Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Hai ricevuto una cartella esattoriale per pagamento “bollette acqua”?


Cosa fare nel caso in cui si riceva cartella esattoriale relative al canone idrico
Hai ricevuto una cartella esattoriale per pagamento “bollette acqua”?

Hai ricevuto una cartella esattoriale per pagamento “bollette acqua”?

Ecco cosa devi sapere.

A seguito dell’emanazione della legge di bilancio 2018 – Legge 27.12.2017 n. 205 (in G.U. del 29.12.2017) è cambiata la prescrizione dei crediti relativi a somministrazione di energia elettrica, gas e acqua, in deroga a quanto previsto dal Codice Civile all’art. 2948 il quale prevede, in sostanza, la prescrizione quinquennale per ogni debito da pagarsi con cadenza annuale o inferiore all’anno.

Ovviamente, in caso di altre utenze, in primis a quelle telefoniche, si dovrà sempre far riferimento all’art. 2948 c.c. per la prescrizione quinquennale del debito.

Pertanto, se hai ricevuto una bolletta relativi ai tuoi consumi di acqua relativa a periodi antecedenti l’ultimo biennio non dovrai più pagare, sia se tu rivesta la qualifica di consumatore, che di artigiano, lavoratore autonomo o professionista (di cui al D.Lgs. n. 206 del 2005), come stabilito dalla Raccomandazione della C.E. (oggi UE) del maggio 2003 n. 2003/361/CE.

Si badi bene, è sempre indispensabile tenere presente l’eventuale ricezione di atti interruttivi da parte del creditore, l’Ente/Azienda prestatore del servizio, o di un suo mandatario o procuratore, occorre controllare di non aver mai ricevuto una di quelle “classiche” comunicazioni postali con cui si chiede in nome e per conto del creditore il pagamento delle somme, che se ricevute nel biennio, interrompono la prescrizione che decorrerà nuovamente dal giorno di ricezione (farà fede, infatti, la data di consegna della stessa e non quella di spedizione).

In caso in cui sia necessario contrastare la richiesta del creditore che comunque richiede il pagamento delle somme, sarà competente il Giudice Ordinario, previo esperimento del tentativo di conciliazione obbligatorio.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Hai ricevuto un accertamento da parte dell’Agenzia? Ecco i primi controlli da effettuare

Illustrare al cliente il primo controllo da fare in caso di notifica di un avviso di accertamento

Continua

Sei un fideiussore? Ecco cosa devi sapere

Ecco quali sono gli aspetti fondamentali della fideiussione

Continua

Rottamazione Ter

Punti salienti della Rottamazione Ter di cui al D.L. n. 119/2018

Continua

Cessione di quote della Srl e debiti con Fisco? Ecco alcuni chiarimenti

Analisi di alcuni aspetti fondamentali della cessione di quote di Srl e debiti con il Fisco

Continua

Sei moroso nei confronti del tuo condominio?

Cosa deve sapere il condomino moroso in caso di notifica di un decreto ingiuntivo

Continua