Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Il reato di minaccia: articolo 612 del codice penale


Il reato di minaccia è previsto e punito dall'art. 612 del codice penale. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta
Il reato di minaccia: articolo 612 del codice penale

Sia nel delitto di violenza privata che in quello di minaccia la tutela penale tende a gantire la libertà psichica dell'individuo nella sua volontaria esplicazione. Per la sussistenza della minaccia è sufficiente che l'agente eserciti la sua azione intimidatoria in senso generico, trattandosi di reato formale con evento di pericolo immanente nella sua azione.

La violenza privata presenta invece un quid pluris, essendo la minaccia diretta a costringere qualcuno a fare, tollerare ed omettere qualcosa, con evento di danno, costituito dall'essersi l'altrui volontà estrinsecata in un comportamento coartato.

Il reato di minaccia deve considerarsi reato formale di pericolo e non postula l'intimidazione effettiva del soggetto passivo, essendo sufficiente che il male minacciato sia tale potenzialmente da incutere timore e da incidere nella sfera di libertà psichica del soggetto passivo.

Ai fini della configurabilità del delitto di cui all'art.612 c.p. minaccia è ogni mezzo valevole a limitare la libertà psichica di alcuno ed è costituita da una manifestazione esterna che rappresenta in qualsiasi forma al soggetto passivo il pericolo di un male ingiusto, cioè contra ius, che in futuro più o meno prossimo possa essergli cagionato dal colpevole o da altri per lui nella persona o nel patrimonio.

Anche le frasi intimidatorie pronunziate in forma condizionata integrano il delitto di minaccia, a meno che l'intimidazione sia intesa non già a restringere la libertà psichica del minacciato bensì a prevenire un'azione illecita del medesimo.

Nel delitto di minaccia il dolo consiste nella cosciente volontà di minacciare ad altri un ingiusto danno ed è diretto a provocare l'intimidazione del soggetto passivo, senza che sia necessario che in tale volontà sia compreso il proposito di tradurre in atto il male minacciato.

Per la sussistenza dell'aggravante di cui all'art.612 ,e.li c.p.,è sufficiente che la minaccia sia posta in essere mediante l'uso di uno strumento atto ad offendere. La minaccia attuata con arma è in ogni caso ex se produttiva dell'evento, cosiddetto " formale", dell'ipotesi grave del reato.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Offesa a pubblico ufficiale, quale punizione?

Il comportamento di chi offende l'onore e il prestigio di un pubblico ufficiale in sua presenza e a causa delle sue funzioni, va riqualificato come ingiuria

Continua

Abbandono del domicilio domestico e obblighi di assistenza familiare

Trattiamo il tema dell'abbandono domestico e della conseguente violazione degli obblighi di assistenza familiare

Continua

Profili costituzionali e giuridici dell'art 644 c.p.

Conosciamo il delitto di usura sotto il suo profilo costituzionale e giuridico

Continua

Articolo 643 del codice penale: caratteristiche giuridiche

La circonvenzione di incapace è un delitto previsto e punito dall'art. 643 del codice penale italiano. Conosciamone tutte le caratteristiche giuridiche

Continua

Art. 241 del codice penale: attentati contro l'integrità, l'indipendenza e l'unità dello Stato

Valutiamo gli aspetti giurudici dell'articolo 241 del codice penale inerente attentati contro la integrità, l'indipendenza o l'unità dello Stato

Continua

Violenza sessuale, art. 609 bis del codice penale

In questo articolo trattiamo il delicato argomento relativo al reato di violenza sessuale disciplinato dall'articolo 609 bis del codice penale

Continua

Sequestro di persona, art.605 del codice penale

Parliamo di sequestro di persona e della limitazione alla libertà della persona

Continua

Violenza privata: articolo 610 del codice penale

In questo articolo analizziamo e trattiamo in maniera approfondita l'art. 610 c.p relativo al reato di violenza privata

Continua

Violenza o minaccia per costringere a commettere un reato, art.611 c.p

In questo articolo analizziamo e trattiamo in maniera approfondita l'art. 611 del codice penale relativo a violenza o minaccia allo scopo far commettere un reato

Continua

Violazione di domicilio: art.614 del codice penale

In questo articolo analizziamo e trattiamo in maniera approfondita l'art. 614 del codice penale relativo alla violazione di domicilio

Continua