Il significato del dono nella relazione


Il dono inteso come atto basato sulla reciprocità della relazione. Differenza fra dono e regalo
Il significato del dono nella relazione

Il regalo è un oggetto con valore materiale e implica il riconoscimento di un obbligo verso colui a cui viene dato, il termine deriva probabilmente dallo spagnolo in cui "regalo" indicava gli omaggi dei sudditi al re.

Il dono invece ha un valore simbolico e affettivo e viene dato in modo incondizionato e spontaneo a chi viene considerato importante. Il dono e l’atto di donare si basano sulla reciprocità, che è l’essenza della relazione umana intesa come scambio. Si dona e si riceve, con il dono si riconoscono i ruoli e le funzioni nella relazione e se ne valorizza il significato.

Siamo a ridosso delle feste natalizie, viviamo in una società che ci induce a comprare, a comprare…a comprare cosa? Sicuramente la corsa all’oggetto, la necessità di stare al passo con le mode del momento fanno si che saldi e promozioni  diventino  anche occasioni di acquisto di cose non sempre necessarie, che spesso soddisfano la smania di possesso. Acquisti non necessari dettati dalla moda e dalla necessità di comprare forse per appartenere, o per emulare, pensiamo alle code chilometriche di fronte ai negozi nella giornata del Black-Friday.  Situazioni simili sono sempre più frequenti e, se siamo ben lontani dallo shopping compulsivo, che è una patologia della dipendenza , potremmo ipotizzare che  siano indicative della necessità di compensare disagi, tensioni, vuoti, o chissà quali altri vissuti  attraverso l’acquisto. Un acquisto  effimero che non quieta lo stato d’animo in modo duraturo  e  induce a comprare ancora; un potenziale innesco di pericoloso circolo vizioso si potrebbe cosi innescare un pericolo circolo vizioso.  

Fermiamoci un attimo a riflettere su questi aspetti in questi giorni che precedono il Natale e distinguiamo il dono dal regalo, il riconoscimento del valore di una relazione e di un affetto, dall’obbligo di comprare per forza qualcosa a qualcuno “perché sara’ presente”, “perché si deve”.

Il dono è un atto d’amore  che va al di là dell’oggetto, può essere anche creato mettendo in gioco parti di sé. Il dono è coraggio di riconoscere il valore dell’altro e della relazione,  di donare senza un’occasione precisa. E’ il dono che si fa alla persona in relazione con noi.

Queste riflessioni  non intendono boicottare gli acquisti ma soltanto riscoprire il valore e il senso del dono.

Articolo del:


di Dr.ssa Marzia Dileo

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse