Richiedi una consulenza in studio gratuita!

I modelli predittivi fanno guadagnare di più!


Perché i modelli predittivi vengono utilizzati anche in altri settori da quelli assicurativi dove sono nati
I modelli predittivi fanno guadagnare di più!
L’efficacia dei modelli predittivi - basati su algoritmi, ovvero su insieme di regole e di funzioni probabilistiche che elaborano una serie di dati - è testimoniata dal largo utilizzo che ne fanno i web player e le società di data driven. Si pensi, uno su tutti, al successo di facebook. Senza scomodare le major, comunque, sono molti gli algoritmi di successo - in genere creati da professionisti nel campo attuariale, come ActuaRisk, fondata da Franca Forster- che massimizzano le potenzialità economiche di un prodotto, come quelli utilizzati per definire i prezzi delle polizze assicurative per le auto e i "travel pricing engine" per il prezzo variabile delle tratte aeree.

Un algoritmo predittivo è il risultato di un processo continuo di ricerca, prova e affinamento.
Per l’ideazione di modelli e algoritmi predittivi efficaci sono necessari numerose competenze specialistiche attuariali e di modellistica probabilistica. Ovvero capacità di inferire con le informazioni quantitative e qualitative disponibili in azienda, come ad esempio le tavole demografiche, o le statistiche sanitarie oppure le statistiche dei motori di ricerca web ma anche con affermazioni del tipo "se il cliente ritorna è probabile che acquisti".

I fattori distintivi chiave per la ideazione di modelli di previsione probabilistica efficaci sono risultati essere: una eccellente attività di Data Mining e di cluster analysis, la definizione di driver quantitativi coerenti con l'esigenza di business e la disposizione di soluzioni stocastiche time effective. Tutte informazioni che l’attuario - abituato a tradurre osservazioni della realtà in numeri - è in grado di elaborare, convertendo i dati disponibili in informazioni adeguate per generare simulazioni che individuano le strategie d'azione con maggior probabilità di successo.

L’utilizzo sistematico dei modelli di previsione riduce il time-to-market, massimizza il profitto atteso, concentra le attività di sviluppo della forza di vendita sui prodotti o sulle combinazioni di prodotti più efficaci e sul prezzo più corretto. Insomma, trasforma l'analisi dei dati in immediato valore aggiunto.

Un modello predittivo utilizza i dati storici, le informazioni attuali e le intuizioni degli imprenditori. Per realizzare un modello predittivo si scoprono le relazioni esplicative tra variabili osservate e le si utilizzano per identificare i più probabili trend futuri, si associano fattori di credibilità e successivamente vengono generati scenari stocastici, così da simulare le interdipendenze, e ottenere le soluzioni più probabili.

Stimare futuri eventi economici è la competenza primaria della professione attuariale nella modellizzazione assicurativa e in altre applicazioni di risk management, ecco perché, ActuaRisk grazie alle sofisticate competenze statistiche integrate dalle profonde conoscenze delle dinamiche della commercializzazione di prodotti finanziari/assicurativi sa trasformare correttamente l'esigenza di business in una soluzione predittiva quantitativa, tramite un processo continuo di ascolto, ricerca, prova e simulazione stocastica.
ActuaRisk, coinvolge gli esperti di business e traduce in indicatori i fattori di successo già noti e utilizza svariati modelli previsivi stocastici complessi al fine di considerare i principali driver in ottica di breve e medio termine.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Perché il TFR richiede lo IAS19 nei bilanci IAS?

Differenza di valutazione del TFR trattamento di fine rapporto nel bilancio civilistico e nel bilancio IAS/IFRS

Continua

Indennità Cessazione Agente in bilancio IAS

L'indennità di cessazione dell'agente (ISC) nel bilancio IAS va regolata secondo lo IAS37 o lo IAS19?

Continua

Solvency II mi aiuta a scegliere l'assicurazione

La nuova normativa Solvency II aiuta il consumatore nella scelta della Compagnia di Assicurazione

Continua

TFR Ias 19

A chi richiedere la valutazione attuariale del TFR?

Continua

TFR - Valutazione attuariale IAS 19 e APE

Che impatti avrà la nuova APE in ambito pensionistico sul TFR?

Continua

Come scoprire chi sono i nostri migliori clienti?

Viviamo di relazioni, ma alcune sono più importanti di altre e vanno curate meglio

Continua

L'analisi dei rischi diventa strategia

Il settore assicurativo ha trasformato l'analisi dei rischi in strategia operativa. Un esempio da seguire anche per gli altri settori

Continua

Costo valutazione TFR secondo il principio IAS19

Lo IAS 19 raccomanda di richiedere ad un attuario abilitato la prima valutazione attuariale e le valutazioni successive: come chiedere un preventivo?

Continua