Il sistema di Pantouflage per combattere la corruzione nella P.A.


Istituto del Pantouflage: ha lo scopo di evitare che il dipendente pubblico possa sfruttare la conoscenza della struttura organizzativa della P.A. per trarne vantaggio
Il sistema di Pantouflage per combattere la corruzione nella P.A.

La legge 190/2012 ha inserito all’art. 53 del D.lgs. n. 165/2001 il comma 16 ter, cioè l’importante istituto del Pantouflage!

Questo divieto ha la finalità di evitare che il “dipendente pubblico” possa sfruttare la conoscenza della struttura organizzativa della pubblica amministrazione al fine di ricavare vantaggi, sia patrimoniali, sia non patrimoniali. È applicabile a tutti “i dipendenti che, negli ultimi tre anni di servizio, hanno esercitato potere autoritativi o negoziali per conto della pubblica amministrazione di cui all’art. 1 comma 2 non possono svolgere, nei tre anni successivi alla cessazione del rapporto di pubblico impiego, attività lavorativa o professionale presso i soggetti privati, destinatari della pubblica amministrazione svolta attraverso i medesimi poteri”.

Il divieto di Pantouflage è uno strumento fondamentale per prevenire uno scorretto esercizio dell’attività istituzionale da parte del dipendente pubblico. Alla base del divieto di Pantouflage ci sono i principi costituzionali che devono per forza essere osservati nella pubblica amministrazione come: trasparenza, imparzialità, buon andamento e principalmente quello che impone ai pubblici impiegati l’esclusività del servizio a favore della pubblica amministrazione. Per quanto riguarda l’applicazione del Pantouflage, l’ANAC ha rilasciato un parere mediante la delibera 99 del 8 febbraio 2017 chiarendo che anche in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati di controllo pubblico si applica l’articolo 53 comma 16 ter del d.lgs, 165/2001.

In relazione ai contratti conclusi in violazione del divieto di Pantouflage, accertatamente la norma prevede che ricade su contratti conclusi e su incarichi conferiti con la sanzione di carattere civilistico della nullità. Cioè, sono atti nulli. Altrettanto, in sede di gara o affidamento incarichi abbiamo la possibilità della “fragile” dichiarazione, in cui il soggetto afferma in primo luogo di non aver concluso contratti di lavoro subordinato o autonomo e, comunque, di non aver attribuito incarichi ad ex dipendenti, con poteri autorizzativi oppure negoziali per conto delle pubbliche amministrazioni. Il problema di questa cosiddetta dichiarazione è capire esattamente cosa pensa il soggetto nell’ambito soggettivo che sia “poteri autorizzativi o negoziali per conto delle pubbliche amministrazioni” d’accordo con la funzione svolta nel passato.

Come sapere, provare o capire, che questo soggetto in caso di dichiarazione “sbagliata”, ha commesso o no una omissione? Come sapere se ha agito in buona o in male fede? Non è facile. Però, certo è che, in qualsiasi modo, fortunatamente la legge protegge con rigore il bene giuridico collettivo e l’interesse pubblico, una volta che il destinatario del provvedimento dichiara essere consapevole delle sanzioni e dell’obbligo di restituire tutti i compensi eventualmente percepiti e accertati, in disaccordo con l’obbligo previsto nella legge. Ovviamente, la corruzione non è l’olio del motore della pubblica amministrazione: è la seppia!

E questo cancro provoca danni irreparabili nella società e nella vita dei cittadini. La fiducia nella pubblica amministrazione, che non può essere vista come la nemica dei cittadini, è fondamentale per lo sviluppo economico in qualsiasi società. Per concludere, il Pantouflage è uno strumento fondamentale nella lotta contro la corruzione oppure della micro-corruzione nella pubblica amministrazione al fine di evitare l’infiltrazione delle organizzazioni criminose nell’ambito della pubblica amministrazione. 

Articolo del:


di Adv. Luiz Scarpelli

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse