Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Guida al versamento del 3% ai fondi mutualistici


Breve guida sulle modalità di versamento del 3% dovuto dalle cooperative ai fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione
Guida al versamento del 3% ai fondi mutualistici

Con l’art. 11 comma 1 della legge 59/92 è stato istituito il Fondo mutualistico per la promozione e lo sviluppo della cooperazione precisando che le associazioni nazionali riconosciute di rappresentanza, assistenza e tutela del movimento cooperativo possono costituire fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione.

Successivamente, il comma 4 dello stesso art.11 della L.59/92 ha stabilito che le società cooperative e i loro consorzi che aderiscono alle associazioni riconosciute di cui al comma precedente comma 1, devono destinare una quota degli utili annuali pari al 3% alle suddette Associazioni secondo le modalità da queste stabilite.

Il comma 6 dell’art.11 della L.59/92 si è occupato del versamento dovuto dalle cooperative e dai loro consorzi che non aderiscono ad alcuna associazione.  Queste devono versare il 3% degli utili di esercizio allo Stato. Attualmente il versamento avviene per il tramite dell’Agenzia delle Entrate utilizzando il modello F24 - sezione Erario - indicando il codice tributo “3012” denominato “quota del 3% degli utili di esercizio ed interessi, art.11, co.4 e 6, legge 59/1992". Nel riquadro anno di riferimento deve essere indicato l’anno in cui è stato conseguito l’utile e non l’anno in cui si effettua il versamento.

Con decreto del 23 Luglio 2014 pubblicato in Gazzetta Ufficiale, serie generale n.225, il 27.09.2014, il Ministero dello Sviluppo Economico ha ridefinito il termine entro il quale deve avvenire il versamento del 3% degli utili di esercizio dovuti dalle società cooperative e dai loro consorzi che non aderiscono alle associazioni nazionali di assistenza e tutela del movimento cooperativo riconosciuto. In particolare è stato previsto che deve avvenire entro e non oltre 300 giorni dalla chiusura dell’esercizio.

Le cooperative aderenti ad una associazione del movimento cooperativo devono, invece, eseguire il versamento del 3% entro 60 giorni dalla data di approvazione del bilancio di esercizio e secondo le modalità da queste stabilite (conto corrente, bonifico, etc.).

Ai sensi dell’art 11 comma 4 della legge 59/92 il versamento non deve essere effettuato se non supera lire ventimila (attualmente euro 10,33). Il limite riguarda tutte le cooperative sia quelle aderenti ad associazioni del movimento cooperativo che le non aderenti.

 

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

La tassazione Ires nelle società cooperative

Ecco sinteticamente quali sono le principali norme sulla tassazione agevolata dell'Ires nelle società cooperative

Continua

Il limite del 30% di lavoratori svantaggiati nelle cooperative sociali

Ecco quali sono le modalità di determinazione della percentuale del 30% dei lavoratori svantaggiati nelle cooperative sociali

Continua

Obbligo del consiglio di amministrazione nelle cooperative

L’amministrazione della cooperativa deve essere in ogni caso affidata a un organo collegiale formato da almeno tre soggetti

Continua

Regime forfettario: vantaggi e svantaggi

I vantaggi e gli svantaggi nella scelta tra regime forfettario e regime ordinario

Continua

La liquidazione coatta amministrativa e concorso con il fallimento

Sintesi sui principali aspetti della liquidazione coatta amministrativa e alternatività con il fallimento

Continua

La vidimazione dei libri sociali nelle cooperative

Ecco quello che c'è da sapere sull'obbligo della vidimazione dei libri sociali nelle cooperative

Continua

Credito di imposta canoni di locazione immobili ad uso non abitativo

Breve guida sul funzionamento del nuovo credito di imposta mensile del 60% sui canoni di locazione degli immobili ad uso non abitativo a causa emergenza da COVID 19

Continua

Il numero minimo dei soci nelle cooperative

Ecco cosa prevede la normativa in merito al numero minimo legale dei soci stabilito per le cooperative

Continua

I contributi previdenziali per i contribuenti in regime forfettario

Breve guida sulle agevolazioni contributive Inps in favore degli artigiani e commercianti in regime forfettario

Continua