Imu 2015


Imu 2015: ultime news
Imu 2015
La Legge n.147 del 27 dicembre 2013 ha introdotto una nuova tassazione locale sugli immobili la c.d. IUC (Imposta Unica Comunale) articolata in tre distinti tributi:
- IMU
- TASI
- TARI

La Tasi e' diretta a coprire il costo per i servizi indivisibili forniti dai Comuni quali ad esempio l'illuminazione, la sicurezza stradale la gestione degli impianti e delle reti pubbliche ecc.

La Tari sostituisce la vecchia TARSU, TIA E TARES ed e' la tassa dovuta da chiunque possieda o detenga locali ed aree suscettibili di produrre rifiuti e destinata dunque a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti.

L'imu sostituisce la vecchia ICI con qualche novita' in merito ai moltiplicatori utilizzati per il calcolo della base imponibile ed ai soggetti obbligati al versamento ed ai soggetti esonerati.
Sono soggette all'IMU le abitazioni principali appartenenti alle categorie catastali A1, A8 ed A9, le seconde abitazioni, le aree fabbricabili i terreni agricoli e gli immobili ritenuti a essi strumentali.
Come nel 2014 sono tenuti al pagamento dell'IMU i soggetti che vantano diritti di proprieta' o di reale godimento sull'immobile. Quindi anche per il 2015 sono soggetti passivi dell'IMU il proprietario dell'immobile, l'usufruttuario, il titolare del diritto di abitazione, di enfiteusi, di superficie e d'uso; il locatario di bene in leasing e il concessionario di beni demaniali.

Anche per il 2015 sono esonerati dal versamento dell'IMU i proprietari o titolari di diritti reali di godimento su tali categorie di immobili:
- abitazioni principali non di lusso e quindi appartenenti alla categoria catastale A2,A3,A4,A5,A6 e A7 e relative pertinenze;
- unita' immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprieta' indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari
- fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali
- casa coniugale assegnata al coniuge a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, sciogliemtno o cessazione degli effetti civili del matrimonio
- l'unico immobile iscritto o scrivibile al catasto edilizio urbano come unica unita' immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate.

Per l'abitazione principale e relative pertinenze e' confermato come per il 2015, il diritto ad una detrazione nella misura di euro 200.00 da rapportare ai giorni ed alla percentuale di possesso. La stessa Legge di Stabilita' ha eliminato l'ulteriore detrazione di 50.00 euro prevista per ogni figlio inferiore ai 26 anni che dimora all'interno dell'abitazione principale.

Articolo del:


di Comm. Emanuela Carocci

L'autore dell'articolo non è nella tua città?

Cerca un professionista con le stesse caratteristiche a te più vicino.

Cerca nella tua città o in una città di tuo interesse