Il legno nell'architettura di oggi


Il legno è di sicuro la nuova frontiera per l'architettura.
Il legno nell'architettura di oggi
Il legno è di sicuro la nuova frontiera per l'architettura.
Da molti anni si vedono sempre più diffondere le strutture in legno lamellare soprattutto per la realizzazione di spazi architettonici di vaste dimensioni.
Dovendo vedere i casi negli Stati Uniti o in Australia si percepisce subito che la grande diffusione delle tipologie abitative come le case a schiera ne garantisce l'utilizzo per convenienza.
Così come nei paesi del Nord Europa dove presentano una densità abitativa ridotta in contrasto alla grande abbondanza del legno.
I Italia si è passati, dopo la seconda guerra mondiale, alle tecnologie laterocementizie, così siamo diventati un paese di calcestruzzo.
Questo perchè il legno è visto ancora con un occhio pregiudizievole a causa dei suoi comportamenti in primo luogo di fronte al fuoco e al degrado naturale.
Oggi i tempi sono cambiati soprattutto se si fa riferimento alla qualità energetica degli edifici. E in questo senso il legno rimane l'unico materiale da costruzione rinnovabile, rispondendo in maniera positiva ai problemi di trasmissione termica ed energetica rivestendo comunque un'importante ruolo per quanto riguarda l'immagine architettonica.
Si vedono così nascere anche edifici multipiano che hanno reso necessario il superamento di diversi ostacoli normativi.
In molti casi le strutture verticali sono realizzate con telai leggeri prefabbricati con traversi come rinforzo alle sollecitazioni orizzontali. I moduli vengono successivamente trasportati in cantiere privi di isolanti per facilitarne il trasporto. Una volta posti in opera vengono connessi tramite giunzioni metalliche e le cavità vengono riempite con lana minerale che funge da isolante.
E' proprio il legno che negli ultimi 20 anni ha sviluppato un proprio livello tecnologico.
E' verso la fine degli anni 70 che si diffonde in Europa la tecnologia del legno lamellare che si ottiene incollando tavole di legno massiccio a umidità controllata.
Un'importante caratteristica si ritrova nella sua ridotta massa volumica che fa del materiale un'importante soluzione soprattutto nelle zone sismiche.
Infatti si presentano sollecitazioni ai carichi dinamici molto inferiori rispetto alle costruzione realizzate con altri materiali.
Arriviamo dunque al luogo comune più diffuso che è quello del comportamento del materiale in relazione al fuoco.
Il legno brucia ad una velocità costante e si carbonizza progressivamente verso l'interno e questo strato carbonizzato isola gli strati più interni che rimangono strutturalmente integri.
Il legno, quindi, non collassa per deformazione come accade per le strutture metalliche. E' necessario sottolineare che le parti più delicate in caso d'incendio sono le connessioni metalliche e qui la normativa è molto severa.
Una costruzione in legno può durare anche diverse centinaia di anni questo è reso possibile anche da una buona programmazione di manutenzione. In questo senso è importante controllare l'umidità presente sul luogo cercando di evitarne i ristagni.
E' da qualche anno che vi è una gara a costruire l'edificio in legno più alto. Si cerca di superare i 10 piani.
Di sicuro ne vedremo delle applicazioni per quanto riguarda le infrastrutture e questo contribuirà a migliorare la qualità della nostra vita.

Elena Graziano

Articolo del:



Non è presente nessuna recensione!


Aggiungi ai tuoi preferiti e visualizza in seguito

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

I due porti: Genova e Rotterdam uniti dal `Terzo valico`

Fra Tortona e Genova è in costruzione il Terzo Valico dei Giovi in vista del corridoio dell'alta velocità tra Genova-Rotterdam

Continua

Hai bisogno di una stima?

La perizia di stima è una procedura che indica la commerciabilità di un bene secondo le leggi dell'attuale mercato

Continua

Il mio pensiero mi porta a...

L'architettura non è solo un edificio, ma anche l'espressione della capacità umana di abitare

Continua

Architettura e trasparenze

La casa utopistica dello scrittore visionario Sheerbart appare più che mai attuale e vantaggiosa

Continua

L'Architettura di vetro

La scelta del vetro come materiale dominante è giustificata dalla ricerca di una pura semplicità

Continua

Il Recupero nell'Architettura

Attuato in vari ambiti, il recupero sviluppa le potenzialità dei fabbricati in linea con la loro storia e il contesto ambientale

Continua

Blueprint di Renzo Piano, quale futuro?

Genova: 76 proposte respinte al concorso per il Blueprint di Renzo Piano

Continua

La struttura degli edifici

L'architettura di oggi è sempre alla ricerca di forme più diverse che vanno fino agli estremi delle tecnologie

Continua

L'architettura degli edifici pubblici

Gli edifici pubblici diventano simboli della rinascita intellettuale, portatori di culture e tradizioni di un popolo

Continua

L'energia nell'architettura

Architettura ed energia devono crescere insieme per ottimizzare il comfort delle abitazioni

Continua

La progettazione delle infrastrutture nelle città

La progettazione delle infrastrutture identifica i veloci cambiamenti della nostra società

Continua

Architetture per Utenze Speciali

Pensate soprattutto per giovani e anziani, si differenziano dal resto delle tipologie architettoniche esistenti

Continua

Architettura low cost

Il concetto che sta alla base non è di povertà, si tratta solo di utilizzare in modo appropriato le risorse a disposizione

Continua

La Prefabbricazione

Le parole chiave sono prefabbricazione ed innovazione: consentono all’edilizia di plasmarsi ad ogni progetto mantenendo la sostenibilità economica

Continua

Il colore nell'Architettura

L'architettura, nelle sue varie sfaccettature, è colore e luce. Non si deve pensare che questo sia un aspetto secondario

Continua

Piante in casa

La forza della natura è dirompente

Continua

Giardino sulla terrazza

Prospettive affinché questa parte della casa ritorni ad appartenerci sia sotto il profilo sensoriale che fisico

Continua