Richiedi una consulenza in studio gratuita!

I costi della sicurezza sul lavoro


I costi della sicurezza sul lavoro con la stima dei costi relativi all'emergenza Covid-19
I costi della sicurezza sul lavoro

Il prezziario dei costi della sicurezza è redatto in attuazione dell’art. 100 comma 1e dell’allegato XV del D.lgs. 81/2008, e successive modifiche, al fine di supportare l’attività del Committente e del Coordinatore della Sicurezza per la Progettazione (CSP) nella stima dei costi della sicurezza che dovrà essere redatta in forma analitica, per voci singole, a corpo o a misura secondo quanto definito dal prezziario per ogni singola voce di costo, computando solo le voci espressamente previste nel Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC).

I costi della sicurezza così individuati, saranno compresi nell’importo totale dei lavori, e individueranno la parte del costo dell’opera da non assoggettare a ribasso nelle offerte delle imprese esecutrici.

Le singole voci dei costi della sicurezza sono state calcolate considerando il loro costo di utilizzo che comprende il nolo e, quando applicabile, la posa in opera e il successivo smontaggio, l’eventuale manutenzione e l’ammortamento.

Nel caso in cui la voce di costo non sia applicabile o non disponibile, il Committente o il Coordinatore per la progettazione potranno fare riferimento ad una propria analisi di costo completa, secondo gli stessi criteri e desunta da indagini di mercato.

Per le opere rientranti nel campo di applicazione del D.lgs. 50/2016 e successive modifiche, per le quali non è prevista la redazione del PSC ai sensi del D.Lgs. 81/2008, titolo IV, capo I, le amministrazioni appaltanti hanno in ogni caso l’obbligo di stimare i costi della sicurezza per tutta la durata delle lavorazioni previste nel cantiere.

Eventuali proposte di integrazione al PSC presentate dall’Impresa e accettate dal Coordinatore per l’esecuzione, in quanto ritenute migliorative della sicurezza nel cantiere, non possono in nessun caso giustificare modifiche o adeguamento dei prezzi pattuiti.

Per la stima dei costi della sicurezza relativi a lavori che si rendano necessari a causa delle varianti, previste dagli articoli 106 e 149 del D.lgs. 50/2016 e successive modifiche, o dovuti alle variazioni previste dagli articoli 1659, 1660, 1661 e 1664, comma 2 del Codice Civile, si applicano le stesse disposizioni di cui sopra.

I costi della sicurezza così individuati, sono compresi nell’importo totale della variante, e individuano la parte del costo dell’opera da non assoggettare a ribasso. L’importo relativo ai costi della sicurezza previsti sarà liquidato dal Direttore dei Lavori in base allo Stato di Avanzamento Lavori (SAL), previa approvazione da parte del Coordinatore della Sicurezza per l’Esecuzione (CSE) dei lavori quando previsto. In relazione ai lavori affidati in subappalto, ove gli apprestamenti, gli impianti e le altre attività di cui al punto 4 dell’allegato XV del D.lgs. 81/2008 e successive modifiche siano effettuati dalle imprese esecutrici, l’impresa affidataria ha l’obbligo di corrispondere a esse senza alcun ribasso i relativi costi della sicurezza.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Infortunio sul lavoro Covid-19: nesso di responsabilità datore di lavoro

Nesso tra responsabilità penale e civile del datore di lavoro e redazione del DVR

Continua

Riflessioni sull'azione di rimborso per i medici di medicina generale

Il D.lgs. 368/99, recependo la Direttiva comunitaria n. 93/16/CE, ha riconosciuto a tutti i medici specializzandi lo status di lavoratore in formazione

Continua

I rischi della gestione del rapporto di lavoro domestico tipo h24 tramite agenzia

I rischi connessi alla gestione non controllata del rapporto di lavoro domestico mediante ausilio di agenzia di somministrazione di lavoro

Continua

Il potere disciplinare del datore di lavoro:i controlli sul lavoratore

Il potere direttivo e disciplinare ei controlli sui lavoratori sono argomenti estremamente delicati e sempre di attualità

Continua

Il potere disciplinare del datore di lavoro: presupposti

Nella gestione del contenzioso disciplinare è essenziale conoscere ed applicare correttamente le principali norme di riferimento

Continua

Il potere disciplinare del datore di lavoro: riflessi gestionali

Nell’analisi del potere direttivo e disciplinare, una serie di considerazioni particolari vanno riservate agli aspetti gestionali ed amministrativi

Continua

Aspetti inerenti la tredicesima mensilità nel comparto scuola

Effettuare un numero di giorni di servizio nel comparto scuola pari a 182 risulta corrispondente ad un anno di servizio

Continua

Breve cronistoria della vicenda del rinnovo contrattuale CAS Sicilia

Adeguamenti contrattuali economici dei dipendenti del consorzio Autostrade siciliane su base degli aggiornamenti CCNL Autostrade e Trafori

Continua

Come ottimizzare la produttività del lavoro pubblico

Ecco qual è la logica del DDL 2031/2009 collegato alla manovra finanziaria sull’ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico

Continua

IL COSTO DI GESTIONE DEL PERSONALE NELLA GARA D'APPALTO-PARTE PRIMA

Una variabile non trascurabile nella presentazione dell’offerta economica per la partecipazione ad una gara d’appalto riguarda il costo del personale

Continua

Autoferrotranvieri: differenze retributive per attività di conducente e indennità di guida

Ricorso autisti effettuato sulla base dell’art. 414 cpc contro l'Azienda Trasporti Messina ex CCNL Autoferrotranvieri 27.10.2000

Continua

Il costo di gestione del personale nella gara d'appalto (Parte seconda)

La variabile del calcolo del costo del lavoro nell’offerta economica della gara d’appalto muove sempre dai dati contrattuali e legali vigenti nel periodo considerato

Continua

Profili di responsabilità giuridica del dirigente d’azienda pre-virus

Adeguare e sviluppare in maniera programmatica l'evoluzione professionale dei dirigenti e dei quadri superiori, nonché anche la cultura imprenditoriale, risulta urgente

Continua

Riflessioni sul rapporto tra cuneo fiscale ed holding societaria

Cuneo fiscale ed Holding societaria. Riflessioni sulla protezione patrimoniale dell’imprenditore

Continua

Sicurezza nei luoghi di lavoro condominiali e DVR

Infortunio sul lavoro in ambito condominiale e nesso di resposabilità del datore di lavoro per redazione del DVR

Continua

Oltre la subordinazione, le nuove tutele per i rider

La recente sentenza della Cassazione ha riconosciuto nuove tutele per i rider, ma è solo la degna successione giurisprudenziale al decreto 81/2015 e alla legge 128/2019

Continua

Oltre lo Statuto dei lavoratori…una sentenza tortuosa non è giustizia

La sentenza della Corte di Cassazione n. 1633/2020 ha segnato il solco ma la strada delle tutele sarà ancora “lunga” nel mondo dei tempi “contratti” del profitto

Continua

Telelavoro, Smart working, innovation working: riflessioni di sociologia

Lo smartworking non è, come spesso si crede, il telelavoro o il lavoro da remoto. Infatti il telelavoro è il lavoro fatto da casa mentre lo smartworking è cosa diversa

Continua

L’infelice cancellazione delle cartelle fino a 5mila euro

Il recente Decreto Sostegni ha previsto la cancellazione delle cartelle esattoriali fino a 5mile euro, facciamo degli esempi pratici

Continua