Il gioco erotico può essere un valido aiuto per la coppia


Incontri benefici, ma attenzione: chi li tiene deve essere preparato
Il gioco erotico può essere un valido aiuto per la coppia
«Incontri benefici, ma attenzione: chi li tiene deve essere preparato» «
Come professionista, ho partecipato a uno di questi incontri, volevo rendermi conto di persona di come" funzionano. Non sono contraria, se radunano donne che si divertono tra di loro, in riunioni fatte apposta per fare filò e dalle quali, alla fin fine, imparare qualcosa. Ma sono dubbiosa sulla formazione di chi tiene tali corsi. Dovrebbero essere persone con un’istruzione specifica, perché si tratta sì di vendita, ma in questo caso non di pentole o materassi».

Insomma, bisogna ragionare oltre il mero sexy-accessorio?
«Mettendo da parte il business, ci sono prodotti interessanti, creme per massaggi che noi specialisti consigliamo nelle terapie di coppia. Creme che per esempio si mangiano, stimolo per rinvigorire il rapporto con interessanti giochi erotici. Oggi le donne sono più propense a proporre al proprio uomo questo tipo di soluzioni, i vibratori poi sono presidi che noi sessuologi usiamo molto quando curiamo i vaginismi nei matrimoni bianchi, dove lei non accetta la penetrazione».

Coppie stanche in giro, ce ne sono tante?
«Parecchie, anche perché si stancano molto prima, le nostre mamme erano molto più pazienti. Oggi le donne pretendono perché hanno lavorato su stesse a una velocità diversa rispetto agli uomini. Sono loro che propongono al partner di "farlo nuovo o strano". Il corpo è stato molto dimenticato, trattato solo esteriormente quando viene sbattutto in prima pagina, pubblicizzato con le attricette che vanno al mare. Il corpo è invece una cosa molto, molto seria, ha bisogno di esprimersi.

Perché ci si deve sentire defraudati solo perché si è anziani?
Il corpo è corpo, va curato, celebrato, ascoltato. Quello sessuale è un sintomo che fa capire che attorno a quel sintomo c’è dell’altro. Il gioco erotico può essere un valido aiuto, per venirsi incontro».

Articolo del:


di Dr.ssa Serenella Salomoni

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse