Richiedi una consulenza in studio gratuita!

Impianti fotovoltaici, ancora in tema di diritto di superficie


Probabile un ripensamento dell’Agenzia delle Entrate sulla tassazione dei redditi percepiti per la costituzione del diritto di superficie
Impianti fotovoltaici, ancora in tema di diritto di superficie
Ad oltre due anni dal pronunciamento dell’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 36 del 19 dicembre 2013, circa le modalità di tassazione dei redditi percepiti a seguito della costituzione del diritto di superficie per l’installazione di impianti fotovoltaici, e dopo la sentenza della Corte di Cassazione n. 15333 del 4 luglio 2014 che si è espressa in maniera completamente difforme rispetto all’Agenzia delle Entrate, forse vi sono segnali che conducono a ritenere che ci possano essere istruzioni agli Uffici in linea con la interpretazione giurisprudenziale.
Saltando, a piè pari, la riproposizione specifica del tema perché già riportata in altro articolo del 22 aprile 2016, la novità è rappresentata dalla presentazione, in data 14 settembre 2016, di una interrogazione parlamentare (5/09475) da parte degli On.li Pelillo e Venittelli, con la quale è stato richiesto al Ministro delle Finanze di " intervenire in sede amministrativa al fine di chiarire la corretta interpretazione della disciplina in materia di tassazione del diritto di superficie, in modo da superare la precedente pronuncia dell’amministrazione finanziaria del 2013, rendendola quindi conforme a quanto previsto dalla consolidata giurisprudenza di legittimità".
Nella risposta scritta il Vice Ministro Luigi Casero conferma la non applicabilità della lettera b) del primo comma dell’art. 67 del TUIR ai casi in esame, come riportato nella citata Circolare n. 36 del 2013, con argomentazioni lontane dal diritto ma improntate esclusivamente a giustificare l’esazione di imposte.
In particolare viene precisato che " il concedente il diritto reale di godimento, una volta riacquistata la piena proprietà del bene, avrebbe, ad esempio la facoltà di costituire nuovamente diritti reali sullo stesso, seguitando così a sfruttarne la potenzialità reddituale, ovvero a cederne l’intera proprietà, incassando corrispettivi che sarebbero sempre ed in ogni caso esenti da tassazione, in quanto detentore del bene da oltre un quinquennio".
In sostanza quello che conta è che ci sia comunque e sempre il pagamento di un’imposta anche se non espressamente previsto da alcuna legge, in totale spregio con il principio di legalità fiscale sancito dalla Costituzione ed in contrasto con quanto affermato dalla Corte di Cassazione secondo la quale se oggetto della costituzione del diritto di superficie è un terreno agricolo, " nessuna tassazione è applicabile, salvo che non siano trascorsi almeno cinque anni dall’acquisto".
La speranza di un " ravvedimento operoso" dell’Agenzia delle Entrate è riposta nella parte conclusiva della risposta del Vice Ministro ove si legge che " Tuttavia, alla luce della giurisprudenza di legittimità segnalata dagli Onorevoli interroganti, l’Agenzia delle entrate si riserva di effettuare ulteriori approfondimenti che terranno anche conto dell’andamento del contenzioso in corso".
In proposito si segnalano le seguenti sentenze che hanno condiviso la tesi della Corte di Cassazione: n. 211 del 18.5. 2015 della Commissione Tributaria Provinciale dell’Aquila, Sez. 1, confermata dalla sentenza n.350/1/2016 del 17.3. 2016 della Commissione Tributaria Regionale di L’Aquila; n. 642 del 16.11. 2015, della medesima Commissione Tributaria Provinciale di L’Aquila Sez. 3 e n. 231/7/15 del 28.6.2015 della Commissione Tributaria Provinciale di Foggia Sez. 7.

Articolo del:



L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse

Altri articoli del professionista

Diritto di superficie per impianti fotovoltaici

Non risolta la tassazione dei redditi percepiti per la costituzione del diritto di superficie per l’installazione di impianti fotovoltaici

Continua

La tassazione degli atti istitutivi dei Trust

Una riflessione sull’applicazione dell’imposta per la costituzione di trust dopo la sentenza della Corte di Cassazione n. 4482 del 7 marzo 2016

Continua

Proposte di modifica per l'imposta di successione

La proposta di legge n.2830 prevede la modifica delle aliquote dell'imposta sulle successioni e donazioni

Continua

“Codice commentato dell’imposta di successione”

Il libro di Domenico Montemurno è un’utile guida in materia di imposta di successione dopo le modifiche introdotte dal Legislatore

Continua

Rottamazione delle cartelle: pendenza di giudizio?

Nella legge di conversione del D.L. 193/2016, ancora in corso, non è ancora chiara la pendenza di giudizio

Continua

Invio telematico delle dichiarazioni di successione

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari ha organizzato un corso sull’invio telematico delle dichiarazioni di successione

Continua

Il nuovo modello di dichiarazione di successione

Annotazioni sul nuovo modello per la dichiarazione di successione in vigore dal 23.1.2017, giusto Provvedimento del 27.12.2016 dell'Agenzia Entrate

Continua

Ancora sull`invio telematico delle successioni

In sede di istruzioni per l’invio telematico delle dichiarazioni di successione l’Agenzia delle Entrate si sostituisce al legislatore

Continua

Non più coacervo delle donazioni per l’imposta di successione

La Corte di Cassazione con la sent. n. 24940 del 6.12 2016 ha affermato la tacita abrogazione della disposizione prevista dall'art.8 4 c. del TUS

Continua

La plusvalenza nelle permute immobiliari

Una recente Ordinanza della Cassazione fissa il momento impositivo ai fini dell’applicazione della plusvalenza prevista dall'art. 67 del TUIR

Continua

Plusvalenza e diritto di superficie

Adeguamento dell’Agenzia delle Entrate alla giurisprudenza della Corte di Cassazione per le plusvalenze da costituzione del diritto di superficie

Continua

Accertamento d’ufficio per omessa presentazione della successione

Come avviene l’accertamento d’ufficio nelle ipotesi di omessa presentazione della dichiarazione di successione da parte dei soggetti obbligati

Continua

Agevolazioni sull'imposta di registro per il settore edilizio

Nel Decreto crescita 2019 è stata inserita la concessione dell’imposta fissa di registro per l’acquisto dei fabbricati da demolire

Continua

Imposta di registro, la tassazione degli atti di divisione

Ecco le modalità di calcolo dell'imposta di registro per gli atti di divisione immobiliare

Continua

Nuove istruzioni per la dichiarazione di successione telematica

Aumentati i dubbi applicativi dopo le modifiche alle istruzioni per l'invio telematico delle dichiarazioni di successione

Continua

Collazione per imputazione delle donazioni e atti di divisione

Trattamento fiscale degli atti di divisione di comunioni ereditarie in presenza di collazione di donazioni per imputazione

Continua

La sospensione dei termini per le agevolazioni prima casa

Con la risposta ad interpello n. 345 l'Agenzia delle Entrate chiarisce l'applicabilità della sospensione dei termini per le agevolazioni sulla prima casa

Continua

Oblazione o indebito arricchimento dell'erario?

La mancata restituzione della sanzione in misura ridotta in presenza di contenzioso tributario potrebbe configurare l'ipotesi di indebito arricchimento dell'erario

Continua