Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Cosa sono gli investimenti ESG che piacciono così tanto ai Millennials?


La performance finanziaria non basta. Ogni azienda deve dimostrare di aver fornito un contributo positivo alla società
Cosa sono gli investimenti ESG che piacciono così tanto ai Millennials?

 

Venerdì 15 marzo 2019 milioni di ragazzi sono scesi nelle piazze di tutto il mondo per il “Fridays For Future”, un venerdì all’insegna dell’ambiente, del rispetto della natura e che chiede una cosa ben precisa: politiche immediate per porre un freno al cambiamento climatico. Lo sciopero globale ha un volto ben preciso ed è quello di Greta Thunberg, giovanissima attivista svedese 16enne, che ha dato il via alla grande manifestazione di studenti in tutto il mondo e che ora è candidata al Premio Nobel per la Pace.

La responsabilità non solo ambientale ma anche sociale rappresenta, per i giovani, un elemento cruciale nelle decisioni di consumo, lavoro e, non ultimo, anche di investimento.

I motivi che guidano questo cambiamento sono numerosi: una più ampia consapevolezza dei temi che stanno plasmando il nostro futuro, compresi i cambiamenti demografici, gli sviluppi tecnologici e i cambiamenti climatici, una maggiore attenzione e controllo da parte di politici e autorità. Questi fattori stanno plasmando una generazione di giovani investitori più attenti all'impatto sociale dei propri investimenti, investitori che vanno sotto il nome dei Millennials.

Proprio per questa crescente richiesta ai gestori che molte società si sono organizzate offrendo sul mercato gli innovativi investimenti ESG.

Ma cosa significa ESG? L’acronimo ESG è composto da tre parole (Enviromental, Social and Governance) che a loro volta racchiudono tre distinti universi di sensibilità sociale.

Il primo è quello dell’ambiente, che comprende rischi quali i cambiamenti climatici, le emissioni di CO2 (biossido di carbonio), l’inquinamento dell’aria e dell’acqua, gli sprechi e la deforestazione.

Il secondo include le politiche di genere, i diritti umani, gli standard lavorativi e i rapporti con la comunità civile.

Il terzo universo è relativo alle pratiche di governo societarie, comprese le politiche di retribuzione dei manager, la composizione del consiglio di amministrazione, le procedure di controllo, i comportamenti dei vertici e dell’azienda in termini di rispetto delle leggi e della deontologia.

Vengono implementati perciò dei processi di investimento che valutano attivamente le politiche ed i comportamenti adottati dalle società target in ambito sociale, ambientale e di governance che escludono, quindi, le aziende ritenute dannose per le persone e per l’ambiente (i.e. tabacco, armi, energie fossili).

La società chiede a gran voce che le aziende, siano esse pubbliche o private, abbiano uno scopo sociale. Per prosperare nel tempo, la performance finanziaria non è sufficiente, ogni azienda deve dimostrare di aver fornito un contributo positivo alla società, a beneficio di tutti i suoi portatori di interesse: azionisti, dipendenti, clienti e comunità di riferimento.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

I prodotti assicurativi come strumenti per un'efficiente pianificazione patrimoniale

Gli strumenti assicurativi per soddisfare le esigenze della clientela sfruttando i vantaggi fiscali

Continua

Consulenza patrimoniale...da donna a donna!

Io, Giuliana Rapetta, racconto la consulenza patrimoniale e l'essere donna nella mia professione

Continua

Addio libretto di risparmio, adesso è la volta del fondo pensione?

Convenienza fiscale e flessibilità d'utilizzo: ecco perché iscrivere un minore a un fondo pensione

Continua