Richiedi una consulenza in studio gratuita!

GDPR: il 25 maggio si avvicina, il decreto non c'è


Il nuovo Regolamento GDPR sulla protezione dei dati sta per entrare in vigore, manca ancora il decreto per chiarire tutta una serie di dubbi
GDPR: il 25 maggio si avvicina, il decreto non c'è
Il Governo ha tempo fino al 21 maggio per emettere un decreto che chiarisca le questioni lasciate aperte dal Regolamento europeo GDPR. L'iter prevede l'approvazione del decreto, approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri il 21 marzo scorso e che dovrà chiarire una serie di dubbi e incertezze.

Non si sa ancora se il D.Lgs. 196/2003 sarà del tutto o in parte abrogato; soprattutto non è ancora chiaro l'aspetto legato alle sanzioni (che possono raggiungere i 20 milioni di euro), in particolare l'eventuale rimodulazione fra sanzioni amministrative e penali.

In attesa del decreto, meglio fare il possibile per adeguarsi rapidamente alle prescrizioni note del GDPR, valutando con cognizione di causa i rischi legati al trattamento dei dati.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

La riduzione degli sprechi con il DMADV

Come ottenere forti riduzioni degli sprechi nei processi aziendali con le tecniche Lean/SixSigma

Continua

Nuovo Regolamento europeo su protezione dei dati

Mancano pochi mesi all'entrata in vigore del nuovo Regolamento europeo 2016/679 sulla protezione dei dati: come siamo messi?

Continua