Il re-siliente


La resilienza è presente in ognuno di noi grazie alla genetica e può essere sia mantenuta sia sviluppata
Il re-siliente
Il Vocabolario TRECCANI da la seguente definizione di resiliènza s. f. [der. di resiliente]. - 1. Nella tecnologia dei materiali, la resistenza a rottura per sollecitazione dinamica, determinata con apposita prova d’urto: prova di r.; valore di r., il cui inverso è l’indice di fragilità. 2. Nella tecnologia dei filati e dei tessuti, l’attitudine di questi a riprendere, dopo una deformazione, l’aspetto originale.
In psicologia, la capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà, un grave lutto, la fine di una storia importante, le perdita del lavoro, ecc... Un evento traumatico provoca una perdita di equilibrio nella vita di tutti i giorni, provoca una serie di forti emozioni. Di fronte a questi momenti di crisi ognuno reagisce in modo differente, alcuni riescono a fronteggiare la crisi e ad uscirne più forti di prima.
Il termine resilienza ha un’origine latina da "resalio", è più un termine marinaresco, indica il gesto di risalire di una persona caduta da un’imbarcazione capovolta. Essa è la capacità di una persona di reagire ad un cambiamento, ad un problema, la capacità di affrontare una crisi e reagire in maniera positiva e dare uno slancio nuovo alla vita. Trasformare la crisi in opportunità di crescita.
Spesso si associa il termine resilienza al termine Coping.
La resilienza è presente in ognuno di noi grazie alla genetica e può essere sia mantenuta sia sviluppata. Essa è al tempo stesso una caratteristica ed una capacità. Si può far crescere la propria resilienza, questo è un percorso personale, un tipo di approccio con una persona potrebbe non essere adatto per un’altra persona.
In psicoterapia cognitiva e psichiatria il termine coping (termine inglese traducibile con "strategia di adattamento") indica l'insieme dei meccanismi psicologici adattativi messi in atto da un individuo per fronteggiare le situazioni potenzialmente stressanti o pericolose per il normale funzionamento psichico e il normale stato di benessere psicofisico. Il Coping è la capacità di fronteggiare una situazione difficile, di gestire condizioni di difficoltà ed incertezza.
Si può far crescere la propria resilienza curando alcuni aspetti della nostra vita. Prima di tutto aumentare la stima di se stessi, ripensando alle cose belle fatte, curando le nostre relazioni, le nostre amicizie, fondando i nostri rapporti sull’autenticità dei sentimenti. Coltivare sempre un pensiero positivo, avere la capacità di andare aldilà di quello che appare a prima vista, ricercare e vedere la bellezza della vita, percepire il valore reale delle cose.

In che modo reagiamo alle avversità? Quando attraversiamo un momento di forte crisi, cosa facciamo? Come lo affrontiamo? Quanto siamo Resilienti? Cosa vuol dire essere Resilienti?

Articolo del:


di Rosa Salemme

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse