Richiedi una consulenza in studio gratuita!

I PREZZI DELLE CASE: cosa ci dicono le perizie


Dalle valutazioni per i mutui arrivano segnali rassicuranti sul trend dei prezzi delle case
I PREZZI DELLE CASE: cosa ci dicono le perizie

Dalle perizie effettuate per i mutui arrivano segnali rassicuranti sul fronte dei prezzi delle case. Trainate soprattutto dal nuovo, le quotazioni al metro quadrato degli immobili forniti in garanzia nel terzo trimestre 2018, hanno fatto segnare un aumento pari al +0,8% su base annua.

Si tratta di un dato che fotografa solo gli immobili per cui è stato chiesto un finanziamento ipotecario (circa il 60% del totale) e che può essere influenzato dal tipo di case acquistate quest’anno rispetto alle transazioni effettuate nel 2017; tuttavia è un segnale al quanto incoraggiante se rapportato al periodo 2011/2017.

Il dato delle quotazioni si inserisce in un mercato dei mutui ancora in salute, caratterizzato da tassi che rimangono molto bassi. Infatti, a livello territoriale gli scostamenti dalla media sono abbastanza significativi: l’incremento maggiore si registra nel Centro, con un +1,9% rispetto al terzo trimestre 2017, e nel Nord Ovest con un +0,3%, mentre nelle macro aree Nord Est e Sud e Isole si registrano rispettivamente riduzioni del -1,3% e del -1%. Anche se le surroghe superano ancora il 33% del totale delle operazioni, il peso delle erogazioni con finalità acquisto continua a crescere con continuità da oltre 18 mesi, raggiungendo il 58% del totale erogazioni nel terzo trimestre 2018 contro un 43% del terzo trimestre 2017. Tuttavia lo scenario incerto che si è consolidato potrebbe indurre privati e famiglie ad adottare un approccio attendista e a posticipare le decisioni relative a un investimento importante come quello sulla casa.

Il pricing dei mutui (nel corso degli ultimi due trimestri stabile a livelli di minimo storico) è risultato quanto mai favorevole per supportare i nuovi progetti di acquisto ma, anche in questo caso, c'è il timore di un ulteriore incremento dei tassi applicati. A questo riguardo si rilevano già i primi segnali di rialzo dei tassi per i mutui a tasso fisso, in buona parte correlati a un ritardo di revisione dei tassi finiti di offerta a fronte di aumenti degli indici Irs. La situazione in termini di liquidità del sistema bancario rimane positiva al momento, ma il protrarsi o l'accentuarsi di tensioni sui mercati finanziari interni e internazionali e l'evolversi del dialogo politico in corso a livello europeo, sono elementi correlati che potrebbero a tendere innescare dinamiche di significativo aumento spread sui mutui.

I dati, quindi, fanno emergere che il mercato residenziale italiano sta cercando di intraprendere la strada della ripresa non solo sul fronte del numero di transazioni effettuate ma anche con riferimento ai prezzi, sebbene i rialzi di questi ultimi siano concentrati soprattutto sul segmento del nuovo, sinonimo di una qualità migliore rispetto alle abitazioni usate. Una qualità che oramai è pressoché imprescindibile per le esigenze di una domanda sempre più selettiva, soprattutto in termini di efficientamento energetico. A tal fine gli istituti di credito si stanno progressivamente attrezzando per fornire condizioni più favorevoli, quali tassi di interesse inferiori o un rapporto più elevato fra l'importo del mutuo e il valore dell'immobile (Ltv), a chi acquista immobili poco energivori o chi effettua interventi di efficientamento sull'esistente.

Per metterci al sicuro da ogni possibile e sgradevole sorpresa non resta, quindi, che affidarsi a degli esperti in materia. Uno strumento sempre più usato è rappresentato dalla Consulenza Tecnico - Bancaria messa a disposizione da un esperto Valutatore Immobiliare Certificato al quale affidare l’analisi preventiva della documentazione e lo stato dei luoghi. Il servizio mira ad essere un vero e proprio "ombrello protettivo" per quanti sono in procinto di comperare una casa o vendere un immobile, ma che non vogliono sorprese o intoppi nel momento in cui si andrà a definire il contratto.

Il più grande concorrente oggi è il "non far nulla" e fidarsi un po' al "fai da te"; cosa che spesso può andar bene, ma che nasconde molte insidie.

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

MUTUO CASA: il valore dell'immobile.

La stima del valore di mercato a garanzia di un finanziamento e non solo.

Continua

LA PERIZIA IMMOBILIARE: il rapporto di valutazione.

L’importanza della perizia immobiliare per i consumatori.

Continua

PATENTE E LIBRETTO: la documentazione dell'immobile.

I documenti mancanti bloccano il 50% delle valutazioni per i mutui.

Continua

ACQUISTARE CASA OGGI: le insidie del momento.

Il mercato dei mutui non è assolutamente in ripresa, e gli addetti ai settori lo sanno molto bene

Continua

RICHIESTA MUTUO RESPINTA: quando la crisi ci attanaglia.

Un viaggio tra segnalazioni, protesti, mancati pagamenti ed insoluti

Continua