Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Fondo nuove competenze, fino a 5 mila euro per ogni dipendente


Contributi finanziari a favore dei datori di lavoro che rimodulano l’orario di lavoro per la partecipazione a percorsi di formazione dei lavoratori
Fondo nuove competenze, fino a 5 mila euro per ogni dipendente

La formazione è “conditio sine qua non" se le imprese vogliono raccogliere le sfide future.

A mio modesto parere siamo entrati nella seconda rivoluzione informatica, “la prima è stata con l’avvento di INTERNET”.

I nuovi processi di digitalizzazione e l’alta tecnologia prenderanno sempre maggior spazio non solo nella nostra vita lavorativa, ma anche in quella privata. Con la pandemia SARS-CoV-2 abbiamo approcciato lo “Smart Working”; posso tranquillamente affermare che indietro non si torna.

Un grosso sostegno a questo processo inarrestabile per il mondo del lavoro viene dal “Fondo Nuove Competenze”.

Il Fondo Nuove Competenze eroga contributi finanziari a favore dei datori di lavoro privati
che abbiano stipulato accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro per la partecipazione a percorsi di formazione dei lavoratori.
 
Per favorire la realizzazione dei progetti formativi, semplificare la gestione e definire alcuni procedimenti sospesi, il decreto introduce modifiche ai termini delle integrazioni, per lo svolgimento delle attività formative e per la richiesta di saldo. Gli accordi devono prevedere che le ore in riduzione dell’orario di lavoro siano destinate a percorsi di sviluppo delle competenze dei lavoratori, cioè specifici progetti formativi la cui implementazione può essere interna o esterna all’azienda.
 
Il FNC rimborsa il costo, comprensivo dei contributi previdenziali e assistenziali, delle ore di lavoro in riduzione destinate alla frequenza dei percorsi formativi.
 
Il limite massimo delle ore per lo sviluppo delle competenze per ogni lavoratore è pari a 250.

Nei prossimi mesi verrà pubblicato un decreto interministeriale e un nuovo avviso per la presentazione di nuove istanze a valere sull’ulteriore miliardo di euro disponibile in base alla programmazione delle risorse React-Eu.

I dati riguardano la programmazione 2020 – 2021, la programmazione 2022 è in uscita e potrebbe prevedere variazioni su Codice Ateco e percentuali di contributo.

 

Destinatari

I contributi del fondo sono destinati a datori di lavoro privati, imprese o liberi professionisti che applicano il CCNL.

 

Vantaggi

Impresa:
- recupero del 100% del costo lordo del lavoro dei dipendenti in formazione fino ad un massimo di 250 ore per lavoratore;
- possibilità di effettuare la formazione durante l’orario di lavoro;
- possibilità di affidare le docenze al personale interno senza costi aggiuntivi per un formatore esterno

Lavoratori:
È richiesto l’accordo sindacale per la riconversione parziale dell’orario di lavoro di formazione.
È richiesta la presentazione di un progetto formativo specifico per categoria di lavoratore.
L’erogazione del contributo è fatta da INPS in due tranche:
- 70% ad approvazione del progetto;
- 30% come saldo a rendicontazione avvenuta.

I lavoratori non devono essere in Cassa integrazione al momento dell’erogazione della formazione (se in Cassa Integrazione dovranno rientrare).

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Di troppa formazione non si muore!

Cosa sono i Fondi Paritetici Interprofessionali? Quanti sono e quali?

Continua

Piano Industriale, un modello per superare la crisi

E’ uno strumento necessario per superare la crisi, per accedere a nuova liquidità e per ampliare il proprio mercato di vendita

Continua

AIM - Mercato per le piccole e medie imprese

Quotarsi sul listino consente alle PMI di finanziare i propri piani di sviluppo senza ricorrere al credito bancario sempre più scarso

Continua

Il Garante privacy all’Agenzia delle Entrate: la fatturazione elettronica va cambiata

E-fattura, per la prima volta il Garante Privacy esercita il nuovo potere correttivo di avvertimento

Continua

Privacy: consulenti del lavoro responsabili del trattamento

Il consulente del lavoro è titolare o responsabile del trattamento? Tesi a confronto tra il Garante privacy e il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti Lavoro

Continua

Finanziamenti per piccole e medie imprese, quali opportunità?

Oltre al decreto “Cura Italia”, esistono molte altre forme di finanziamento per le PMI

Continua

Restyling per la Legge Marcora

Il Decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 4 Gennaio 2021 ha aggiornato la Legge Marcora: sostegni concreti alle imprese e all’occupazione.

Continua

Imprenditoria femminile: contributi a fondo perduto e finanziamenti

Divulgate le date di inizio per la  presentazione delle domande per aderire al “Fondo Impresa femminile"

Continua