Richiedi una consulenza in studio gratuita!

I beni rifugio


Esistono ancora i cosiddetti beni rifugio?
I beni rifugio

Cosa sono i cosiddetti "beni rifugio"?

Sono quei beni che conservano il loro valore nel tempo, garantendo il proprio capitale investito comunque vadano le cose. Lo dice la parola stessa, ci si aspetta che siano un "rifugio": che offrano protezione al nostro capitale dalle crisi finanziarie, dall'inflazione e da ogni altro possibile incidente. Per gli italiani, il bene rifugio per antonomasia sono gli immobili.

Tutti quelli che hanno acquistato immobili dal 1950 fino ad una decina di anni fa, hanno visto crescere il valore: da qui la certezza che "il mattone non tradisce mai" e la convinzione che comperare una casa sia un investimento sicuro, che mantiene ed anzi aumenta il proprio valore nel tempo. Sempre.

Poi è arrivata la crisi del 2008, sono aumentate le tasse sulle seconde case ed ecco il fatale tradimento del mattone: secondo un'indagine di Tecnocasa il prezzo degli immobili negli ultimi 10 anni si è ridotto del 40%. Non è diverso con i box per l'auto! Proprio qualche mese addietro è uscita un'indagine di Immobiliare.it che mostra come i prezzi dei box siano scesi del 30% negli ultini 5 anni. Le cause sembra siano l'offerta eccessiva, l'arrivo del car sharing e l'introduzione di numerose ZTL nei centri storici delle nostre città. Nel resto del mondo il bene rifugio per eccellenza è stato l'oro: ha conservato ed incrementato il proprio valore attraverso le due guerre ed è considerato "prezioso" da quando esiste l'uomo. Ma anche l'oro può perdere parecchio: dal 1980 al 2001 l'oro perse il 70% del suo valore passando da 873 dollari oncia a 255. E anche negli ultimi anni, pur salendo, ha avuto oscillazioni considerevoli.

Vogliamo soffermarci sui titoli di stato?

Il titolo di stato tedesco, il famoso bund, petrebbe essere un investimento sicuro vista la solidità dell'emittente. Ma c'è un ma: investire oggi nel bund tedesco vuol dire perdere sicuramente, infatti i titoli a 5 anni o con durata più breve hanno un rendimento negativo.  Il titolo preso in considerazione "garantisce" un rendimento medio annuo del meno 0,09% per ogni anno in cui si resta investiti. Se ne compero uno con durata superiore lo devo tenere fino a scadenza, altrimenti rischio di venderlo ad un prezzo più basso di quanto l'ho pagato e, dunque, rimetterci dei soldi.

Non c'è certezza nemmeno nei titoli di stato americani o svizzeri in quanto denominati in dollari o franche svizzeri e, quindi, mi devo prendere il rischio cambio, con tutto ciò che questo comporta.

"Allora tengo i soldi sul conto corrente"! Facendo così, anche qui, sono certo di perdere, infatti, l'inflazione si prende circa l'1% all'anno, quando sul conto corrente il tasso è a zero, senza contare le spese di tenuta conto annuali.

E allora cosa posso fare?

Una soluzione è l'investimento in una gestione separata assicurativa che mi garantisce per tutta la durata dell'investimento il capitale, infatti nelle gestioni separate il capitale è garantito, e oggi mi da un rendimento annuale tra il 2 e il 3 per cento a seconda della capacità del gestore.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Tempi duri per UBI Banca

Le vicende di UBI Banca dal 2013

Continua

Rischio di portafoglio, opportunità o svantaggio?

La "rischiosità" controllata degli investimenti finanziari è sicuramente una buona opportunità

Continua

Attenzione alle promesse di rendimenti troppo elevati

Non fidatevi di chi promette rendimenti fuori da ogni logica

Continua

La volatilità di portafoglio

E' sempre molto importante conoscere la rischiosità del proprio portafoglio

Continua

Scenari di mercato

Cosa aspettarci dai mercati finanziari nel 2019

Continua

Accordo Stati Uniti-Cina sui dazi, una buona notizia

L'accordo stipulato domenica scorsa tra i due presidenti metterà fine alla guerra commerciale?

Continua

Rally di fine anno delle borse, tra sogno e realtà

Ci sarà quest'anno il rally di fine anno delle borse nonostante le tensioni internazionali?

Continua

Si può guadagnare con il trading on line?

Molti sognano di diventare ricchi con il trading on line, ma è possibile?

Continua

Campagne promozionali per acquisire nuovi clienti

Molte società finananziarie lanciano campagne promozionali per acquisire nuovi clienti

Continua

Fed, dazi, Brexit: come difendere il portafoglio nel 2019

Quali sono gli appuntamenti chiave di quest'anno per gli investitori?

Continua

Azioni: la scelta migliore per il 2019?

Pur non trascurando i segnali di rischio, le valutazioni azionarie sono diventate interessanti nel contesto attuale

Continua

Mercato toro, ancora per quanto?

Il mercato toro dura ormai da dieci anni, cosa aspettarci per gli anni futuri?

Continua