianali, commerciali, ristorative e ricettive dall'assessorato attività produttive
Finanziamenti a fondo perduto, ecco a chi sono destinati
Con Deliberazione di Giunta Municipale n° 438 del 27 dicembre 2016 la Giunta Regione della Regione Siciliana ha approvato le schede della programmazione attuativa degli Aiuti del P.O. FESR 2014/2020.
Le schede prevedono bandi a sportello ed a graduatoria nel settore artigianale, ristorativo, ricettivo e commerciale.

SETTORE ARTIGIANATO
Per il settore artigianato sono previsti bandi a graduatoria e bandi a sportello. Quest’ultimi prevedono nuovi investimenti, esclusivamente dedicati all’acquisto di macchinari ed attrezzature, in processi produttivi già operanti.
Mentre i bandi a graduatoria finanziano progetti di investimento riguardanti: la realizzazione di un nuovo impianto; l’ampliamento o la rilocalizzazione di impianti produttivi esistenti; la diversificazione di un impianto produttivo mediante prodotti/servizi nuovi aggiuntivi ovvero il cambiamento del processo produttivo.
Soggetti proponenti e beneficiari:
Le imprese artigiane sia singole che associate o consorziate, iscritte al registro delle imprese (già costituite) oppure da costituire in possesso della partita I.V.A.
Spese Ammesse
Progettazioni ingegneristiche, direzione lavori, studi di fattibilità economico-finanziaria e di valutazione di impatto ambientale, certificazioni ambientali: acquisto suolo aziendale, sistemazione e indagini geognostiche; immobili, opere murarie e assimilate, impianti generali; macchinari, impianti ed attrezzature varie, nuovi di fabbrica; mezzi mobili strettamente necessari al ciclo di produzione; programmi informatici; brevetti concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi.
Agevolazioni
Contributo in conto capitale nella misura del 45% per le piccole imprese, 35% medie imprese e 25% grandi imprese.

SETTORE RICETTIVITA’ E RISTORAZIONE
Attività ricettive alberghiere ed extralberghiere: Alberghi, Motels, Campeggi, Villaggi albergo, Residenze turistico-alberghiere, Affittacamere, Case e appartamenti per vacanze, Case per ferie, Villaggi turistici, Ostelli per la gioventù, Rifugi alpini, Aziende turistico-residenziali, Turismo rurale.
L’azione è volta a finanziare investimenti in attività materiali e/o immateriali che a titolo esemplificativo possono riguardare le seguenti finalità: ·interventi volti all’innalzamento della qualità dell’offerta ricettiva; · interventi per l’innovazione di prodotto/servizio; · interventi per il risparmio energetico, la sostenibilità ambientale e l’accessibilità; · interventi di miglioramento della dotazione di ICT. L’azione sosterrà le micro, piccole e medie imprese che operano nei settori artistico, creativo e culturale; turistico e ricreativo; dei prodotti artigianali tradizionali e tipici dei territori; dei servizi di alloggio e ristorazione, dei servizi e attività per favorire l’accessibilità e la fruizione degli attrattori; dei servizi di informazione e comunicazione.
Sono ammessi esclusivamente interventi di riconversione e riqualificazione edilizia del patrimonio immobiliare già esistente.
La misura finanzia anche attività di ristorazione, che dovranno fare riferimento alla gastronomia tradizionale e tipica regionale siciliana, ai prodotti naturali e tipici.
Soggetti proponenti e beneficiari:
Micro, piccole e medie imprese esistenti o di nuova costituzione. : ditta individuale, società di persone, società di capitali e società cooperative.
Spese Ammesse
Progettazione e direzione lavori, studi di fattibilità, studi di impatto ambientale, suolo aziendale. Opere murarie ed assimilate; acquisto di immobili; impianti generali (energetico, idrico, ecc.), macchinari, impianti, attrezzature varie ed arredi (inclusi spese per corredi, stoviglie e posateria), nuovi di fabbrica. Programmi e attrezzature informatiche.
Prodotti informativi inerenti percorsi turistici e conoscitivi e/o pacchetti integrati per la valorizzazione e fruizione del territorio.
Agevolazioni
Contributo in conto capitale nella misura del 45% per le piccole imprese, 35% medie e 25% grandi imprese;

SETTORE COMMERCIO
Soggetti proponenti e beneficiari:
Micro e piccole imprese commerciali (imprese individuali, societarie e cooperative) appartenenti alle tipologie di attività di commercio al dettaglio svolto, in sede fissa, pubblici esercizi (ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie, bar, caffè, gelaterie, pasticcerie, etc.).
Spese Ammesse
Acquisto ed installazione di vetrine espositive sia interne che esterne; acquisto ed installazione di impianti di sicurezza quali sistemi di allarme e videosorveglianza; acquisto ed installazione macchine, attrezzature e arredi necessari per l’esercizio dell’attività commerciale; opere di ristrutturazione del locale commerciale sia interne che esterne che non necessitano di concessione.
Agevolazioni
Contributo in conto capitale nella misura del 45% per le piccole imprese e 35% medie imprese.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

I contratti di sviluppo

Nuovi contributi a fondo perduto per Turismo, Industria e Agroalimentare

Continua

Nuovi incentivi per le imprese giovanili e femminili

Sarà avviato dal 13 gennaio 2016 il nuovo strumento agevolativo per le imprese giovanili e/o femminili

Continua

Il credito di imposta per le strutture ricettive

Un sostegno concreto alle strutture turistico-ricettive che vogliono riqualificare i propri edifici

Continua

PO FEAM 2014-2020 Regione siciliana

Bando di attuazione della misura 5.69 – PO FEAM 2014-2020 - Trasformazione dei prodotti della pesca e dell`acquacoltura

Continua

“Cultura e Sviluppo “ 2014 - 2020

“Cultura Crea” è un programma di incentivi per creare e sviluppare iniziative imprenditoriali nel settore dell'industria culturale-turistica.

Continua